× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

ART. 4 comma 1 - 7 TER legge n. 92/2012 -PREPENSIONAMENTO

05/02/2016 14:20#25431 da gino50
grazie Giò !
Buon week

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/02/2016 13:37#25428 da giorgione
Allora dato che nel dicembre 2018 avrai 59 anni ti prendi una penalità del 4% (1+1+2%). All'incirca. E questa penalità ti verrà applicata anche nell'assegno di esodo in quanto questa prestazione è agganciata all'importo della pensione. Se la pensione sarà decurtata lo sarà anche l'assegno. Ma non c'è un taglio del 10% solo del 4% in quanto la pensione è esposta al taglio del 4%.

La decurtazione sarà però perpetua salvo modifiche legislative future (vedrai che la toglieranno).

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/02/2016 09:08#25424 da gino50
Carissimo Giorgione, scusa se mi permetto di appellarti così ma in effetti lo sei e lo siete perchè la vostra consulenza prima di curare il dubbio, cura la nostra anima dalle ansie e dalle preoccupazioni du questi periodi, purtroppo la situazione della mia azienda alla quale si aggiunge purtroppo anche quella familiare... mi spinge a prendere o lasciare una iniziativa della mia gente di esodare un pò di persone ed io a conti fatti ci posso rientrare...
Scusa la premessa ma vengo al punto :
-da quanto ho capito io se accetto l'esodo con l'art. 4 per il periodo che sono sotto "azienda" non dovrei rimetterci nulla;
Io dovrei andare in pensione secondo i calcoli inps/patronato a partire da dicembre 2018 al luglio 2019.
In sostanza il 31/12/2017 non avrò maturato l'età pensionabile anticipata perchè avrei quasi 58 anni di età e mancherebbero dai 12 ai 18 mesi di contribuzione.
Quindi se non ho capito male se non dovessero prorogare la sospensione della penalizzazione dopo il 31/12/2017 io dovrei avere una decurtazione dell'assegno pari al periodo compreso da luglio 2019 al luglio 2022 ( 62 anni ) ?
E' così ?
Perchè la mia preccupazione è che se accetto l'esodo a 56 anni ( cioè quest' anno ) non vorrei che l'INPS mi decurtassedal 10 al 12% di pensione... che per me sarebbe un botto...
Ma da quanto ho capito non dovrebbe esserci penalizzazione per l'esodo...

Grazie ancora per la risposta che potrai darmi.

Ciao

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/02/2016 00:00#25418 da giorgione
Gino sull'assegno non ci sono penalizzazioni particolari in quanto l'azienda si impegna a versare la contribuzione correlata per il periodo di percezione dell'assegno di esodo.

In particolare la retribuzione media mensile, sulla quale devono essere commisurati i contributi correlati, viene determinata dalla retribuzione imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni, comprensiva degli elementi continuativi e non continuativi e delle mensilità aggiuntive (retribuzione imponibile esposta in uniEmens), divisa per il numero di settimane di contribuzione e moltiplicata per il numero 4,33.

Per quanto riguarda le quote determinate con il sistema retributivo esse saranno determinate sulla base degli ultimi 5 o 10 anni dell'attività lavorativa prima dell'accesso all'esodo.

In altri termini, l'assegno sarà sicuramente + elevato rispetto a quanto avresti preso senza l'esodo dato che la contribuzione correlata aumenterà l'anzianità utile....

Per quanto riguarda la penalizzazione (ex legge fornero) bisogna vedere in che hanno andresti in pensione DOPO aver chiuso l'esodo. Se entro il 2017 non hai mai nulla da temere. L'assegno non sarà mai penalizzato (anche se hai meno di 62 anni) per tutta la vita.

Se invece ci vai dopo il 2017 devi avere almeno 62 anni altrimenti ti becchi il taglio dell'1 o del 2%.

Fammi sapere

Un abbraccione

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/02/2016 12:15#25404 da gino50
Chiedo cortesemente a Giorgione o Pablito se aderendo a tale strumento che l'azienda vuole applicare il calcolo della pensione mensile nel sistema retributivo è pari è quello che il lavoratore (56 anni ) dovrebbe realmente percepire nel vero momento del pensionamento effettivo, oppure è defalcato da qualche balzello occulto ? Ossia più o meno è pari all'ultimo stipendio ovviamente ricalcolato con tutte le modalità dell'attuale legge fornero, oppure è sensibilmente più basso proprio perchè uno aderisce a tale strumento ?
Per quanto riguarda invece le penalizzazioni previste a zero fino al 31/12/ 2017 sono lo stesso azzerate nel caso la persona dovesse accedere allo strumento proposto dall'azienda prima di quella data, ossia il calcolo della pensione è integro da tale penalizzazione avendo meno di 62 anni per tutto il resto della vita, oppure l'INPS alla fine del periodo dell'art. 4 della fornero ripristina la penalizzazione ?
Grato per le risposte che saprete darmi per orientare preliminarmente una decisione..

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.