× In questo forum discutiamo di tutto quello che riguarda il mondo del lavoro e la sua regolamentazione.

contributi previdenziali periodo CIGS

24/07/2014 13:34#3091 da furio52
Risposta da furio52 al topic contributi previdenziali periodo CIGS
Grazie Giorgione per i chiarimenti, per la quota 96 dovrei essere a posto comunque senza questo periodo, però farò di nuovo solleciti alla ditta ed all'INPS come mi suggerisci.
Grazie di nuovo. Salutoni.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/07/2014 12:13#3089 da giorgione
Risposta da giorgione al topic contributi previdenziali periodo CIGS
Furio il punto può essere dirimente se quelle settimane sono necessarie ai fini del riconoscimento del diritto alla salvaguardia. In tal caso, un loro non esatto conteggio, ti escluderebbe dal beneficio con la conseguenza che dovrai attivare un ricorso contro l'inps.

Se non incidono sulla salvaguardia un ritardo nel loro riconoscimento è meno preoccupante anche se dovrai accertarti il loro esatto conteggio ai fini dell'importo della rendita pensionitica percepita in futuro.

La questione riguarda ditta ed Inps ma, l'esperienza insegna, bisogna seguire personalmente queste vicende per evitare brutte sorprese.

Un abbraccione

Collaboro con il patronato INAS di Padova
Ringraziano per il messaggio: furio52

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/07/2014 18:12#3071 da furio52
contributi previdenziali periodo CIGS è stato creato da furio52
Buongiorno, ringrazio prima di tutto per la Vs. consulenza.
Ero un dipendente privato ed ho 62 anni.
Ho questo problema: sto aspettando risposta per la 5 salvaguardia però sull'estratto conto dell'INPS nell'anno 2012 mi trovo accreditate solo 16 settimane anzichè 52 per il periodo indicato dal 01/01/2012 al 31/12/2012 con a fianco annotazione 'da verificare'
Nel 2012 ero in CIGS anticipata mensilmente dalla ditta.
Sono in possesso di regolare CUD che indica come data di licenziamento 30/12/2012 ed esattamente la cifra che mi è stata corrisposta nell'anno.
Più volte ho chiesto all'azienda di regolarizzare la posizione con l'INPS ma mi ripetono che ci vuole tempo. A questo punto mi chiedo, qualora la pensione dovesse andare in porto come fortemente spero, è l'INPS che deve preoccuparsi di sistemare la questione con la ditta o potrei io avere dei problemi?
Cordiali saluti
Furio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.