× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

montante - la fine dei contributi in caso di morte

08/07/2014 16:52#2572 da cochise
Bepi, dopo gli eventuali scongiuri eseguiti con il rito turco ( "Ottomani") , ti rispondo dicendoti che, in assenza di eredi ai quali possa essere assegnata la pensione di reversibilità, tutto quanto è residuato andrà nel calderone inps non potendo essere in alcun modo valorizzato per "devolverlo" ad eventuali eredi esistenti, ma non aventi diritto alla pensione di reversibilità che è l'unica forma che consente di continuare a beneficiare delle contribuzioni versate.

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it
Ringraziano per il messaggio: bepi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/07/2014 12:09#2508 da bepi
Buongiorno, vorrei approfittare della Vostra conoscenza ed efficienza per porVi 2 quesiti :

1- che fine fanno i contributi versati (esempio 39 anni di versamenti) nel caso di morte del contribuente lavoratore dipendente privato, se non ha il coniuge e ha figli maggiorenni ?

2- Il montante contributivo, se non ho capito male, dovrebbe essere il capitale messo da parte da recuperare con gli assegni della pensione man mano, anno dopo anno, fino alla morte del pensionato, nel caso appunto che sopravvenga la morte e rimanga all' INPS magari il 10-20% di montante non utilizzato, questo capitale a chi va ?

Ringrazio anticipatamente per la usuale cortese risposta.

bepi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.