Menu

L'Esperto: Ape sociale compatibile con la salvaguardia pensionisticaIn evidenza

ho avuto risposta positiva per Ottava Salvaguardia e la mia pensione decorrerà dal 01/12/2018, vorrei presentare domanda per Ape Social, compirò 63 anni il 2/8/2018, se venisse accolta dovrei ricevere l'assegno Ape Social da agosto a novembre 2018 poi passerei alla pensione come riconosciuto da Ottava Salvaguardia, vorrei sapere se chiedere entro marzo 2018 (e ottenere) Ape Social potrebbe comportare qualche problema con la decorrenza che mi è stata accordata da Ottava Salvaguardia.

L'Inps non ha fornito istruzioni chiare al riguardo. Da un punto di vista normativo riteniamo che ciò sia possibile posto che la legge non prevede alcuna incompatibilità tra salvaguardia pensionistica ed ape sociale. Dunque il lettore potrebbe cumulare entrambi gli strumenti facendosi accompagnare alla pensione in salvaguardia dall'Ape sociale. Resta inteso che, una volta, ottenuta la pensione in regime di salvaguardia pensionistica il lettore perderebbe il diritto all'ape sociale.

Premesso che nel 2018 avro' diritto all' APE SOCIAL desidererei un chiarimento : Avendo ad oggi 40 anni di contributi, il mio obiettivo e' pagare i contributi volontari in modo da andare in pensione di anzianita' nel 2021 . La mie domanda sono : 1) Nell'ipotesi che mi sia riconosciuto l'APE dal 2019, potro' contemporaneamente pagare i contributi volontari ? 2) In caso affermativo : considerando che pagando i contributi volontari maturo i requisiti per la pensione di anzianita' nel 2021, andro' in pensione in questa data o dovro' aspettare la scadenza della pensione di vecchiaia ( 2023) come prevede la normativa dell' APE?

Anche su questo aspetto l'Istituto non ha fornito un chiarimento ufficiale al riguardo. Si ritiene tuttavia che sia possibile proseguire volontariamente l'assicurazione IVS durante il periodo di percezione dell'ape sociale posto che questa prestazione ha natura indennitaria e non prevede la copertura figurativa. Dunque il lettore potrebbe pagarsi di tasca propria la copertura contributiva per il periodo in questione. Quanto al secondo quesito va ricordato che l'Ape sociale dura sino alla pensione di vecchiaia, sino all'età di 66 anni e 7 mesi (più eventuali adeguamenti alla speranza di vita). Se il lettore consegue la pensione anticipata prima di tale data (es. per aver raggiunto i 42 anni e 10 mesi di contributi), l'ape sociale si interromperà anticipatamente in quanto non è possibile cumulare la pensione con l'indennità in questione. 

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila 

nel limite di 6.300 soggetti, ai lavoratori collocati in mobili o in trattamento speciale edile ai sensi degli articoli 4, 11 e 24 della legge n. 23 luglio 1991, n. 223, e successive modificazioni, o ai sensi dellarticolo 3 del decreto-legge 16 maggio 1994, n. 229, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 luglio 1994, n. 451, a seguito di accordi governativi o non governativi, stipulati entro il 31 dicembre 2011, o nel caso di lavoratori provenienti da aziende cessate o interessate dallattivazione delle vigenti procedure concorsuali quali il fallimento, il concordato preventivo, la liquidazione coatta amministrativa, lamministrazione straordinaria o l’amministrazione straordinaria speciale, anche in mancanza dei predetti accordi, cessati dallattività lavorativa entro il 31 dicembre 2014 e che perfezionano, entro il periodo di fruizione dell'indennità di mobili o del trattamento speciale edile, ovvero, se cessati entro il 31 dicembre 2012, anche mediante il versamento di contributi volontari, entro dodici mesi dalla fine dello stesso periodo, i requisiti vigenti prima della data di entrata in vigore del decreto-legge n. 201 del 2011, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214.
Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici