× Hai commenti e osservazioni da condividere? Non essere timido e mandaci una nota. Grazie ai vostri interventi vogliamo rendere il nostro sito migliore e più facile da usare.

Penalità pensioni.

13/04/2015 18:54#15911 da giorgione
Risposta da giorgione al topic Penalità pensioni.
Wanda e Miriam la situazione è comune a moltissime persone. E' per questo motivo che si è costituito il Comitato Stop Penalizzazioni Pensioni: l'obiettivo è quello di far togliere la penalizzazione a partire dal 1° gennaio 2015 sugli assegni che, per qualisasi motivo, siano stati decurtati.

Trovi le informazioni per l'adesione all'indirizzo: www.pensionioggi.it/comitato-stop-penalizzazioni-pensioni

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

13/04/2015 15:11#15899 da maravai
Penalità pensioni. è stato creato da maravai
A 57 anni di età dopo 41 anni e 7 mesi di lavoro il 1° aprile 2014 io Wanda e la mia amica Miriam siamo andate in pensione con il massimo dei contributi e, a nostra insaputa, ci siamo ritrovate con una penale rispettivamente del 7,7 % e 8,5 %. Dopo un anno di interrogativi presso l' INPS di Belluno senza ottenere alcuna risposta definitiva, tramite internet abbiamo scoperto che è stata applicata in seguito a periodi di malattia specifica TBC avuta negli anni '80. Ci sembra veramente vergognoso approfittare di una malattia avvenuta molti anni prima dell'entrata in vigore della legge Fornero-Monti, malattia che, allora oltre a deprimere moralmente ammalate, ha coinvolto anche tutte le famiglie di cui facevamo parte. Se i parlamentari avessero una coscienza dovrebbero riesaminare tale legge e modificarla immediatamente con effetto retroattivo. Non vi sembra ? Interpellata la Fornero ci ha risposto così: "All'inps piace far credere che io sia responsabile di tutto ciò di cui la gente si rammarica. Questa storia del non calcolo di alcuni periodi di malattia non dipese da me, ma dalla Ragioneria Generale dello Stato. Lei potrebbe dire: e perché non se n'è accorta? La risposta, purtroppo, sta nella necessità di agire con urgenza, senza la possibilità di controllare i dettagli, magari di leggi anteriori che la nostra riforma non modificava. Mi dispiace per la vostra situazione e penso che il Parlamento, se volesse, potrebbe modificare. Il fatto è che loro sono contenti che la riforma ci sia stata,anche perché possono attribuirne a me interamente la responsabilità. Mi dispiace, ma il mio potere di un ex ministro è davvero minimo e non posso fare nulla!
elsa fornero"
Contando sui di voi rimaniamo fiduciose e in attesa di una cortese risposta inviamo cordiali saluti.
Wanda e Miriam

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.