Menu

Pensioni, Per l'uscita anticipata attesa di tre mesi dal termine della disoccupazioneIn evidenza

Ape social : sono stato licenziato per giustificato motivo oggettivo il 18/12/2015 percepisco la Naspi dal 24/4/2016 perché ho avuto 4 mesi di preavviso dall'azienda. Il 24/4/2018 mi scadrà la Naspi ed avrò 63 anni e 9 mesi e mi mancherebbero 3 anni e 7 mesi alla pensione di vecchiaia che percepiro' il 1/11/2021. Quando potrò fare domanda di Ape social se rimarrò disoccupato? Riteniamo che il lettore possa fare domanda il prossimo anno in quanto raggiunge entro il 31 dicembre 2018 i requisiti previsti dalla norma: 63 anni di età; 30 anni di contributi; con decorso di almeno 3 mesi dal termine della disoccupazione indennizzata (che scade ad aprile 2018). L'ape sociale sarà riconosciuta a partire dal 1° agosto 2018 (cioè dopo i 3 mesi dal termine della naspi) sino al perfezionamento del requisito previsto per la pensione di vecchiaia (che dovrà essere confermato in quanto gli adeguamenti successivi al 2018 non sono noti attualmente in via ufficiale). L'indennità sarà riconosciuta per 12 mensilità annue (senza la 13^ ma con il bonus da 80 euro) e l'importo della stessa sarà pari alla misura della pensione calcolata al momento della richiesta dell'indennità entro un massimo di 1.500 euro lorde mensili non rivalutabili annualmente. 

Sono un precoce e ho tutti i requisiti per l'accesso al beneficio pensionistico anticipato per i precoci (12 mesi effettivi ante 19 anni, licenziato per riduzione organico/ lavoro nel 06 / 2012, iscritto nelle liste mobilità non indennizzata legge 236/93 dal 06/2012 al 06/2015, ottenuto la disoccupazione indennizzata per 12 mesi fino da 10/2012 al 10/2013, prosecutore versamenti volontari dal 2013 fino ad oggi. Raggiungerò i requisiti comprensivi di contributi figurativi a maggio 2018. Domanda: nel mio caso, avendo concluso interamente la prestazione della disoccupazione nel 2013, dove si colloca il trimestre successivo di inoccupazione previsto dalla circolare 2884/2017 inps ? essendo la mia disoccupazione ante la legge 150/2015 come dovrei fare ? l'iscrizione al centro per l'impiego deve essere ripetuto per lo status di disoccupato e fare la did ecc? L'Inps ha indicato che il trimestre di inoccupazione deve essere computato dal termine della fruizione della disoccupazione indennizzata. Dunque tale requisito, nel caso di specie, sarebbe ormai ampiamente perfezionato. Per accedere al beneficio si ritiene che sia sufficiente mantenere lo stato di disoccupazione derivante dalla precedente iscrizione ed attendere il raggiungimento dei 41 anni di contributi nel 2018. Lo status di disoccupazione dovrà essere verificato tramite la consultazione della permanenza nelle liste di disoccupazione presenti presso i centri per l’impiego. 

mia moglie ha fatto domanda per entrare nella 8va salvaguardia,presso le DTL tramite patronato.La domanda è stata accolta,avendo lei tutti i requisiti per accedervi. Età 64,27 anni contributi,licenziamento unilaterale al 31.5.2012,contribuzione cessata. La mia domanda è:ora che la pratica con il parere positivo della DTL è arrivato all'Inps,solitamente vengono accolte anche dall'Inps,oppure anche se il parere delle DTL è positivo,possono essere respinte? L'accoglimento positivo dell'istanza da parte della DTL è condizione necessaria ma non sufficiente per il pensionamento con la cd. ottava salvaguardia pensionistica. Nel caso di specie l'Inps dovrà verificare ora la sussistenza dei requisiti soggettivi (vale a dire l'età anagrafica e contributiva utile al perfezionamento della decorrenza della pensione, con le vecchie regole pensionistiche, entro la data stabilita dalla legge). I tempi per l'operazione non sono noti. Lo scorso anno, in occasione della settima salvaguardia, l'evasione delle pratiche è stata terminata dopo l'estate. 

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici