× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

errore di calcolo INPS

06/03/2018 09:13#50025 da Molinas
Risposta da Molinas al topic errore di calcolo INPS
Buongiorno, poi nessuno mi ha dato delle risposte, ho comunque un aggiornamento.
Questo è quanto mi è stato risposto dall'Inps:
"Per quanto attiene i periodi di sospensione dei pagamenti disposti in applicazione delle norme disciplinanti il divieto di cumulo tra pensioni e redditi da lavoro, si ritiene che la problematica debba essere definita secondo il principio enunciato dalla Ragioneria Generale dello Stato con nota n. 153413 del 29/8/1986 nel senso che gli aumenti di perequazione automatica di cui all'art.3 della citata legge n.177/76 e all'art.21 della legge n.730/1983 competono soltanto dalla data di effettivo pagamento"
Mi dicono cioè che la mia attuale pensione è uguale a quanto prendevo 20 anni fa...
Ma com'è possibile? Inoltre la nota della Ragioneria Generale dello Stato non si trova e l'archivio della Ragioneria di Stato mi ha risposto che non c'è ,più neanche il cartaceo. Come facciamo ad appellarci a qualche cosa che non è consultabile??? Voi sapete di cosa si tratta o dove trovare il testo? Grazie per l'aiuto che vorrete darmi. Cordialmente Silva Molinas

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/02/2018 08:24#48708 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic errore di calcolo INPS
Pablito
qui parliamo di numeri.
Riesci a risponderle?

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

06/02/2018 20:47#48702 da Molinas
errore di calcolo INPS è stato creato da Molinas
Buonasera, sono titolare di una pensione baby ex inpdap (causa problemi familiari)avuta nel 1990 dopo 20 anni di lavoro in ente pubblico. Sempre per problemi familiari nel 1997 sono tornata al lavoro. Pensione congelata. Nel 2011 vengo a sapere per caso da un collega che la legge che impediva il cumulo tra pensione e reddito dipendente è stata abrogata nel 2009 e che mi spetta di nuovo la pensione. Ho cominciato la questua da un patronato all'altro, ma nessuno mi ha aiutata perchè nessuno era in grado di fare i conteggi nè mi dicevano se dovevo avere la pensione o no. Finalmente a gennaio 2017 un altro patronato accetta il caso e mi fa riavere la pensione che riscuoto da luglio 2017 ma con soli 5 anni di arretrati, in quanto di più l'Inps non riconosce. Inoltre mi rendo conto subito che qualche cosa non va. Infatti la mia pensione è al netto 547,47, 20 anni fa era 3 euro meno. Com'è possibile? Così torno al patronato e sorpresa, rifiutano di aiutarmi, prendo appuntamento con l'inps e me lo annullano rifiutando di vedermi. Sono stata costretta a pagare una professionista per avere la conferma di un errore di 103 euro al mese lordi e circa 8000 euro sugli ultimi 5 anni, senza contare gli altri 32000 euro degli altri 3 non riconosciuti. Ho dovuto poi affidarmi ad un legale a mie spese per tutelarmi, che per ora ha solo fatto un istanza via PEC. Ma tutto tace e probabilmente dovremo rivolgerci al giudice. Come posso fare? Consigli?? Abbiamo mandato tutti i conteggi, perfino i miei vecchi cedolini di pensione all'INPS. Possono ignorare tutto?? E io per avere giustizia devo pagarmi l'avvocato? Qualcuno può dirmi come devo fare ad avere giustizia? grazie Silva Firenze

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.