× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

pensione lavoro notturno.

27/01/2018 22:54#48163 da claudiopel
Risposta da claudiopel al topic pensione lavoro notturno.
OK grazie!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/01/2018 18:31#48155 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic pensione lavoro notturno.
Signor Claudio,
la settimana prossimo di mattina dovrei essere in ufficio a partire da martedì.
Parliamone...

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/01/2018 16:58#48149 da claudiopel
Risposta da claudiopel al topic pensione lavoro notturno.
Sig.Nicola francamente continuo a non capire, devo lavorare la notte per 7 anni negli ultimi 10 o basta lavori 78 giorni la notte ad anno per 7 anni negli ultimi 10 e gli altri giorni per arrivare a 7 anni anche di giorno?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/01/2018 13:16#48142 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic pensione lavoro notturno.
Signor Claudio,
la circolare INPS n. 90 del 24 maggio 2017 al par. 1) prevede che possano accedere al trattamento pensionistico anticipato coloro abbiano svolto una o lavorazioni usuranti per un periodo di tempo pari ad almeno sette anni negli ultimi dieci di attività lavorativa ovvero ad almeno la metà della vita lavorativa complessiva.

Come si computano i 7 anni secondo la Circolare INPS indicata:

Ai fini del computo di tali periodi si tiene conto dello svolgimento effettivo di attività lavorativa da parte dell’interessato (ossia dei periodi effettivi di permanenza nelle predette attività, desumibile dall’accredito di contribuzione obbligatoria) con inclusione dei periodi in cui l’accredito di contribuzione obbligatoria è integrato dall’accredito di contribuzione figurativa ed esclusione dei periodi di mancato svolgimento di attività lavorativa e di quelli totalmente coperti da contribuzione figurativa (es. mobilità).
(...)Ai fini del riconoscimento del beneficio in parola non occorre che i periodi di svolgimento di attività lavorativa particolarmente faticosa e pesante siano continuativi.
__________________________________________________________
Come può verificare anche lei questa Circolare INPS è ''scritta con i piedi''.
Io provo a darle una interpretazione che deve considerare soggettiva.
Negli ultimi 10 anni deve lavorare almeno 84 mesi(pari a 7 anni a totale) anche non continuativi.
Verifichi presso le sedi competenti la mia risposta e mi faccia sapere.
Cordialità.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/01/2018 21:21#48130 da claudiopel
Risposta da claudiopel al topic pensione lavoro notturno.
La ringrazio Sig. Nicola, quindi non è necessario lavorare tutto l'anno, a me avevano detto che bisogna avere 7 anni di lavoro effettivo negli ultimi 10....

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/01/2018 20:34#48127 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic pensione lavoro notturno.
Signor Claudio,
ai sensi del decreto legislativo 21 aprile 2011, n. 67, così come modificato dalla legge n. 214 del 2011 e dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232 i lavoratori, che hanno prestato almeno 78 giorni all'anno di lavoro notturno per almeno sette anni negli ultimi dieci di attività lavorativa ovvero per almeno la metà della vita lavorativa complessiva,possono accedere al trattamento pensionistico anticipato con la vecchia pensione di anzianità che era composta da quote.
Per perfezionare la quota è necessario possedere il requisito anagrafico di almeno 61 anni e 7 mesi, quello contributivo di almeno 35 di contributi e, solo nel caso di entrambi i requisiti soddisfatti almeno quota 97,6.
Poiché ai requisiti pensionistici già adeguati agli incrementi della speranza di vita stabiliti a decorrere dal 1° gennaio 2013 e dal 1° gennaio 2016 non si applicheranno gli adeguamenti alla speranza di vita previsti per gli anni 2019, 2021, 2023 e 2025.
Pertanto lei potrà accedere al trattamento pensionistico dal primo giorno del mese che è successivo al compimento di 61 anni e 7 mesi perché le leggi precedentemente indicate hanno abolito la finestra di attesa di 12 mesi.
Cordialità.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.