× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

CHI ASPETTA, NON SI SA COSA, QUANDO IL NEMICO ATTACCA HA GIA’ PERSO—COCHISE

08/01/2015 19:10#11970 da giampaolo54
Grazie della pronta risposta molto chiara.
Hai ragione, nel periodo di mobilità la retribuzione indicata è di 20.400 ca. euro/anno.
Si i contributi sono gratis: solo ca. 350 euro a settimana.
Grazie ancora.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/01/2015 18:21 - 08/01/2015 18:22#11963 da cochise
Giampaolo, i contributi silenti sono quelli che non generano pensione.
esempio:
chi non raggiunge il limite minimo di contribuzione fissato oggi a 20 anni ed ante fornero a 15 anni, non ha diritto a pensione ma ha il solo "diritto" di vedere i suoi soldi utilizzati da altri che magari non hanno versato niente e mi riferisco alla duplice funzione dell'inps che non è solo previdenziale ma anche assistenziale.
I soldi versati dai malcapitati finiscono nel calderone.
In merito al calcolo devi tenere conto:
1) la contribuzione del 33% (azienda+ lavoratore) è operativa dal 1996, prima era del 20,73 del 1975 (inutile andare più indietro), poi lievitata al 33% standard.
2) le retribuzioni del periodo di mobilità,ed aspi non credo che potranno NON considerarle ,sarebbe come abrogare, dalla sera alla mattina un numero rilevanti di leggi che non saprebbero neanche come richiamare.
P.S. l'accesso alla procedura di mobilità non è comunque gratis per le aziende.
3) a proposito ma i contributi volontari te li hanno attribuiti gratis?

A meno che non si faccia, in totale democrazia, una legge con articolo e comma unico:

"disposto ad ascoltare tutti (se a voi piace perdere tempo) ma si fa come dico io e basta"

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/01/2015 17:13#11959 da giampaolo54
Tuo riferimento :
Inizia :
se operazione di giustizia e di equità si vuole veramente fare, allora la prima cosa sarebbe quella di restituire, una tantum o in comode rate, quanto versato da coloro che non hanno contribuzione utile a generare la rendita, cioè la pensione. Parlo dei cosiddetti contributi silenti che, silenziosamente scivolano nelle casse comuni, ma fanno un rumore assordante nella mente e nello stomaco dei defraudati.
Finisce

Mi puoi chiarire meglio chi sono coloro che non hanno contribuzione utile a generare rendita e cosa sono i contributi silenti... magari con un esempio....

A tempo perso, ho eseguito la sola rivalutazione monetaria al novembre 2014 di tutte le retribuzioni rilevate dall'estratto conto INPS dal 1974, ed ho scoperto di aver versato contributi, di solo lavoro dipendente, per 380 mila euro ca. calcolando mediamente il 30% quota lavoratore+quota azienda, escludendo 3 anni di mobilità, 1 anno di aspi, 14 settimane di contrib. volontari. E' un modo corretto di calcolare ??
Grazie

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/01/2015 16:51#11957 da cochise
X Galizzi, hai colto perfettamente il senso del messaggio, occorre diffondere la conoscenza della problematica per evitare che ci prendano alla sprovvista.Se siamo a conoscenza che la bilancia e' truccata e che le chincagliere valgono meno delle coperte, abbiamo buone possibilità di non farci depredare.
X Francesco, sono già presidente onorario e senza bisaccia dell'associazione sciamani associati ....la legge Apache non prevede altri incarichi

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/01/2015 14:26#11953 da francescof
:) PABLITO FOR PRESIDENT :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/01/2015 14:07#11951 da Galizzi
Purtroppo ci saranno diritti acquisiti e inviolabili e diritti acquisiti ma calpestabili (Fornero docet) e gli appartenenti all'una o all'altra categoria si conoscono molto bene. Occorre perciò iniziare a creare massa critica e sollevare in maniera mediatica la questione. Il nemico cerca sempre di prenderci alla sprovvista. Per cui più l'argomento diventa di opinione pubblica e meno si oserà legiferare in modo spavaldo.
Non voglio citare impropriamente testi sacri per unire il sacro con il profano, ma rimanendo più terra a terra userei le parole del saggio pablito: "Se vuoi rubarmi ciò che mi appartiene devi combattere e devi vincere ..........se ci riesci"

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.