× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

calcolo pensionistico

27/05/2016 11:16#28005 da cochise
Risposta da cochise al topic calcolo pensionistico
Romelia, ad integrazione di quanto già detto da Nicola, aggiungo che la tua contribuzione al 10 giugno 2016 è pari 40 anni ed 8 mesi
n.b. ho considerato inizio 10 ottobre 1979 (per detrarre il mese di aspettativa) ,+ 4 anni di riscatto laurea= 10 ottobre 1975 inizio attività
Quindi per raggiungere il requisito richiesto di 41 anni e 10 mesi , dovrai aspettare e lavorare fino ad agosto 2017 e decorrenza pensione da settembre 2017.
Ovviamente non subirai penalizzazioni in quanto supererai i 62 anni.
Se decidi di optare per un part time, la data di decorrenza non muterà e non ci saranno variazioni significative sull'importo pensione , salvo una piccola riduzione della quota contributiva dovuta al minor accantonamento nel salvadanaio contributivo.
Per darti un idea, con part time al 75% e retribuzione annua di 40.000 € , la riduzione è quantificabile in circa 12 € lordi mensili.

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/05/2016 14:02#27962 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic calcolo pensionistico
Romelia,
da quanto scrivi, con il riscatto della laurea, hai almeno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995. Dammi conferma. In caso positivo la tua pensione sarà calcolata con il metodo retributivo dalla data iniziale dei tuoi contributi fino al 31 dicembre 2011. Dal 1 gennaio 2012 con la riforma Fornero inizia il calcolo con il contributivo pro-rata che termina con l’inizio della tua decorrenza pensionistica. Quindi per rispondere alla tua prima domanda la tua pensione sarà calcolata con il sistema misto tenendo però presente che per quanto riguarda il tuo calcolo retributivo delle quote A e B saranno prese in considerazione le tue retribuzioni degli ultimi 5 anni e degli ultimi 10 indipendentemente dal fatto che queste si collochino in data successiva al 31 dicembre 2011. Se andrai in pensione anticipata con circa 42 anni di contributi potrai usufruire dell’unico vantaggio che ha prodotto la riforma Fornero. Mentre in precedenza oltre i 40 anni di contributi non era possibile l’incremento dell’assegno pensionistico, con il contributivo pro-rata ti viene conteggiato tutto.
Credo che il tuo riscatto della laurea sia stato un ottimo investimento.
Potrai andare in pensione senza decurtazioni se avrai maturato il requisito anagrafico di 62 anni(cfr. comma 10 art. 24 della legge 214/2011).

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

25/05/2016 12:22#27961 da romelia
calcolo pensionistico è stato creato da romelia
Dipendente pubblica dal 10 settembre 1979 (nata il 03 gennaio 1954). ricongiunto periodo pre-ruolo e riscattato anni di laurea (4 anni) . dal 27 settembre 2012 al 26 ottobre dello stesso anno in aspettativa per motivi di famiglia senza retribuzione. dal 10 marzo 2014 in congedo retribuito (2 anni) ai sensi dell'art. 4 della legge 53/2000 . la mia pensione sarà calcolata con il metodo retributivo o misto? sarebbe per me conveniente chiedere un part time orizzontale (30 ore) ? Quando potrò andare in pensione senza decurtazioni?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.