× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Nuovi esodati con la quota 100

01/10/2018 11:34 - 01/10/2018 11:36#55786 da clagar
Risposta da clagar al topic Nuovi esodati con la quota 100
L'attuale legge Fornero non verrà toccata quindi potrai andare in pensione alla prima data utile che corrisponde nel tuo caso al 31/12/2019 con 43 anni e 3 mesi come programmato. Ma attenzione, in questi giorni si parla del blocco dell'adeguamento alle aspettative di vita, per cui potrebbero essere sufficienti 42 anni e 10 mesi. La data d'uscita verrà anticipata di 5 mesi in tal caso.
La quota 100 sarà solo un altro tassello che si aggiungerà a quelli già messi in atto dai governi precedenti (lavori usuranti, precoci, ecc...) e servirà per abbassare l'età pensionabile da 67 a 62 anni a patto che si abbiano i contributi minimi necessari.
Ciò che ti riguarda invece è la pensione anticipata che rimarrà tale e quale fino a quando non faranno la quota 41 ed in tal caso ti andrà ancora meglio.
Non credo che possano ripetere nuovamente l'errore degli esodati.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/10/2018 10:45#55781 da MauroFx
Nuovi esodati con la quota 100 è stato creato da MauroFx
Sono un isopensionato Enel. Se la legge non verrà modificata creerà nuovi esodati, cioè ex-lavoratori senza pensione e senza stipendio. Auspico un ripensamento oppure l'aggiunta di un obbligo per legge rivolto al vecchio datore di lavoro di intervenire economicamente a risolvere il problema dei nuovi esodati. Non è teoria ma il MIO caso. Spiego.
Sono in isopensione con l'art.4 delle Legge Fornero. La nuova legge "quota100" non prevede la modifica dell'art.4.
Tale Art.4 prevede l'isopensione fino alla prima data utile di uscita dal lavoro. E anche questo non cambierà.
Peccato, però, che le vecchie regole (ovvero le attuali regole) prevedono l'uscita dal lavoro ANCHE prima del raggiungimento dei 62 anni di età, con una penalizzazione minima, a patto che si raggiunga una anzianità di contribuzione che aumenta col tempo all'aumentare della prospettiva di vita. L'Art.4 NON rende possibile di scegliere tra prima data utile di uscita e età di 62 anni, ma obbliga l'uscita alla prima data utile.
Nel MIO caso, SENZA lavoro precoce (ho iniziato a 18 anni di età), il 31/12/2019 raggiungerò i 43 anni e 3 mesi di anzianità di contribuzione e questo valeva con la vecchia legge (ovvero la legge attuale) come prima data utile di uscita dal lavoro. L'art.4 prevede che l'isopensione debba CESSARE non appena si raggiunge la prima data utile di uscita dal lavoro. Il documento che ho firmato io fa cessare la MIA isopensione il 31/12/2019. Se la nuova legge quota100 entrerà in vigore così come è, il 1/1/2020 NON AVRO' i requisiti minimi per andare in pensione, così resterò senza pensione e senza stipendio fino al mese successivo del 62° compleanno, nel MIO caso fino a giugno 2020.
Sarò costretto a trovarmi un nuovo lavoro per questi 5 mesi (sarà dura), ma la vergogna più grossa sarà che questa nuova legge creerà nuovo debito pubblico per favorire quei lavoratori che ridurranno la loro attività lavorativa a 38 anni massimi, mentre io sarò costretto ad avere contributi per 43 anni e 8 mesi.
Ma che bella equità !

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.