× In questo forum discutiamo di tutto quello che riguarda il mondo del lavoro e la sua regolamentazione.

Una tantum CoCoPro

19/03/2015 13:05#14845 da Faro12
Una tantum CoCoPro è stato creato da Faro12
Salve, vorrei porvi un quesito riguardo una situazione venuta a crearsi con l'INPS.

Cerco di riassumere il tutto brevemente.

Ho lavorato presso un'azienda con un contratto a progetto da inizio 2006 fino alla fine del 2012, contratto che mi veniva rinnovato annualmente.

A fine 2012 l'azienda è entrata in crisi e decide di entrare in liquidazione volontaria, fase che inizia ufficialmente nell'ottobre 2013.

Il mio contratto a progetto quindi non mi è stato più rinnovato ed è arrivato alla sua naturale scadenza.

Subito dopo la scadenza del contratto a progetto, faccio richiesta all'INPS dell'indennità di disoccupazione Una Tantum per i CoCoPro.

Mi viene concessa e pagata.

A questo punto decido di impugnare questo contratto a progetto perché in realtà in tutto e per tutto era un tipo di collaborazione subordinata.

La sentenza a mio favore arriva nel novembre 2013 e mi viene trasformato il vecchio contratto a progetto in subordinato sin dal suo inizio riconoscendomi il pagamento del TFR e tutto. (TFR che ancora non ho ricevuto perché l'azienda sicuramente non pagherà nulla e dovrò rivolgermi al Fondo di Garanzia INPS dopo aver espletato tutti i passi necessari per accedervi)

Per tutto il 2013 non ho lavorato.

Decido così di far richiesta nel dicembre 2013 della disoccupazione ordinaria da subordinato tramite Patronato.

In ufficio INPS mi viene chiarito che visto avevo già ricevuto l'indennità Una Tantum Co.Co.Pro probabilmente mi sarebbe stato corrisposto solo il surplus spettato.

Esempio, l'Una Tantum era stata di 4000 euro mentre la disoccupazione ordinaria complessivamente di 6000 euro, mi sarebbe stato corrisposto la differenza, cioè 2000 euro.

La pratica si blocca per più di un anno perché bisognava aspettare che l'INPS riaggiornasse i conteggi del mio ultimo lavoro con contratto a progetto trasformandoli in subordinato per sapere esattamente quanto mi spettasse per la disoccupazione ordinaria.

Ieri mi arriva in posta certificata una comunicazione INPS, la seguente:

La normativa vigente prevede che la presentazione della domanda di disoccupazione
ordinaria può subire slittamenti nel caso in cui il lavoratore abbia intentato una
vertenza sindacale, o giudiziaria, riflettente sul licenziamento.
La vertenza da Lei intentata, e risolta positivamente a Suo favore, ha ad oggetto il
riconoscimento del rapporto di lavoro dipendente, non il licenziamento.
Per quanto sopra lo slittamento della data di presentazione della domanda di
disoccupazione ordinaria non può essere riconosciuto, e pertanto se ne conferma la
reiezione.
Inoltre l’indennità una tantum percepita risulta indebita per effetto dell’annullamento
del rapporto di lavoro a progetto.
Con nota a parte Le sarà comunicata la modalità di restituzione dell’importo non
spettante.

Quindi in pratica mi hanno rigettato la domanda di disoccupazione ordinaria e in più devo restituire l'indennità Una Tantum CoCoPro ricevuta.

Qui si rasenta la follia burocratica credo.

Ma come facevo a fare una vertenza sindacale o giudiziaria sul licenziamento se al momento della fine del rapporto di lavoro ero un CoCoPro e non un subordinato.

Solamente dopo la Sentenza quest'ultimo mi è stato trasformato in subordinato ma nel frattempo la società ha chiuso i battenti entrando in liquidazione.

Mi sembra un'assurdità dover tornare indietro l'Una Tantum e non ricevere neanche la disoccupazione ordinaria.

Sono molto amareggiato.

Secondo voi posso far qualcosa, ho una qualche ragione?


Grazie.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.