× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Pensione di reversibilità, assegno di ricerca e lavoro

14/10/2021 22:39#74454 da olicin17
Buonasera,
sono uno studente universitario, ho meno di 26 anni, e ricevo la pensione di reversibilità per superstiti (in quanto figlio). Questo significa che non posso superare un reddito di circa 8700 euro annuali (riparametrati sui mesi di attività lavorativa prestata).
Quest'anno ho svolto attività lavorative per un totale di 3300 euro su 6 mesi e mezzo. Se prenderò un assegno di ricerca (universitario), rimanendo studente, ma senza essere uno studente di dottorato, questo deve essere contato tra i redditi da lavoro, da aggiungere agli altri redditi dell'anno, ai fini del raggiungimento della soglia degli 8700 euro (pensione minima + 30%) oppure è considerato reddito esente e quindi escluso ai fini fiscali e pensionistici (e quindi conto solo i 3300 euro di prima)?
Questa (www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?s...del%2018-11-2015.htm) circolare riporta:

Sono escluse dal computo dei redditi dei figli e equiparati superstiti, oltre le pensioni di guerra dirette e indirette, le borse di studio, gli assegni di studio e le pensioni ai ciechi civili.

e anche:

Si rammenta che, ai fini dell’accertamento della condizione reddituale di cui sopra, rilevano i soli redditi derivanti da qualsiasi attività di lavoro.

L'assegno di ricerca però è un assegno di studio?

Inoltre secondo questo documento (www.crea.gov.it/documents/20126/0/Azione...82d1?t=1559722565478):

Ai sensi di quanto previsto dall’art. 22 co. 8 della L. n. 240/2010, il contratto con cui è conferito l’assegno di ricerca non dà luogo ad alcun rapporto di lavoro alle dipendenze dell’Ente, né a diritti in ordine all’accesso ai ruoli dello stesso.

(il che però non esclude il fatto che sia un'attività lavorativa, ma solo che sia un'attività lavorativa alle dipendenze dell'ente).

Qui (www.uil.it/documents/Assegni%20di%20ricerca.pdf - pagina 10), il contratto dell'assegno di ricerca viene definito come:

Il conferimento dell’assegno si formalizza mediante la stipula di un contratto di diritto privato tra l’Ente ed il vincitore della selezione

Ma un contratto di diritto privato viene considerato attività di lavoro?

Grazie in anticipo per l'aiuto.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2021 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.