Menu
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 07/07/2020 21:47 #69548

  • Vianello65
  • Avatar di Vianello65
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 28
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 1
bluelines70 ha scritto:
... essendo stata recentemente accolta la mia richiesta di riscatto agevolato dei 5 anni di corso di laurea.

Ho 49 anni e 25 di contributi e sarei un 'contributivo puro' se non avessi conteggiati 1 mese di contributi per aver lavorato come cameriere a 18 anni e i 12 mesi del servizio civile.

.... ho compreso che anche se trasformassi i contributi da retributivo a contributivo, cosa che non creerebbe un danno economico per me vista l'esiguità dei contributi erogati in tale regime, non potrei comunque accedere all'anticipata contributiva...

Permettimi qualche domanda: il fatto che la tua domanda di riscatto agevolata sia stata accolta, implica che tu abbia preventivamente esercitato l'opzione per il calcolo contributivo. Perché dunque poi ne parli al condizionale (se trasformassi...)?

Inoltre, quando hai fatto l'opzione e la domanda? contestualmente? e quali sono stati i tempi di risposta dell'INPS?

Infine ti confermo che hai ragione; con l'opzione per il calcolo contributivo non si acquisisce il diritto alla pensione anticipata contributiva (quella a 63 anni con la soglia minima a 2,8 volte l'assegno sociale).
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 06/07/2020 11:47 #69531

  • Marco5150
  • Avatar di Marco5150
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 5
  • Karma: 0
Concordo con Cochise sul fatto che il riscatto agevolato della laurea ha senso solo se l'obiettivo è quello di anticipare l'uscita dal mondo del lavoro. Non vi è nessun vantaggio sull'assegno.

Torno però sul tema pensione anticipata portando una situazione particolare che è quella che mi interessa. L'articolo che ho citato prende in esame le persone che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 ma hanno un percorso di studi precedente al 1996. La riforma Monti-Fornero del 2011 ha introdotto un requisito di pensione anticipata contributiva, riservato a coloro che hanno iniziato a lavorare dal 1996 in poi.
Riscattando la laurea in maniera agevolata, tali persone aggiungono dei contributi che sono precedenti al 1996 perdendo quindi uno dei requisiti della riforma (aver iniziato a lavorare dopo il 1996). Cadrebbero nella casistica dei lavoratori che hanno contributi ante-1996 e si trovano in un regime contributivo puro. L'articolo simula una situazione dove la pensione si allontana.

Quanto descritto nell'articolo non mi pare in linea con quando descritto da Cochise ("chi ha contribuzione ante 96, anche se opta per il calcolo tutto contributivo, in modo da accedere alla possibilità di riscatto laurea agevolato, non perde il diritto alla pensione anticipata").

Vorrei innanzitutto sapere se posso allegare copia dell'articolo senza violare le regole del forum, così da ragionarci insieme.

Mi trovo nella condizione descritta sopra (ho iniziato a lavorare dopo il 1996 ma mi sono laureato prima del 1996). Ho fatto il servizio militare nel 1995 e tempo fa ho riscattato i relativi contributi (quando ancora non si parlava del riscatto agevolato ne della legge Fornero). Quindi, per effetto di qualche mese di contributi figurativi, mi trovo in un regime "misto". Mi piacerebbe quindi comprendere meglio tutti i dettagli di questa discussione per capire se è meglio rimanere nella condizione attuale (meno contributi ma in regime misto) oppure riscattare la laurea in maniera agevolata (4anni in più di contributi in regime contributivo). Il tutto con l'obiettivo di accedere alla pensione anticipata (al netto quindi dalle considerazioni economiche).
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 05/07/2020 14:33 #69524

  • bluelines70
  • Avatar di bluelines70
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Grazie mille.

Chiedo solo lumi su un passaggio che non mi è definitivamente chiaro: optando per il calcolo tutto contributivo la mia comprensione era che non è che possa 'perdere il diritto alla anticipata' (che prima non avevo essendo in regime misto) ma al limite potrei non 'guadagnare il diritto alla anticipata' (muovendomi dal misto al contributivo puro).

Dal suo chiarimento deduco che questo diritto (all'accesso alla agevolata) viene acquisito passando al calcolo integralmente contributivo.... Corretto?

Buona domenica!
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 03/07/2020 18:48 #69487

  • cochise
  • Avatar di cochise
  • OFFLINE
  • Moderatore
  • Messaggi: 4488
  • Ringraziamenti ricevuti 1023
  • Karma: 103
Chiariamo un aspetto, la legge 335/1995, spartiacque tra tipologia di pensioni, non prevede che la differenza si attui in base alla tipologia di calcolo ma solo in base alla presenza o assenza di contribuzione ante 96.
Quindi, chi ha contribuzione ante 96, anche se opta per il calcolo tutto contributivo, in modo da accedere alla possibilità di riscatto laurea agevolato, non perde il diritto alla pensione anticipata.
Un esempio è opzione donna che è appunto una pensione anticipata ma con calcolo integralmente contributivo ed anche la possibilità, concessa ai non maggiorenni contributivamente (18 anni al 31/12/1995), di poter optare per il calcolo tutto contributivo.

Per quanto attiene quindi al riscatto agevolato laurea, io lo consiglio solo se può determinare un anticipo pensionistico in quanto è uh investimento a pareggio ( con rispetto aspettativa di vita, a vincere con il benestare di Wakan Tanka, a perdere in caso di azioni dei cattivi spiriti), sempre che si sfrutti adeguatamente la possibilità di deduzione, altrimenti è un'operazione in perdita.
Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 03/07/2020 11:11 #69477

  • bluelines70
  • Avatar di bluelines70
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Grazie mille per il suggerimento! L'articolo è interessante così come le simulazioni, ma il mio caso è una via di mezzo rispetto allo scenario del 49enne con 25 anni di contributi: avendo 1 mese di contribuzione nel 1989 e 1 mese (servizio civile) a fine 1995 io comunque non avrei (ahimé) i requisiti per accedere alla anticipata garantita per chi ha iniziato a contribuire a partire dal 1/1/1996. Pertanto nel mio caso non devo confrontare quando potrei entrare in anticipata vs. quando potrei farlo con il riscatto agevolato dei 5 anni, bensì quando potrei entrare per anzianità (anagrafica o contributiva) vs. quando potrei farlo con il riscatto agevolato dei 5 anni. Mi sembra di capire (a meno delle variazioni, nel mio caso risibili, dell'importo dell'assegno dovute al passaggio da misto a tutto contributivo) che con il riscatto dei 5 anni è 'come se mi costruissi le condizioni di un ingresso alla anticipata a cui non avrei diritto visto le contribuzioni ante 1996 con ancora tra 1 e 2 anni circa di ulteriore anticipo rispetto alla stessa..'
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 02/07/2020 20:21 #69461

  • cochise
  • Avatar di cochise
  • OFFLINE
  • Moderatore
  • Messaggi: 4488
  • Ringraziamenti ricevuti 1023
  • Karma: 103
Sinceramente non mi è chiara la notizia "addirittura degli scenari, dove il riscatto non è conveniente in quanto fa decadere la possibilità di sfruttare l'accesso alla pensione anticipata introdotta dalla legge Fornero."
Per me completamente priva di fondamento.
Il riscatto laurea agevolato , se si ha l'accortenza di beneficiare delle deduzioni irpef,costituisce un investimento a pareggio, nel senso che si investe un importo che sarà restituito nell'ambito della vita pensionistica.
E' indubbio però che consentirà, in ogni caso, di anticipare la decorrenza.
Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Moderatori: giorgione, cochise, Nicola54

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici