Menu

Riforma Pensioni, ecco il dossier sulla settima salvaguardia

L'ufficio studi della Camera dei Deputati ha elaborato lo schema riassuntivo degli interventi proposti dalle forze politiche sulla settima salvaguardia.

L'ufficio studi della Camera dei deputati ha elaborato il dossier relativo agli interventi previsti in materia di settima salvaguardia il cui esame inizierà a settembre in Commissione. Si tratta dei tre disegni di legge depositati dai Dem (ddl 2958) e dalla Lega Nord (ddl 3002 e ddl 2514) per risolvere alcune criticità determinate dalla Legge Fornero nel 2011, in attesa che si concretizzi a fine anno un intervento di piu' ampio respiro sulla flessibilità in uscita. Le proposte partono da un minimo comune denominatore: consentire l'ultrattività delle vecchie norme di pensionamento nei confronti di quei soggetti che nel 2011, al momento dell'introduzione della Legge Fornero, avevano perso il lavoro utilizzando i risparmi maturati nel Fondo esodati che dovrebbero ammontare a circa 3,3 miliardi di euro. 

L'obiettivo resta quello di adottare un testo base a Settembre per farlo approdare in Aula prima della legge di stabilità per l'approvazione definitiva. Attualmente, pertanto, non è possibile indicare, nonostante le richieste che ci arrivano dai lettori, chi può risultare incluso o meno nel nuovo provvedimento in cantiere. Solo una volta che sarà approvato il testo base sarà possibile iniziare a vagliare le categorie dei lavoratori che possono aspirare alla nuova salvaguardia. 

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici