× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Copertura volontaria di buchi contributivi

21/07/2017 12:47#39473 da andrea56
Risposta da andrea56 al topic Copertura volontaria di buchi contributivi
Approfitto del tema del topic, per chiedere a Nicola54, che saluto, se io posso coprire il seguente buco, con vv:

Autorizzato ai vv il 2012.
Fine mobilita' 8-12-2014
Inizio Contributi da commerciate il 01-04-2015
Periodo di mancati contributi dal 09-12-2014 al 30-03-2015.
Stato attuale "Si diritto a pensione se..............."

Grazie
Andrea

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/07/2017 08:23#39440 da fab63
Risposta da fab63 al topic Copertura volontaria di buchi contributivi

Fab,

le sue domande:

1)‘’Dal mio estratto conto contributivo risulta tutto il 1990 (dall'1/1 al 31/12) coperto da contributi
Dall'1/1/91 al 23/6/1993 NON HO LAVORATO e non ho nemmeno chiesto la disoccupazione:
è possibile riscattare questo periodo? In subordine è possibile chiedere il riconoscimento dei contributi figurativi della disoccupazione che mi spettava e che non ho chiesto?’’.

2)’’Dal 4/9/2001 al 21/10/2003 non risultano contributi e ci sono solo 33 settimane di disoccupazione (10 nel 2001 e 23 nel 2002) in realtà io ho fatto 10 mesi di supplenza nella scuola pubblica (dal 27/10 2001 al 30/6/2002) che devo farmi riconoscere dall'inpdap (e non so come fare, ma mi dicono che si può fare). In questo periodo comunque "mancano" 8/10 mesi di contributi: siccome la legge 564/96 dice che si possono riscattare periodi non lavorati dopo il 31/12/96 che siano intermedi tra lavori saltuari, potrò riscattare il periodo successivo al lavoro saltuario da supplente a scuola, scorporato delle 23 settimane di disoccupazione, intercorrente tra la cessazione dell'incarico scolastico e l'inizio del lavoro successivo il 21/10/2003?’’.
___________________________________________________________

1)La risposta si ritiene negativa ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo n. 564 del 16 settembre 1996 che non permette di riscattare periodi che siano anteriori al 1 gennaio 1996.
È possibile, per i periodi indicati chiedere costituzione di rendita vitalizia, ma solo nel caso in cui il datore di lavoro abbia omesso di versare contributi e presentando relativa documentazione.

2)La risposta sembrerebbe positiva, ma con riserva, cioè da verificare.
Il comma 1 dell’art. 5 del d. lgs. 564/1996 permette di riscattare periodi di interruzione o sospensione del rapporto di lavoro previsti da specifiche disposizioni di legge o contrattuali e privi di copertura assicurativa.
Quindi non tutto è riscattabile, ma solo ‘’vuoti contributivi ’’ di interruzione di un lavoro e ripresa dello stesso tipo.
Questa risposta, secondo me positiva è comunque da verificare nelle sedi competenti.


Grazie per la risposta, verificherò meglio con l'inps a cui ho già chiesto via mail (ma ancora non prendono in carico la domanda). Per la verità, attraverso una mia conoscente avevo fatto porre le stesse domande ad una "supposta" esperta di pensioni all'interno dell'ufficio inps di Ostia, ma la risposta è stata deludente: non avendo neanche preso in considerazione la legge 564/96 mi hanno risposto che si possono pagare/riscattare volontariamente SOLO periodi per il futuro e non per il passato... escludendo dunque -e senza appello- la possibilità di riscatto del buco tra il 2001 e il 2003!
Gli articoli della legge che tuttavia mi sembrano più attinenti al caso sono il 6 o il 7, più che il 5 che prende lei in considerazione.
In ogni caso il buco per il quale anche lei mi ha dato un "PARERE POSITIVO CON RISERVA", è tra un impiego sicuramente saltuario come quello di supplente a scuola e tra un altro che però è "definitivo", che è quello che svolgo attualmente.
Non penso però che questo possa costituire un problema, del resto il buon senso dice che chiunque passi da un lavoro saltuario all'altro potrebbe / dovrebbe, prima o poi, trovare un lavoro a tempo indeterminato... e allora? Non potrebbe riscattare l'ultimo buco tra il lavoro indeterminato e il precedente saltuario, perchè ha avuto la "sfiga" di essere assunto definitivamente? Mi sembrerebbe assurdo!

Piuttosto, se posso abusare della sua competenza, vorrei chiederle come posso riscattare (non so se è la parola giusta) gli 8 mesi lavorati come professore a scuola che non compaiono nell'estratto conto inps (erano inpdap?)... spero di non dover pagare nulla e che la ricongiunzione non sia onerosa.

In più ho un altro mese da supplente svolto nel 1991, ma di cui non ho conservato la busta paga... dovrebbe tuttavia risultare negli archivi dell'inpdap, o sbaglio? E' l'inps che si occupa di fare la ricerca?

La ringrazio in anticipo e spero che vorrà ancora rispondermi
Saluti

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/07/2017 18:30#39435 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Copertura volontaria di buchi contributivi
Fab,

le sue domande:

1)‘’Dal mio estratto conto contributivo risulta tutto il 1990 (dall'1/1 al 31/12) coperto da contributi
Dall'1/1/91 al 23/6/1993 NON HO LAVORATO e non ho nemmeno chiesto la disoccupazione:
è possibile riscattare questo periodo? In subordine è possibile chiedere il riconoscimento dei contributi figurativi della disoccupazione che mi spettava e che non ho chiesto?’’.

2)’’Dal 4/9/2001 al 21/10/2003 non risultano contributi e ci sono solo 33 settimane di disoccupazione (10 nel 2001 e 23 nel 2002) in realtà io ho fatto 10 mesi di supplenza nella scuola pubblica (dal 27/10 2001 al 30/6/2002) che devo farmi riconoscere dall'inpdap (e non so come fare, ma mi dicono che si può fare). In questo periodo comunque "mancano" 8/10 mesi di contributi: siccome la legge 564/96 dice che si possono riscattare periodi non lavorati dopo il 31/12/96 che siano intermedi tra lavori saltuari, potrò riscattare il periodo successivo al lavoro saltuario da supplente a scuola, scorporato delle 23 settimane di disoccupazione, intercorrente tra la cessazione dell'incarico scolastico e l'inizio del lavoro successivo il 21/10/2003?’’.
___________________________________________________________

1)La risposta si ritiene negativa ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo n. 564 del 16 settembre 1996 che non permette di riscattare periodi che siano anteriori al 1 gennaio 1996.
È possibile, per i periodi indicati chiedere costituzione di rendita vitalizia, ma solo nel caso in cui il datore di lavoro abbia omesso di versare contributi e presentando relativa documentazione.

2)La risposta sembrerebbe positiva, ma con riserva, cioè da verificare.
Il comma 1 dell’art. 5 del d. lgs. 564/1996 permette di riscattare periodi di interruzione o sospensione del rapporto di lavoro previsti da specifiche disposizioni di legge o contrattuali e privi di copertura assicurativa.
Quindi non tutto è riscattabile, ma solo ‘’vuoti contributivi ’’ di interruzione di un lavoro e ripresa dello stesso tipo.
Questa risposta, secondo me positiva è comunque da verificare nelle sedi competenti.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/07/2017 18:20#39393 da fab63
Risposta da fab63 al topic Copertura volontaria di buchi contributivi
io ogni tanto "uppo" sperando che qualcuno si muova a compassione :D
Ho posto la stessa domanda all'inps, ma naturalmente non hanno ancora preso in carico la mia richiesta...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

17/07/2017 14:20#39176 da fab63
Risposta da fab63 al topic Copertura volontaria di buchi contributivi
Mi rendo conto che ci siano problematiche più urgenti della mia, ma se magari qualcuno almeno mi desse la mail di un esperto che sappia almeno fare una "consulenza" valida sull'argomento, sarebbe bello...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

11/07/2017 18:59 - 11/07/2017 19:11#38912 da fab63
Risposta da fab63 al topic Copertura volontaria di buchi contributivi
come si fa a sottoporre il quesito per esempio direttamente al signor Nicola54, che mi sembra particolarmente competente in queste materie?
C'è su questo sito una rubrica tipo "l'esperto risponde", "il caf online"... o cose così? Qualcuno a cui chiedere in maniera più o meno ufficiale una consulenza?

Riassumo brevemente i punti salienti:
1) dal mio estratto conto contributivo risulta tutto il 1990 (dall'1/1 al 31/12) coperto da contributi
Dall'1/1/91 al 23/6/1993 NON HO LAVORATO e non ho nemmeno chiesto la disoccupazione:
è possibile riscattare questo periodo? In subordine è possibile chiedere il riconoscimento dei contributi figurativi della disoccupazione che mi spettava e che non ho chiesto?

2) dal 4/9/2001 al 21/10/2003 non risultano contributi e ci sono solo 33 settimane di disoccupazione (10 nel 2001 e 23 nel 2002) in realtà io ho fatto 10 mesi di supplenza nella scuola pubblica (dal 27/10 2001 al 30/6/2002) che devo farmi riconoscere dall'inpdap (e non so come fare, ma mi dicono che si può fare). In questo periodo comunque "mancano" 8/10 mesi di contributi: siccome la legge 564/96 dice che si possono riscattare periodi non lavorati dopo il 31/12/96 che siano intermedi tra lavori saltuari, potrò riscattare il periodo successivo al lavoro saltuario da supplente a scuola, scorporato delle 23 settimane di disoccupazione, intercorrente tra la cessazione dell'incarico scolastico e l'inizio del lavoro successivo il 21/10/2003?

Questi sono i due punti che mi premono, perchè se posso riscattarli, più passa il tempo e più devo pagare.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.