× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

circolare Inps n° 11

04/02/2019 17:57#59105 da ricoc_61
Risposta da ricoc_61 al topic circolare Inps n° 11

buonasera
leggendo la circolare al paragrafo 1.1 si legge :

Ai fini del perfezionamento del requisito contributivo è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata in favore dell’assicurato, fermo restando il contestuale perfezionamento del requisito di 35 anni di contribuzione utile per il diritto alla pensione di anzianità, ove richiesto dalla gestione a carico della quale è liquidato il trattamento
pensionistico.
La domanda è la seguente :se il decreto non pone limitazioni ai contributi, questa è una interpretazione arbitraria dell'Inps o ha qualche significato intrinseco scritto da qualche parte?
Grazie per la risposta..



Giallouno ,

sul forum se ne parlato parecchio, adesso ti faccio un esempio lampante spero tu lo capisca.

Se hai 62 anni e 38 anni di contributi di cui 4 derivanti da disoccupazione e malattia ( cont. figurativi) NON HAI I REQUISITI CONTRIBUTIVI x accedere alla pensione quota 100.

Altro esempio; 62 ANNI + 38 ANNI di contributi di cui solamente 2 anni di contributi figurativi derivanti da disoccupazione e malattia PUOI ACCEDERE A QUOTA 100

Altro esempio: 32 anni di lavoro effettivamente lavorato+ 5 anni di cassaintegrazione + 1 anno di disoccupazione PUO ACCEDERE ALLA PENSIONE QUOTA 100

i contributi figurativi come la cassa int. e la mobilità e anche il servizio militare, sono utili sia al diritto e alla misura x formare i famosi 35 anni x poter andare con qualsiasi pensione anticipata compresa quota 100

Il decreto pone il limite minimo dei 35 anni di contributi in costanza di lavoro.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/02/2019 17:14#59104 da giallouno
circolare Inps n° 11 è stato creato da giallouno
buonasera
leggendo la circolare al paragrafo 1.1 si legge :

Ai fini del perfezionamento del requisito contributivo è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata in favore dell’assicurato, fermo restando il contestuale perfezionamento del requisito di 35 anni di contribuzione utile per il diritto alla pensione di anzianità, ove richiesto dalla gestione a carico della quale è liquidato il trattamento
pensionistico.
La domanda è la seguente :se il decreto non pone limitazioni ai contributi, questa è una interpretazione arbitraria dell'Inps o ha qualche significato intrinseco scritto da qualche parte?
Grazie per la risposta..

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.