× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Lavorazione Domanda Pensione Anticipata INPS

12/10/2016 22:34#31719 da giorgione
Risposta da giorgione al topic Lavorazione Domanda Pensione Anticipata INPS
La risposta che hai avuto è assurda. E' vero che talvolta possono processarla in ritardo ma questo è un altro paio di maniche. La tua decorrenza è fissata dal 1.11.2016 come hai giustamente osservato. Hai fatto quindi benissimo a fare domanda di pensione. Se la liquidano in ritardo devono accreditarti comunque il rateo arretrato dal 1.11.2016. Fai seguire la questione dal patronato di fiducia.

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

12/10/2016 14:23#31710 da upiretti
Ho presentato in data 14/09/2016, attraverso un patronato INCA, la domanda di pensione anticipata la cui decorrenza è prevista per l'1/11/2016.
Il mio caso rientra tra quelli regolamentati dall'articolo 24, comma-15 bis del Dl 201/2011 convertito con legge 214/2011 (Disposizione Eccezionale) che prevede il raggiungimento dei requisisti pensionistici all'età di 64 anni e 7 mesi (che compio domani 13 Ottobre, essendo nato il 13/03/1952).
Avendo constatato che fino ad oggi, dopo circa un mese dalla presentazione. la mia domanda risulta ancora giacente mi sono recato presso la sede INPS di Milano Corvetto per avere un aggiornamento sulla pratica e sapere perchè la domanda non e' stata ancora presa in esame, visto che mancano una ventina di giorni alla decorrenza dell'assegno.
Una ineffabile dottoressa, alla mia richiesta di delucidazioni, mi ha candidamente risposto che la cosa è del tutto normale in quanto la trattazione della domanda parte dopo la data di decorrenza della pensione e, quindi, non avrei visto nessun cambiamento dello stato della stessa fino al prossimo mese.
Ho fatto notare che la cosa mi sembrava alquanto strana visto che la domanda di pensione si fà appositamente in anticipo di almeno un mese proprio per permettere di ricevere l'assegno alla data di decorrenza prevista. Tra l'altro essendo io in mobilità dal 2/2014 non dovrebbero esserci nemmeno problemi particolari a livello contributi che sono regolarmente accreditati sul mio estratto conto contributivo aggiornato al 30/09/2016.
La risposta è stata che questa è la regola, che è escluso che il mio assegno possa arrivare il 1° Novembre e che, se tutto va bene, posso sperare per il 1° Dicembre.
A me sembra una risposta che va contro qualsiasi logica e che, se fosse vera, significherebbe che nessuno potrà avere mai la pensione alla data di decorrenza prevista dalla legge.
Gradirei un parere in merito dagli amici esperti di questo forum prima di insistere con l'INPS per una trattazione tempestiva della mia domanda.
Grazie e cordiali saluti.

Umberto

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.