In attuazione del regolamento Europeo 2019/1238 il Parlamento sta lavorando ad uno schema di decreto legislativo che introduca in Italia il «PEPP» («Pan-European Personal Pension product») uno strumento di previdenza complementare che offre a tutti i cittadini degli Stati membri un’unica soluzione integrativa con caratteristiche uniformi su tutto il territorio europeo.
L'iniziativa, nata dall'associazione "Verso Fondo Pre.Si.Di. - Aps'' con i sindacati aderenti cofondatori Sinag, Sim Gdf, Unarma, Silma, Silme, Cosp, Nsp, Ciisa e il contributo di Confael, si rivolge a una platea di potenziali aderenti pari a 520 mila unità, militari e non solo.
Da aprile ilFondo pensione complementare per i dipendenti da aziende del terziario, estende la platea a tutti i liberi professionisti e lavoratori autonomi che si trovano a lavorare nei settori di interesse del Fondo. 
I chiarimenti in una risoluzione dell'Agenzia delle Entrate in risposta ad alcuni quesiti fiscali sulla tassazione della cd. Rita. L'aliquota di tassazione non si cristallizza al momento della domanda. 
Da aprile ilFondo pensione complementare per i dipendenti da aziende del terziario, estende la platea a tutti i liberi professionisti e lavoratori autonomi che si trovano a lavorare nei settori di interesse del Fondo. 
La precisazione in una nota della Covip. Anche l'adesione al nuovo esodo incentivato consente il riscatto del 50% della posizione contributiva maturata nel fondo pensione.
Pagina 1 di 7
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati