Menu

Opzione Donna, La proroga al 2018 è solo una propostaIn evidenza

Direttore ,vorrei, se possibile avere una informazione.Sono nata il 04/05/1958, dipendente bancaria dal 07/02/1983 .Al 04/05/2018 avro' 60 anni e contributi versati 35 anni +ho lavorato un mese nella scuola ,e uno e piu'mesi nel settore ospedaliero.Le chiedo gentilmente se ho qualche possibilita' di accedere alla pensione prima? Anche con una eventuale opzione donna ,che ho sentito dire vorrebbero prorogarla dal 31/12/2015 al 31/12/2018?Attendo eventualmente sue info in merito e la ringrazio anticipatamente .Buona giornata. Secondo le regole attuali la lettrice andrebbe in pensione al perfezionamento del primo dei seguenti requisiti: 66 anni e 7 mesi di età o 41 anni e 10 mesi di contributi a prescindere dall'età anagrafica. Requisiti da adeguare peraltro alla speranza di vita (+ 5 mesi dal 2019 + 3 mesi dal 2021 e così via). Non può accedere all'opzione donna in quanto per farlo la lettrice avrebbe dovuto perfezionare 57 anni di età e 35 di contributi al 31.12.2015. E' vero che in Parlamento c'è una proposta per prorogare il canale opzione donna al 2018 ma di tale eventualità se ne dovrà riparlare nelle prossime settimane all'esito della conclusione dei lavori parlamentari sulla legge di bilancio. 

L'unico modo per anticipare l'uscita è quello dell'anticipo pensionistico, il prestito pensionistico erogato dal settore bancario con una penalità ventennale sull'assegno pensionistico. Ma per chiederlo la lettrice dovrebbe attendere almeno i 63 anni e sperare che lo strumento venga prorogato oltre il 2019. Qui è possibile comunque controllare la prima data utile di pensionamento.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici