Menu

Pensioni, Pubblicate le Circolari Inps su APE e Precoci

La pubblicazione dei due documenti rende possibile l'avvio delle procedure per accedere all'APE sociale e al pensionamento anticipato con 41 anni di contributi per i cd. lavoratori precoci. 

Puntualmente, come anticipato da pensionioggi.it nella giornata di ieri, l'Inps ha pubblicato le due circolari attuative delle disposizioni contenute nei due DPCM in materia di accesso all'APe sociale e al pensionamento con 41 anni di contributi per i lavoratori precoci. Si tratta della Circolare Inps 99/2017 e della Circolare Inps 100/2017 che sbloccano da oggi ufficialmente le domande per accedere all'indennita' di accompagnamento alla pensione per gli ultra63 enni o per il pensionamento con 41 anni di contributi.  Tra le questioni da segnalare è confermato il sistema della doppia istanza, la prima volta all'accertamento dei requisiti (che deve essere prodotta entro il 15 luglio 2017 per coloro che raggiungono i requisiti entro il 31 dicembre 2017) la seconda volta al conseguimento della prestazione stessa (domanda di Ape sociale o domanda di pensione anticipata).

Con una novità. La seconda domanda, può essere presentata contestualmente alla presentazione della domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso o nelle more dell’istruttoria della stessa, a condizione che il soggetto abbia perfezionato tutti i requisiti previsti, compresa la cessazione dell’attività lavorativa. Nella prima fase di applicazione delle misure il lavoratore avrà, inoltre, garanzia della retroattività del trattamento dal primo giorno del mese successivo a quello di perfezionamento dei requisiti (che tuttavia non potrà essere antecedente al 1° maggio 2017), fermo restando la disponibilità delle risorse. Ciò significa che un lavoratore che matura tutti i requisiti richiesti il 15 settembre 2017 dovrà produrre istanza per la verifica entro il 15 luglio 2017 e, successivamente, alla maturazione dei requisiti, istanza di accesso al beneficio che prenderà così decorrenza dal 1° Ottobre 2017. Ove, invece, i requisiti siano già maturati il lavoratore può presentare contestualmente entrambe le domande. Ad esempio un lavoratore che ha maturato i requisiti richiesti il 15 maggio 2017 potrà produrre tutte e due le domande e la prestazione, una volta che sarà riconosciuta, avrà decorrenza (retroattiva) dal 1° giugno 2017. Tra i requisiti per la domanda di accesso va valutata, come detto, anche la cessazione dell'attività lavorativa. La seconda domanda, precisa l'Inps, in attesa dell’esito dell’istruttoria delle domande di riconoscimento delle condizioni, non dovrà essere respinta ma tenuta in apposita evidenza.

Tutte le domande, inoltre, dovranno essere prodotte esclusivamente tramite il canale telematico dell'Inps direttamente dal cittadino oppure per il tramite di un patronato che offre assistenza gratuita. Al termine della procedura d’invio sarà rilasciata all’utente una ricevuta di presentazione della domanda recante un numero di protocollo, la data e l’orario esatto di ricevimento, elementi che saranno utilizzati per la formazione della graduatoria. 

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Documenti: Circolare Inps 99/2017 (Precoci); Circolare Inps 100/2017 (Ape Social)

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici