Ok alle tutele crescenti per gli stabilizzati dopo il 7 marzo 2015. Secondo la Corte Ue non c'è discriminazione in quanto prevale la stabilità al lavoro.
Il voucher può essere richiesto dai disoccupati percettori di Naspi da oltre 4 mesi per attivare un servizio intensivo di ricerca di un lavoro presso le agenzie per il collocamento al lavoro. 
Il Ministero del Lavoro ha dettato le regole per determinare la durata massima dei trattamenti di integrazione salariale modificati con il Jobs Act.  
Ma per fruire dell'incentivo la partecipazione alla società deve essere riconducibile ad attività di lavoro autonomo o di impresa.
L'Inps detta le regole alla luce del rafforzamento degli obblighi di condizionalità previsti con il Jobs Act. La permanenza all'estero oltre tre mesi esporrà il disoccupato titolare di Naspi alla decurtazione o alla decadenza dell'ammortizzatore sociale.
La partecipazione al tirocinio non è configurabile come attività lavorativa e, pertanto, tale partecipazione, nonché la percezione dell'indennità, non comportano la perdita dello stato di disoccupazione eventualmente posseduto dal tirocinante.
Pagina 1 di 30
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.