× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

pensione, mobilità e libera professione

29/10/2015 18:36#20918 da cochise
Risposta da cochise al topic pensione, mobilità e libera professione
Giorgione, credo ci sia quasi nulla da aggiungere a quanto hai già detto.
Posso solo quantificare in linea di massima l'eventuale riduzione della quota retributiva se convertita in contributiva.
In linea di massima essendo limitata la quota retributiva al 1995 a "sole" 777 settimane, si può azzardare una riduzione intorno al 12-:-18% della stessa.
Se mi invii l'estratto contributivo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., posso fornirti una quantificazione più precisa sia in termini reali che percentuali.

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/10/2015 18:22#20870 da giorgione
Risposta da giorgione al topic pensione, mobilità e libera professione
Ti rispondo su alcuni punti, poi spero che Pablito integri su altre questioni. Immaginando che lavori per almeno altri 9 anni in proprio alla fine di questo periodo avrai: a) 9 anni in gestione artigiani; b) 9 anni in gestione separata. Ed un'età di 64 anni.

Ebbene nel caso a) potresti cumulare gratuitamente i contributi da artigiano con quelli in AGO Inps ai sensi dell'articolo 16 della legge 233/1990 e andare con pensione anticipata.

nel caso b) potresti esercitare la totalizzazione nazionale (ti basteranno anche solo 41 anni di contributi in tutto) ma in tal caso attendi 21 mesi di finestra e avrai un assegno tutto con il contributivo. Poco conveniente (anche perchè in G. separata paghi aliquite più alte). In tale ipotesi ti conviene quindi attendere l'età per la vecchiaia 66a e 7 mesi e fare la totalizzazione di vecchiaia: così mantieni le quote retributive sull'assegno ante 1995 e limiti il contributivo alla quota nella G. separata.

Chiaramente la nuova retribuzione non incide sul calcolo della quota AGO retributiva in quanto i tuoi redditi sono da lavoro autonomo. Non da dipendente. E vengono infatti accreditati nelle gestioni speciale degli autonomi o nella separata

Ma comunque Pablito sul punto ti saprà dire di più,

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/10/2015 16:00#20859 da Pellico
pensione, mobilità e libera professione è stato creato da Pellico
Buongiorno
Sono un ex dipendente impiegato in mobilità con 34,5 anni di contribuzione e ho 55 anni.
Gradirei un vostro parere sulla mia situazione,
portate pazienza ma ero un tecnico e per me questi sono argomenti nuovi.

In mancanza di altro sto pensando di mettermi in proprio,
ma vorrei capire come funziona il discorso pensione.

Potrei aprire un'attività come ARTIGIANO o come LIBERO PROFESSIONISTA (preferibile).

I contributi Artigiano sono compatibili, perciò vengono sommati a quelli da dipendente,
mentre i contributi da LIBERO PROFESSIONISTA (che proferirei per questioni gestionali) non lo sono compatibili, potranno esserlo con la totalizzazione?
e che cosa comporta?

Poi io andrò con il sistema misto, al 31/12/95 avevo 777 settimane

Prevedendo di non avere grandi redditi in questi ultimi anni di libera professione
cosa succede alla pensione?

E' vero che tutto il calcolo si basa sulla media del reddito degli ultimi 10 anni?

Se cosi fosse non avrei nessun interesse a iniziare una libera professione sino a che non ho esaurito la mobilità, in quanto comunque in questi due anni di mobilità mi viene riconosciuta la contribuzione con l'ultimo stipendio da dipendente.

Ho capito bene? funziona così?
Grazie

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.