× Benvenuti nei Forum di Pensioni Oggi!

Dì a noi e ai nostri soci chi sei, cosa ti piace e perché sei diventato un membro di questo forum. Diamo il benvenuto a tutti i nuovi iscritti e speriamo di vederti in giro!

il calcolo della pensione introdotto dalla legge Fornero dal 2012 in poi!!

20/04/2015 13:49#16143 da vitfra
Ho letto la circolare che hai indicato, e ti ringrazio per l'informazione che mi torna utile dal momento che lavoro con le pensioni.
Dalla lettura capisco, come avevo immaginato, che l'INPS dovrà effettuare un doppio calcolo: uno con il sistema misto(contributivo dal 2012) e l'altro tutto retributivo su tutte le anzianità contributive maturate, assegnando l'importo minore.
Per cui io penso che, dato il blocco dei contratti nel settore pubblico, chi aveva raggiunto la percentuale pensionistica dell'80% già al 31/12/2011(e quindi non può più incrementarla) dovrebbe subire il taglio della quota contributiva che andava ad aumentare la pensione già calcolata con la massima aliquota pensionistica.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

17/04/2015 17:20#16084 da giorgione
A mio avviso, invece, si può stare tranquilli. Chi ha un assegno non oltre i 50mila euro lordi annui non avrà alcun effetto dalla norma in quanto vengono comunque valorizzati tutti i contributi versati anche oltre i 40 anni. La Circolare Inp 74/2015 ha infatti offerto una interpretazione favorevole che non sto qui a spiegare perchè rischierei di non essere compreso. Un abbraccio forte

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

17/04/2015 13:07#16077 da vitfra
Io penso che questa riduzione riguardi coloro (ad. es. forze di polizia) che avevano già raggiunto l'aliquota pensionistica massima - 80%- e che con l'introduzione del contributivo dal 2012 hanno aggiunto anche la quota contributiva alla loro pensione, che quindi risulta maggiore di quanto avrebbero percepito con il vecchio sistema di calcolo

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/04/2015 08:38#15658 da BRUNO52
Oltre al danno anche la beffa? Sto versando gli ultimi 10 mesi di CV ca. 10.000 Euro per arrivare a fine agosto a 2210 settimane (quota quasi 105=42.5+62.5) spero che almeno varranno come montante contributivo. Ormai "l'italia" viaggia a senso unico. Avrei dovuto fare il delinquente ed entrare in politica..unico requisito richiesto!!!!!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

06/04/2015 21:37 - 06/04/2015 21:37#15651 da cochise
Milappo, può anche darsi che io abbia perso qualche passaggio ma, a quanto mi consta, inps sta liquidndo le pensioni in modalità provvisoria perchè non è ancora chiaro come sarà interpretrata la legge.
Io continuo a sostenere che saranno tagliate solo le pensioni con contribuzione eccedente il limite necessario, quindi se ante fornero il limite era 40 anni e la contribuzione utilizzata si fermava appunto a 40 anni, ora, post fornero, con contribuzione necessaria 42 anni e 6 mesi /41 anni e sei mesi uomo/donna, ritengo che sarà utilizzata la contribuzione fino a 42 e sei mesi /41 e sei mesi.
Però occorrerà vedere come sarà interpretrata dai premi nobel inps, con evidente suggerimento dei pupari (per i non addetti ai lavori "manovratori di marionette" in semi incognito)

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/04/2015 23:36#15635 da Milappo
-E' di questi giorni la novità (legge di Stabilità ... di chi?) che chi andrà in pensione nel 2015 con almeno i 42 anni e 6 mesi, imposti dalla legge Fornero, non potrà sfruttare le modalità di calcolo introdotte dalla stessa Legge! In pratica pur avendo prolungato la permanenza al lavoro di qualche anno e versato i relativi contributi, se il conteggio finale dell'assegno della pensione (retributivo e contributivo: Quota "A" + quota "B" + quota Contributivo dal 2012) risulta troppo favorevole al lavoratore, si ritorna al calcolo precedente alla Fornero così da dargli l'assegno di entità minore risultante! Vi sembra normale questa modalità di scarnare le possibilità di incasso dei soliti lavoratori che con 40 anni (di lavoro) non potevano più andare in pensione ma costretti a proseguire ad almeno i 42,5 anni, si devono però ribeccare il calcolo di chi aveva fatto i soli 40 anni di contributi.... e quelli versati fino ai 42,5 anni e oltre a che prò vanno versati!?? Perchè non riconoscere i contributi di chi è stato costretto a proseguire nel lavoro dopo il 2012 per maturare i nuovi criteri di acceso alla pensione?? [/b]

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.