Menu
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 02/07/2020 14:52 #69455

  • Marco5150
  • Avatar di Marco5150
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 5
  • Karma: 0
Buongiorno Carlo,
mi trovo più o meno nella stessa situazione. Un noto giornale di Milano (di cui non cito il nome per attenermi alle regole del forum), ha recentemente pubblicato uno studio relativo allo scenario da te descritto prendendo come esempio un nato nel 1971 (articolo di fine giugno 2020). Ti suggerisco di cercarlo e leggertelo. In soldoni, il riscatto agevolato della laurea, è conveniente per chi ha iniziato a lavorare subito dopo la laurea (intorno ai 24anni). Chi ha avuto la sfortuna di iniziare tardi (30anni), non trae alcun beneficio dal riscatto. Vi addirittura degli scenari, dove il riscatto non è conveniente in quanto fa decadere la possibilità di sfruttare l'accesso alla pensione anticipata introdotta dalla legge Fornero.
Considerato che hai 49anni e 25 di contributi, è molto probabile che tu abbia iniziato a lavorare a 24anni, quindi nel tuo caso dovrebbe essere conveniente.

Non sono un'esperto, ma leggendo svariati articoli, pare che la cosa migliore da fare sia attendere e prendere una decisione (riscatto o non riscatto) solo quando mancano pochi anni alla pensione così da avere un quadro normativo "stabile".

Mi piacerebbe però avere un'opinione da qualche esperto.

grazie
mc
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Riscatto laurea agevolato vs. Pensione anticipata 18/06/2020 10:51 #69219

  • bluelines70
  • Avatar di bluelines70
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Gentilissimi Partecipanti al Forum,

avrei la necessità di chiedervi un parere su un caso puntuale (ovviamente il mio :-)), essendo stata recentemente accolta la mia richiesta di riscatto agevolato dei 5 anni di corso di laurea.

Ho 49 anni e 25 di contributi e sarei un 'contributivo puro' se non avessi conteggiati 1 mese di contributi per aver lavorato come cameriere a 18 anni e i 12 mesi del servizio civile.

L'idea del riscatto è legato alla possibilità di accedere in futuro alla pensione anticipata (quindi regime misto) per età contributiva (se riscattassi a 63 anni avrei circa 43 anni di contributi quindi, anche con un futuro innalzamento della attuale soglia dei 42 e 10 mesi diciamo che quello potrebbe essere 'l'intorno' anagrafico in cui potrei accedere alla anticipata..).

La scelta di lavorare sul criterio 'anni di contribuzione' deriva dal fatto di non poter sfruttare l'accesso anticipato per età anagrafica oggi offerto per i contributivi puri: ho compreso che anche se trasformassi i contributi da retributivo a contributivo, cosa che non creerebbe un danno economico per me vista l'esiguità dei contributi erogati in tale regime, non potrei comunque accedere all'anticipata contributiva...

Ho inoltre compreso che esiste un'ulteriore possibilità di accedere alla pensione anticipata su base età anagrafica in regime di gestione separata: in questo caso, assumendo di avere i requisiti necessari (cosa non impossibile visto che, oltre agli altri requisiti da me già raggiunti, sarebbe sufficiente, in un qualunque momento lavorativo, contribuire in regime di gestione separata per 1 mese), potrei accedervi (con i parametri di oggi) a 64 anni.

Dimenticherei invece quota 100 che, non essendone certo il rinnovo, non considererei nelle mie valutazioni.

Dopo lo sproloquio introduttivo (scusatemi), quindi, la domanda secca è: secondo voi è comunque conveniente aderire al riscatto agevolato (visto l'importo fisso ridotto, oltremodo rateizzabile) che mi permetterebbe di giungere a 63 anni con 43 di contributi anche se, probabilmente, sempre intorno alla stessa età potrei comunque trovare il modo di accedere alla anticipata con il criterio anagrafico?

Ovviamente in questa valutazione assumerei che le variazioni di aspettativa vita determineranno in futuro un innalzamento simile (in proporzione) tra soglia età contributiva e soglia età anagrafica...

Concludo specificando che, dal mio punto di vista, il gioco varrebbe la candela se il riscatto mi permetterebbe un accesso alla anticipata anche 'solo' di 12/18 mesi di anticipo rispetto ad un accesso (sempre alla anticipata) su base anagrafica...

Spero di essere stato in grado di esporre chiaramente la situazione...

Grazie mille a tutti e in particolare a coloro che vorranno contribuire con un loro parere!

Carlo.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Moderatori: giorgione, cochise, Nicola54

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici