Menu

Pensioni, L'Inps sblocca la trattazione delle domande di Ape Social e Precoci per il 2018

Aggiornato il gestionale per la trattazione delle istanze e le certificazioni prodotte nel 2018. Alle madri che fanno domanda di Ape sociale sarà chiesto di indicare il numero dei figli.

L'Inps sblocca la trattazione delle domande per l'ape sociale e per i lavoratori precoci presentate nel 2018 a seguito delle modifiche apportate dalla legge di bilancio per il 2018. Lo comunica l'istituto di previdenza con messaggio interno 2110/2018. Dopo un lungo ritardo l'Istituto informa che sono state rilasciate le procedure per la verifica dei requisiti per l’accesso ai benefici dell’APE sociale e della pensione anticipata per i lavoratori precoci, raggiunti a partire dal 1 gennaio 2018 salvo quanto precisato al punto 3.2 del messaggio n.1481 del 4 aprile 2018. Al momento della presentazione della domanda di certificazione verranno richieste le seguenti nuove informazioni: 1) per l'Ape sociale: numero figli, per la riduzione del requisito contributivo previsto per le donne (un anno per ogni figlio entro un massimo di due anni); 2) per l'Ape sociale e precoci: parente di secondo grado o affine entro secondo grado, per le persone che assistono.

Per i lavoratori precoci sarà anche possibile il prelievo e la gestione delle domande per le quali risulta esercitata la facoltà di cumulo di cui all’articolo 1, comma 239 della legge 24 dicembre 2012, n. 228 come modificata dall’articolo 1, commi da 195 a 198 della legge 11 dicembre 2016, n. 232. La facoltà di cumulo, come noto, consente ai lavoratori con periodi contributivi sparsi in diverse gestioni previdenziali di unificarli gratuitamente al fine di perfezionare i 41 anni di contributi.

L'Inps informa, infine, che la gestione delle domande presentate dai lavoratori addetti alle mansioni gravose di cui alla lettera d) dell’art. 1, commi 179 e 199, della legge 232/2016 e la gestione in modalità automatica delle domande per le quali il requisito contributo è da accertare in regime internazionale saranno oggetto di un prossimo aggiornamento delle procedure.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici