× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Pensione indiretta e università

29/11/2020 23:31 - 30/11/2020 12:30#71477 da Derrickblu
Pensione indiretta e università è stato creato da Derrickblu
Salve sono titolare di una pensione indiretta ai superstiti per studenti universitari, ho 25 anni e questo è l'ultimo anno in cui la sto percependo, in questo periodo di studente dopo una battaglia di un anno con l'INPS che inspiegabilmente non voleva riconoscere il mio diritto perché la dichiarava estinta (causa una non consequenzialita tra superiori e primo anno universitario), avevo addirittura aperto un topic su questo forum che potete vedere tra i miei messaggi passati in cui un utente esperto mi confermava il diritto alla pensione, fatto pure vedere ai funzionari INPS che all'epoca non ne vollero sapere nonostante avvocati e dipendenti patronato a sollecitare l'erogazione di pensione.

Il primo anno in cui mi sono iscritto all'università (dopo la risposta dell'inps che certificava che ne avessi il diritto) mi è stato liquidato dall'INPS, ma nelle more di quel dissidio gli altri due anni di corso legale non ho più frequentato né pagato rate universitarie rimanendo però tecnicamente immatricolato, ho dato poi rinuncia agli studi e mi sono iscritto ad un'altra università per cui sto percependo la pensione oggi regolarmente, volevo sapere se per quei due anni (non li ho ancora richiesti) mi spetta la pensione come arretrato, da percepire così tutta insieme.
Infatti basandomi sulle cause di cessazione temporanea della pensione (cessa definitivamente solo ai 26 anni di età) si fa riferimento solo all'eccedere la durata legale del corso di laurea, i classici 3 anni, mai alla situazione tasse in sospeso con ateneo.

Vi faccio un piccolo schema temporale per spiegare meglio

A. A 2015/2016 mi iscrivo all'università la prima volta pago tassa immatricolazione e prima rata. Faccio richiesta INPS per pensione ai superstiti che però viene respinta in quanto loro pensano erroneamente sia estinta.

A. A 16/17 e 17/18 non pago tasse ma rimango tecnicamente immatricolato.
Continuo a mandare avvocati e dipendenti patronato a fare pressioni sull'inps in quanto loro sono sicuri la pensione mi spetti, come poi effettivamente è stato.

A. A 18/19 l'INPS riconosce errore e mi liquida l'arretrato A. A 15/16, intanto faccio rinuncia agli studi e decido di iniziare una nuova carriera universitaria e di immatricolarmi ex novo in altra università, ricevo regolarmente pensione da allora.


Vorrei quindi sapere se ho diritto per gli arretrati pensionistici per gli A. A 16/17 e 17/18

Nel caso negativo si potrà chiedere un risarcimento danni eventualmente?

Grazie a chi mi vorrà aiutare.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.