× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

circolare inps 74 del 10 aprile 2015

30/04/2015 19:03#16484 da cochise
Risposta da cochise al topic circolare inps 74 del 10 aprile 2015
La circolare è scritta con gli arti non appropriati perchè quando recita:
il legislatore, quindi, per il nuovo calcolo interamente retributivo supera il concetto di
massima anzianità contributiva valorizzabile, stabilendo che l’anzianità contributiva
valorizzabile sia pari a quella necessaria per il conseguimento del diritto alla prestazione
(nel 2015; 20 anni di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione di vecchiaia,
35 anni di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione di anzianità con le quote,
40 anni di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione di anzianità indipendente
dal requisito anagrafico, 41 anni e 6 mesi per le donne e 42 anni e 6 mesi per gli uomini
di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione anticipata)


1) 20 anni di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione di vecchiaia, cosa significa che , poichè sono necessari solo 20 anni , quando raggiungerai l'età angrafica necessaria, poichè quella contributiva necessaria è di 20 anni , io ti considero solo questi????? .azzata mondiale
2) 35 anni di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione di anzianità con le quote, cosa significa che, quando hai raggiunto il quorum ti considero solo 35 anni???? azzata al quadrato
3) 40 anni di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione di anzianità indipendente
dal requisito anagrafico
, e quì ci siamo perchè , affermando che "integrata da
quella eventualmente maturata fra la data di conseguimento del diritto e la data di
decorrenza del primo periodo utile per la corresponsione della prestazione stessa"
si chiarisce che è il periodo da considerare è comprensivo delle finestre di Marechiaro.
4) 41 anni e 6 mesi per le donne e 42 anni e 6 mesi per gli uomini di anzianità contributiva ed assicurativa per la pensione anticipata e qui ci siamo in pieno.
In sostanza la circolare è scritta con lingua biforcuta e bisogna augurarsi che i geni inps non debbano ulteriormente interpretarla e possano disporre di un software attuativo a prova di "genio".
In pratica il doppio calcolo dovrà essere applicato esclusivamente (parola di Wakan Tanka) sulle anzianità contributive eccedenti quelle necessarie per conseguire il requisito ma nessuna applicazione può essere giustificata per i trattamenti legati al requisito anagrafico (vecchiaia e quorum)
Cochise

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it
Ringraziano per il messaggio: thereine2000

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

30/04/2015 12:55#16458 da vitfra
Risposta da vitfra al topic circolare inps 74 del 10 aprile 2015
Ma ci sono anche i casi nei quali la massima anzianità contributiva viene raggiunta anche con 30 anni di servizio, ma gli interessati cessano successivamente con 40 o più anni di servizio. In questi casi che calcoli verranno applicati?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/04/2015 20:05#15875 da cochise
Risposta da cochise al topic circolare inps 74 del 10 aprile 2015
Caro Giorgione concordo con la tua analisi. In effetti l"ho letta più volte e l'unica cosa che mi sembra chiara è che e' scongiurato il rischio che venga utilizzata un periodo contributivo inferiore a quello minimo necessario x ottenere la pensione.
Quello che preoccupa è l'alto rischio di errori nel caso la procedura di verifica necessiti che il sommo esperto Inps debba intervenire nella procedura perché ciò presuppone che abbia compreso la circolare
Un abbraccio

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/04/2015 18:43#15867 da giorgione
Risposta da giorgione al topic circolare inps 74 del 10 aprile 2015
Pablito per me quella circolare è ancora un rebus. Pare ammettere, come periodi utili nel calcolo retributivo, tutte le anzianità contributive maturate sino alla decorrenza effettiva della pensione. Cioè anche oltre la prima decorrenza utile della pensione come dice la legge. Allora un tizio con 40 anni di contributi nel 2011 che lascia nel 2016 potrebbe valorizzare ben 45 anni di contributi? A mio avviso il calcolo dovrebbe ricomprendere solo 41 anni (cioè 40 + anno il periodo di slittamento dovuto alle vecchie finestre mobili), la prima decorrenza utile.

Si mette da parte il concetto della massima anzianità contributiva valorizzabile ma non comprendo in che misura. La rileggerò con maggiore attenzione ma a mio avviso non è affatto chiara. Avrebbero dovuto fare degli esempi. Forse volutamente.

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/04/2015 18:05#15864 da cochise
circolare inps 74 del 10 aprile 2015 è stato creato da cochise
La recente circolare , allegata, credo si possa sintetizzare:
1) l'importo delle pensioni liquidate dal 1° gennaio 2012, n riferimento alla quota contributiva maturata, non potrà essere superiore a quello che sarebbe stato calcolato con le regole ante fornero ma precisa che i periodi contributivi utili al calcolo sono quello necessari per il conseguimento della prestazione pensionistica che quindi variano dagli ex 40 anni ai limiti vigenti (attuali 42 anni e sei mesi uo mini/41 anni e sei mesi donne)
2) Si conferma che , in ossequio della costituzione articolo "chi ha avuto ha avuto chi ha dato ha dato", le prestazioni pensionistiche erogate ante il primo gennaio 2015, la famosa penalizzazione per gli under 62 resta.
3) si conferma che chi ha raggiunto un diritto a pensione, vedi parte seconda punto 4. Cristallizzazione del diritto alla pensione anticipata, mantiene il diritto anche se decide di far slittare la decorrenza in periodi successivi, senza dover subire eventuali incrementi per aspettativa di vita o perdere il diritto della mancata penalizzazione.

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Questo messaggio ha un file allegato.
Accedi o registrati per visualizzarlo.

Ringraziano per il messaggio: thereine2000

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.