Lo ha ribadito la Corte di Cassazione rigettando il ricorso di un ex dipendente della guardia di finanza a cui era stata riconosciuta la pensione privilegiata ordinaria per infermità riconosciute dipendenti da causa di servizio.
Nonostante la loro natura risarcitoria una norma di legge continua a riconoscere la rilevanza delle pensioni di guerra ai fini della concessione dell'assegno sociale.  
L'assegno di superinvalidità consiste in una provvidenza economica aggiuntiva rispetto alla pensione di guerra o alla pensione privilegiata erogate in favore degli invalidi di guerra o del servizio.
L'assegno di incollocabilità è un sostegno economico erogato nei confronti degli invalidi di guerra, del servizio o del lavoro con un'età inferiore a 65 anni.
Le pensioni di guerra sono indennità di natura risarcitoria corrisposte ai cittadini e loro superstiti che hanno subito lesioni o infermità ascrivibili a categoria tabellare a causa degli eventi bellici
E' una particolare indennità riconosciuta in favore degli invalidi di guerra e di servizio per la loro assistenza continuativa. La prestazione è incumulabile con l'indennità di accompagnamento prevista per gli invalidi civili.
Pagina 1 di 3
© 2021 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.