Menu

Reddito di Cittadinanza, Quasi 950mila le domande presentate in due mesi

L'Inps ha aggiornato il report relativo alle domande di Reddito e Pensione di Cittadinanza presentate nei primi due mesi di avvio della misura. Metà delle domande arrivano dal mezzogiorno, in testa Campania e Sicilia.

Le domande per il reddito di cittadinanza sfiorano il milione di unità. Lo certifica il report pubblicato oggi dall'Inps. A distanza di circa due mesi dall'apertura dei termini per la presentazione delle istanze l'Ente previdenziale ha ricevuto ben 946.569 domande provenienti in gran parte da residenti nelle regioni del mezzogiorno. La Campania resta la regione che ha fatto registrare il maggior numero di richieste, 160.333, seguita dalla Sicilia, con 150.590 domande. Dietro seguono a distanza Lazio, Puglia e Lombardia, che però si fermano a poco più della metà, rispetto alla prima classificata (rispettivamente 87.500 domande, 83.190 e 82.696).

Le regioni dove sono state presentate meno domande sono: Valle d'Aosta (1.259); il Trentino Alto Adige (3.355) e il Molise (5.952). A richiedere la misura sono per il 54,3% donne (513.517 richieste) e per il 45,7% uomini (432.998 richieste). Per quanto riguarda i canali a disposizione per la presentazione delle domande, i CAF risultano quelli più utilizzati, con 709.521 richieste, seguiti dalle Poste (222.645) e dai patronati (14.403).

La scorsa settimana l'Inps ha diffuso anche i primi dati relativi agli importi medi erogati che, come noto, oscillano in funzione della numerosità del nucleo familiare. Ebbene la fotografia scattata dall'Ente previdenziale mostra che il 71% delle domande accolte (472.970 alla data del 30 marzo 2019) supera i 300 euro al mese; il 50% è compreso nella fascia tra 300 e 750 euro, mentre oltre i 750 euro si attesta il 21% delle somme in pagamento. Solo il 5,4% (25.613 domande) è risultato superiore a mille euro mensili mentre il 7% è compreso nella fascia tra i 40 e i 50 euro. Complessivamente l'Inps stima l'accoglimento di 3 domande su 4 mentre una domanda su quattro viene rigettata per mancanza dei requisiti. 

 

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici