× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Lavoro usurante notturno

29/03/2019 17:47 - 30/03/2019 09:19#61159 da okay
Risposta da okay al topic Lavoro usurante notturno
buonasera sera sig. nicola

l'inps non fa la media delle notti fatte ma come da circolare inps n. 90 del 24-05-2017, essendo in possesso delle notti fatte annualmente, da il beneficio maggiore calcolando l'equivalenza oppure la maggiorità nella meta della vita lavorativa.

Esempio: se nella mia vita contributiva diciamo 36 anni ho la vorato per 26 anni a piu di 64 notti annue l'inps acquisisce il primo requisito valido ovvero in 18 anni della mia vita lavorativa è accertato infatti che per la metà , 18 anni ho eseguito + di 64 notti annue ok.

Il mio caso: in 18 anni, la mia metà della vita lavorativa, ho fatto 9 anni a 78 notti e 9 anni a 72 notti: l'inps dice che in caso di uguaglianza ho diritto al beneficio migliore, ovvero vado in pensione a 61 anni e 7 mesi.

Un'altro esempio: contributi 35 anni la metà è 17anni e 6 mesi

fatti 8 anni a 78 notti e 1 anno a 77, ma questo anno a 77 va riparametrato non a 1 anno ma a 9 mesi, infatti la metà di 17 anni e 6 mesi fà 8 anni e 9 mesi il calcolo è cosi: 78 notti in 12 mesi in 6 mesi sono 39 notti + altri 3 mesi a 19.5 per un totale di 58.5 notti in 9 mesi quindi se ne ho fatte 77 in 9 mesi significa che rientro per quei 9 mesi nelle 78 notti.

Il fare 78 notti o più significa che si è inclusi nella categoria dei lavori usuranti e pesanti.

poi vi è la categoria dei notturni da 64 notti a 77 ma la legge dice che puoi anche aver fatto degli anni a 78 notti quindi che si fà?

Il comma 6 e 6 bis dice se hai fatto un lavoro "usurante di diverso tipo" a parità
come ho scritto sopra, metà della vita lavorativa diciamo 18 anni se hai fatto 9 anni a 78 notti prendi il beneficio maggiore.
Un'altro esempio se hai fatto 9 anni a 72 notti e 9 anni il palombaro vai in pensione con il beneficio maggiore 61 anni e 7 mesi.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/01/2018 15:09#48110 da claudiopel
Risposta da claudiopel al topic Lavoro usurante notturno
Buonasera ma se uno ha lavorato pere 7 anni negli ultimi 10 com e lavoro notturno....... sicuramente ha lavorato per 365 giorni l'anno, cosa c'entrano i 78 giorni?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/03/2017 11:20#35549 da materozza58
Risposta da materozza58 al topic Lavoro usurante notturno
Buongiorno Nicola,
la ringrazio per la rapida risposta al mio quesito anche se spero ci sia stato un piccolo errore nella sua mail, infatti credo che lei volesse dire " oppure " per almeno la metà di tutta la sua carriera lavorativa e non " ovvero " , il significato cambia molto.
Vorrei sapere se può essere più preciso sulla verifica dell' INPS per stabilire quali tra le tre quote devo maturare, forse una media degli ultimi 10 anni di attività ?.
La ringrazio in anticipo.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2017 19:35#35514 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Lavoro usurante notturno
errata corrige dove scrivo '' da 71 a 74'' leggasi invece: ''da 71 a 64''.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2017 19:33#35513 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Lavoro usurante notturno
MR,
per usufruire dello status di lavoratore usurante, ai sensi del comma 206 dell'art. 1 della legge n. 232/2016, è necessario che lei svolga lavoro notturno per almeno 7 anni negli ultimi 10 della sua attività lavorativa, ovvero per almeno la metà di tutta la sua carriera lavorativa.
Soddisfatto questo requisito è necessario verificare quante notti lavora ogni anno.
Se supera 78 il requisto è quota 97,6 con almeno 61 anni e 7 mesi e almeno 35 di contributi.
Se lavora da 72 a 77 notti il requisto è quota 98,6 con almeno 62 anni e 7 mesi e almeno 35 di contributi.
Se lavora da 71 a 74 notti il requisto è quota 99,6 con almeno 63 anni e 7 mesi e almeno 35 di contributi.
Nel suo caso specifico poiché, da quanto scrive, il numero delle giornate lavorative notturne è variabile, l'INPS dovrebbe verificare una media per stabilire quali delle tre precedenti quote debba maturare.
La finestra di attesa di 12 mesi è stata abolita con legge di Stabilità 2017 e l'incremento dovuto alla speranza di vita di cui al dl 78/2017, prima applicabile è stato dalla legge sopra indicata ''congelato'' per qualche anno.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/03/2017 18:19#35510 da materozza58
Lavoro usurante notturno è stato creato da materozza58
Buonasera,
ho un quesito da porvi sul lavoro usurante notturno, sono un operaio turnista nel settore della plastica e svolgo questo lavoro dal 2003. In questi anni ho sempre conseguito almeno 64 notti, tutte verificabili dalle timbrature presenti in busta paga, anche se nel 2015 e nel 2016 ho superato le 72. Vorrei sapere se potrò andare in pensione ( sono nato di ottobre del 1958 ) con 63 anni e 7 mesi o potrò sempre sperare,continuando a fare almeno 72 notti con 62 anni e 7 mesi, visto che si richiede di avere lavorato almeno 7 degli ultimi 10 anni di attività. In attesa di una vostra risposta vi saluto e ringrazio in anticipo.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.