Menu

Povertà, Raddoppia la platea del SIA. Ok alla Proroga dell'ASDI

In Gazzetta il Decreto del Ministero del Lavoro che modifica i parametri di accesso al sostegno all'inclusione attiva e all'assegno contro la disoccupazione ASDI in attesa del decollo del reddito di inclusione. 

Ok alla proroga dell'Asdi, il sostegno residuale contro la disoccupazione, anche nel 2017 e all'estensione della platea degli aventi diritto al sostegno per l'inclusione attiva (SIA) in attesa del debutto ufficiale del reddito di inclusione. E' questo in sintesi quanto prevede il decreto del ministero del lavoro 16 marzo 2017 pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale. 

Per quanto riguarda il Sia, il sostegno contro la povertà introdotto dallo scorso settembre su tutto il territorio nazionale, il grande elemento di novità è l'abbassamento della soglia di accesso relativa alla valutazione multidimensionale del bisogno, un punteggio che viene attribuito sulla base dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa: fino ad oggi per accedere al Sia era necessario raggiungere 45 punti, da domani ne basteranno 25. Ciò significa che ora potranno accedere al beneficio buona parte delle famiglie con un Isee fino a 3 mila euro in cui sia presente almeno un figlio minorenne o disabile o ci sia un figlio in arrivo. Il punteggio potrà essere raggiunto più agevolmente dato che non si considereranno più le persone non autosufficienti ovvero inabili al lavoro e gli studenti che non si trovino in stato di disoccupazione

Il Ministero del Lavoro comunica che nell'ampliamento saranno inclusi anche coloro che hanno già presentato domanda per il Sia, e ne erano rimasti esclusi per il mancato raggiungimento dei 45 punti necessari. Si tratta di circa 80 mila famiglie, un numero più o meno equivalente a quelle che già percepiscono il Sia, a cui potrebbero aggiungersi le famiglie che, pur avendone diritto, non l'hanno ancora richiesto e le nuove famiglie potenzialmente beneficiarie: complessivamente, sulla base dei dati disponibili - spiega il Ministero del lavoro -, i nuclei familiari che potranno potenzialmente accedere al sostegno economico e al connesso progetto personalizzato sono 400 mila. 

Cresce il valore del Sia per i nuclei disagiati

Il valore della prestazione viene inoltre incrementata di 80 euro per le famiglie composte esclusivamente da un genitore solo e da figli minorenni che si applicherà anche agli attuali beneficiari del Sia. Mentre per le famiglie con persone disabili e non autosufficienti, la soglia di eventuali altri trattamenti economici percepiti compatibile con il Sia si innalza da 600 a 900 euro mensili. Non sarà, inoltre, più di ostacolo al conseguimento del Sia il possesso di autoveicoli e i motoveicoli per cui e' prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilita' ai sensi della disciplina vigente. Da segnalare, infine, la possibilità per chi ha già esaurito l'intera durata del sostegno (12 mesi) la possibilità di presentare una nuova richiesta di accesso al beneficio a condizione che siano trascorsi almeno tre bimestri dall'ultimo beneficio percepito. Del pari in caso di revoca del beneficio, e' necessario che intercorra un medesimo periodo di almeno tre bimestri tra la revoca e l'eventuale nuova richiesta. La sottoscrizione dei progetti personalizzati di presa in carico del nucleo familiare beneficiario, inoltre, avverrà in tempi più brevi, entro la fine del bimestre successivo a quello di presentazione della domanda di accesso al Sia. 

Ok alla proroga dell'ASDI nel 2017

Il decreto prevede infine il prolungamento anche per il 2017 della sperimentazione dell'assegno di disoccupazione Asdi. La proroga, come noto, era prevista nell'ultima legge di bilancio. Il sostegno spetta, in particolare, ai lavoratori che hanno fruito della Naspi per la sua durata mas­sima a condizione di trovarsi ancora in uno stato di disoccupazione e che facciano parte di un nucleo familiare in cui sia presente almeno un minore o ai lavoratori che abbiano almeno un'età pari ad almeno 55 anni o superiore e non abbiano maturato i requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato. Inoltre è necessario versare in una condizione di bisogno economico determinata attraverso il possesso «di una attestazione Isee, in corso di validità, dalla quale risulti un valore dell'indicatore pari o inferiore a 5mila euro. Con la proroga, in definitiva, potranno accedere all'ASDI anche i lavoratori che terminano l'intera durata della naspi dopo il 31.12.2016.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre diecimila

Documenti: Il Decreto 16 Marzo 2017

Torna in alto

Leggi Anche

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici