× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Esodati: Indennità di mobilità e compatibilità con attività di lavoro autonomo o subordinato.

17/11/2014 17:45#9659 da Bobtow
Salve, sono un lavoratore salvaguardato ai sensi della terza salvaguardia (art.1, c.230
ss, L. n.228/2012) e la stessa INPS, avendo maturato il diritto alla pensione ad agosto 2014, mi ha comunicato per iscritto che potrò accedere alla pensione a decorrere dall'1/1/2016.
Il mio periodo di mobilità terminerà il 31/07/2015.
Vorrei sapere se e come è possibile chiedere una "estensione" della mobilità a copertura del periodo 08/2015-01/2016 ed inoltre se sono applicabili per gli esodati i contenuti della circolare Inps N.67 del 14/4/2011 riguardanti la compatibilità e cumulabilità della mobilità con altri redditi da lavoro.
In particolare vorrei valutare la possibilità di svolgere, prima della decorrenza dell'1/1/2016, un'attività lavorativa regolata da un contratto di collaborazione coordinata e continuativa (importo minore di €8.000 lordo irpef e netto contributi) o da un contratto a tempo determinato.
Nel caso di contratto a tempo determinato è indispensabile dare le dimissioni prima dell'1/1/2016?
L'ultima comunicazione Inps da me ricevuta riporta in calce la seguente inquietante, minacciosa e sibillina frase:
"Si ricorda che per la categoria di lavoratori salvaguardati in cui Lei è ricompreso, il superamento dei limiti reddituali previsti per l'attività lavorativa svolta dopo il 4 dicembre 2011/ 30 giugno 2012 e fino alla decorrenza effettiva del trattamento pensionistico è causa di esclusione dal beneficio della salvaguardia."

Grazie per la cortese attenzione.

Ing. Roberto Torre

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.