× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Controllo dello stato della domanda di pensione e ricezione modelli Obis M/TE08

07/11/2021 15:36 - 07/11/2021 16:01#74697 da Domino
Scrivo questo post perché in un’altra discussione era stato chiesto di fare un resoconto con le varie attività a partire dall’invio della domanda di pensione e fino al suo primo pagamento, con l’obiettivo di fornire informazioni che potrebbero essere utili a chi deve inoltrare la richiesta di pensione e ne vuole poi controllare lo stato di avanzamento.  
Prima di riferire la mia esperienza va però ricordato che le modalità e le tempistiche dipendono da tanti fattori, variabili da caso a caso e quindi non si possono generalizzare.
Nel forum è stato infatti già scritto che questi fattori includono la tipologia della domanda, la gestione previdenziale, la propria situazione contributiva, la sede INPS che gestisce la richiesta e il carico di lavoro che potrebbe avere nel momento in cui evade la pratica, ecc.
Però qualche informazione potrebbe essere di uso generale, soprattutto su come recuperare alcuni documenti come il certificato di pensione (modello Obis M), la comunicazione di liquidazione (modello TE08) e il cedolino pensione.
Riguardo invece all’essere aggiornati tempestivamente sull’accoglimento della domanda tutto dipende dalla possibilità di entrare in contatto (tramite appuntamento) con lo sportello Pensioni della propria sede INPS (nel mio caso è stato particolarmente efficiente, ma per altri potrebbe non esserlo).

SITUAZIONE INIZIALE

Domanda di pensione anticipata (con Quota 100) inviata tramite la procedura online, con contributi previdenziali dovuti a: riscatto della laurea (nella gestione artigiani), servizio militare, contributi in FPLD e ex-INPDAI, NASPI, gestione artigiani. 

Avendo maturato i requisiti anagrafici per accedere alla pensione lo scorso mese di luglio, con la finestra di 3 mesi (come lavoratore privato) la data di decorrenza era il 1 novembre e avrei potuto inviare la domanda a partire dal 1 agosto.
Però tramite appuntamento telefonico con lo sportello Pensioni della mia sede INPS mi era stato riferito che l’elaborazione della domanda sarebbe avvenuta circa 25 giorni prima della decorrenza (cioè all’inizio di ottobre) perché le procedure informatiche non consentono di farlo prima. Quindi non ci sarebbe stato alcun vantaggio pratico a trasmetterla con 3 mesi di anticipo e perciò potevo aspettare settembre, anche perché controllando la mia posizione mi era stato anticipato che, trattandosi di una situazione molto semplice, l’evasione della richiesta non avrebbe avuto alcun ostacolo.

CRONOLOGIA

2/9
invio della domanda di pensione (con decorrenza 1/11)

2/9
inserimento dei dati per le detrazioni fiscali nell’applicazione FISCO DETRA.
Questa applicazione viene eseguita come ultimo passo prima dell’inoltro della domanda o può essere utilizzata tramite il link:
servizi2.inps.it/servizi/WEBDETRA/Home
Per chi chiede all’INPS solo la detrazione fiscale prevista dall’Art.13 (per reddito) l’inserimento dei dati è comunque facoltativo perché viene applicata anche in assenza di esplicita richiesta (che è invece necessaria per i carichi di famiglia e per altre situazioni). Io l’ho fatto solo per familiarizzare con questa procedura.

22/9
prenotazione appuntamento telefonico con lo sportello Pensioni per aggiornamento sulla pratica.
Nella mia sede INPS si riescono a fissare gli appuntamenti solo con due settimane di anticipo (collegandosi dopo mezzanotte o la mattina presto) e io l’ho fatto il 22/9 in modo da prenotare l’appuntamento per il 6/10, che era la data che cadeva 25 giorni prima della decorrenza del 1 novembre (così da avere un contatto con l’INPS nel periodo in cui avrebbero preso in carico la domanda)

6/10
telefonata ricevuta dallo sportello Pensioni con comunicazione dell’accoglimento della domanda.
La telefonata è avvenuta a seguito dell’appuntamento richiesto il 22/9 (per un aggiornamento sulla mia pratica) e chi mi ha chiamato mi ha detto che l’aveva appena evasa. Il fatto di essere informato dall’INPS subito dopo l’accoglimento è una circostanza che sono riuscito a creare io conoscendo le tempistiche e sfruttando il servizio di contatto telefonico ma non può essere sempre garantito perché a volte l’INPS ignora l’appuntamento e non richiama; per evitare questa situazione si può prendere un appuntamento in sede (non telefonico) e in genere si riceve 1-2 giorni prima la telefonata visto che cercano comunque di evitare la presenza fisica nei casi in cui non è indispensabile (ma ogni sede INPS ha le sue regole)

6/10
nell’elenco delle domande di pensione:
PRIMA ISTANZA: ACCOLTA
RIAPERTURA DI DOMANDA LIQUIDATA IN VIA PROVVISORIA, PER TRASFORMAZIONE IN DEFINITIVA: IN ELABORAZIONE

Nel Cassetto previdenziale - Modelli - Certificato pensione - Obis M:
certificato con indicazione degli importi lordi e netti della pensione di novembre e della tredicesima

7/10
nel Cassetto previdenziale - Prestazioni - Richieste presentate:
TRATTAZIONE IN PRIMA ISTANZA: LIQUIDAZIONE PROVVISORIA DELLA PRESTAZIONE
ISTRUTTORIA PER LA TRATTAZIONE DELLA PENSIONE IN VIA DEFINITIVA: IN LAVORAZIONE

11/10
nell’area riservata MyINPS, in Gestione Consensi, ho selezionato l’invio tramite PEC del cedolino e della Certificazione Unica (CU) per i pensionati (il consenso è necessario fornirlo in modo esplicito se si vogliono ricevere questi documenti tramite posta certificata e non basta aver inserito la PEC nella propria anagrafica e nella domanda di pensione)

19/10
notifica sul cellulare della disposizione di pagamento a partire dal 2/11, come indicato anche nella pagina “Cedolino pensione e servizi collegati” al link
serviziweb2.inps.it/FaiDaTeWEB/home

20/10
nel Cassetto previdenziale - Domande presentate - Pensione - Provvedimenti di accoglimento:
Comunicazione di liquidazione (modello TE08) con dettagli sul calcolo della pensione, estratto conto analitico (simile all’Ecocert), informazioni varie (con conferma della contribuzione NASPI neutralizzata, ecc.).

21/10
nel Cassetto previdenziale - Prestazioni - Pagamenti - Dettaglio:
Conferma della disposizione del pagamento dal 2/11.

Nella pagina “Cedolino pensione e servizi collegati” si può scaricare il cedolino di novembre.

22/10
Modello TE08 ricevuto anche tramite PEC e disponibile inoltre nella Cassetta postale online.

29/10
Cedolino pensione di novembre ricevuto anche tramite PEC.

2/11
accredito del primo pagamento della pensione.

2/11
nell’elenco delle domande di pensione:
RIAPERTURA DI DOMANDA LIQUIDATA IN VIA PROVVISORIA, PER TRASFORMAZIONE IN DEFINITIVA: ACCOLTA

3/11
nel Cassetto previdenziale - Prestazioni - Richieste presentate:
TRATTAZIONE IN PRIMA ISTANZA: LIQUIDAZIONE PROVVISORIA DELLA PRESTAZIONE
ISTRUTTORIA PER LA TRATTAZIONE DELLA PENSIONE IN VIA DEFINITIVA: LIQUIDAZIONE DEFINITIVA DELLA PRESTAZIONE

CONCLUSIONI

In base al resoconto fatto è evidente che l’elaborazione della mia domanda di pensione si è svolta senza problemi e l’accredito del primo pagamento è avvenuto in coincidenza con la sua decorrenza, ma sono a conoscenza di situazioni che hanno avuto ritardi e ostacoli vari, ad esempio con totalizzazione o cumulo di posizioni previdenziali complesse, riscatto della laurea contestuale alla richiesta di pensione con opzione donna, periodi contributivi non verificati preventivamente con l’Ecocert, ecc.

Riguardo ad alcune scelte che ho fatto (inoltro della domanda un mese dopo il primo giorno utile, inserimento facoltativo delle detrazioni fiscali, ricezione dei documenti tramite PEC, ecc.) si è trattato solo di decisioni personali. E’ vero che la PEC permette di ricevere prima le comunicazioni rispetto alla posta cartacea ma il sistema più rapido per ottenerle è scaricarle dal sito, anche se non sempre si sa dove cercarle. Inoltre alcuni documenti non vengono comunque spediti. Io ho trovato utile il modello Obis M che nel giorno stesso dell’accoglimento della domanda mi ha informato del primo importo che avrei percepito, senza aspettare il modello TE08 o il cedolino.

Se altri utenti vogliono riferire le loro esperienze possono ovviamente farlo, in modo da dare al forum ulteriori informazioni in aggiunta a quelle che ho riportato io.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2021 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.