Menu

Cessione del quinto, Semplificato il recupero delle quote Indebite

L'Inps comunica che le quote di pensione indebitamente erogate post mortem agli intermediari saranno recuperate attraverso la compensazione nel flusso mensile dei versamenti a favore degli stessi. 

A decorrere dal mese di novembre 2016 i flussi di versamento a favore degli Intermediari Finanziari delle quote di pensione cedute saranno compensati con le quote indebite post mortem relative alle pensioni che saranno eliminate a far data dal 1° ottobre 2016. Lo comunica l'Inps con il messaggio 4098/2016 per semplificare la pratica relativa ai rimborsi degli indebiti erogati agli intermediari a seguito della morte del titolare della pensione ceduta. La compensazione, in sede di primo rilascio, sarà operativa per le posizioni in capo alla Gestione Privata e alla Gestione Spettacolo e Sport.

A decorrere dal mese di gennaio 2017 l’operatività sarà ampliata anche alle posizioni della Gestione pubblica, per cui i flussi di versamento a favore degli Intermediari Finanziari saranno compensati con le quote indebite post mortem relative alle pensioni che saranno eliminate a far data dal 1° novembre 2016Le risultanze delle relative elaborazioni verranno evidenziate nei cd. “Flussi mensili di rendicontazione” destinati a ciascun Intermediario Finanziario, con modalità sia aggregata che analitica. Corrispondentemente alle date sopra indicate il ricorso alle modalità di rimborso finora osservate sarà effettuato in via residuale a cura delle Sedi INPS territorialmente competenti.

La novità costituisce adempimento del nuovo schema di convenzione tra Inps e Intermediari Finanziari come aggiornato dalla determinazione del Presidente n. 43 del 30 marzo 2016 secondo cui l’INPS provvede a decurtare dal totale delle quote di ammortamento mensilmente corrisposte agli Intermediari Finanziari gli importi relativi alle quote indebite versate nei mesi che intercorrono tra l’evento che determina la cessazione del diritto e l’eliminazione delle singole partite pensionistiche.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Torna in alto

Leggi Anche

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici