× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

OTTAVA SALVAGUARDIA

03/01/2017 07:27#33682 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic OTTAVA SALVAGUARDIA
Signor Alberto,

il messaggio INPS n. 386 del 29 gennaio 2016 al par. 2.2.1.b prevede particolari requisiti di accesso al trattamento pensionistico per i lavoratori notturni a turni che svolgano nell’arco di un anno almeno 64 turni notturni, così come previsto dal d. lgs. N. 67/2011.Questo, al comma 1 dell’art.1 precisa quanto segue :
‘’1) lavoratori a turni, di cui all'articolo 1,comma 2, lettera g), del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66, che prestano la loro attività nel periodo notturno come definito alla lettera d)’’.

La lettera d) del d. lgs. 66/2003 precisa che il "periodo notturno" è quello di sette ore consecutive comprendenti l'intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino.

Questi lavoratori che svolgono il lavoro notturno a turni per almeno 64 notti all’anno e fino a 71, possono accede al trattamento pensionistico se perfezionano quota 99,6 con almeno 63 e 7 mesi d’età e almeno 35 di contributi.
Poiché il comma 206a dell’art. 1 della legge 232/2016 ha abrogato l'articolo 24, comma 17-bis, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, i lavoratori turnisti notturni possono accedere al trattamento pensionistico direttamente all’età di 63 anni e 7 mesi. Il comma precedentemente indicato infatti ha abolito sia la finestra di 12 mesi(cfr. legge 122/2010 art. 12 comma 2) sia l’incremento dovuto alla speranza di vita fino al 2025.
Ai fini del beneficio dell'anticipo pensionistico i lavoratori interessati debbono svolgere questa attività per almeno 7 degli ultimi 10 anni o per la metà della loro carriera lavorativa.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

02/01/2017 23:50#33681 da alberto battaglini
Risposta da alberto battaglini al topic OTTAVA SALVAGUARDIA
la ringrazio per il chiarimento ne approfitto per farle un'altra domanda: il lavoro usurante notturno viene calcolato in base alle notti effettivamente lavorate oppure e sufficiente dimostrare la turnazione 3x2 dopo di che non la disturbo più e mi metterò il cuore in pace penso che comprenda il mio stato d'animo andare a lavorare in ceramica giorno e notte festivi e non, al caldo 40° in estate e al freddo d' inverno in più spostare piastrelle 120x60 cm all'età di 63/64 anni credo sia un' impresa ardua comunque la ringrazio di nuovo spero che i nostri governanti mettano mano ancora alla riforma delle pensioni perché è stato fatto veramente poco e il risultato catastrofico lo si vedrà già dai prossimi mesi ma loro vivono un'altra realtà
fanno finta di non capire

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/01/2017 18:47#33659 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic OTTAVA SALVAGUARDIA
Signor Alberto,

non poteva entrare nella sesta salvaguardia perché la decorrenza pensionistica ante Fornero
doveva avvenire il 6 gennaio 2016.La sua decorrenza pensionistica ante Fornero, avviene trascorsi 15 mesi dal perfezionameto dei 40 anni di contributi e, da quanto scrive, risulta posteriore a quella data.

Non poteva entrare nella settima salvaguardia perché questa era riservata a n. 2.000 lavoratori di cui all'articolo 24, comma 14, lettera e-ter), del decreto-legge n. 201 del 2011, che erano in congedo per assistere figli con disabilità grave ai sensi dell'articolo 42, comma 5, del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151.

Non potrà rientrare nella ottava salvaguardia perché questa è riservata a 700 lavoratori di cui all'articolo 24, comma 14, lettera e-ter), del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, che siano in congedo per assistere figli con disabilità grave ai sensi dell'articolo 42, comma 5, di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, che perfezionano i requisiti utili a comportare la decorrenza del trattamento pensionistico, entro il 6 gennaio 2019.

Per avere decorrenza pensionistica con 41 anni di contributi dovrebbe avere almeno 52 settimane di contributi prima del compimento di 19 anni e sua madre dovrebbe risultare convivente o, forse, almeno essere residente allo stesso indirizzo di sua madre.
Mi faccia sapere.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/01/2017 12:41#33656 da alberto battaglini
OTTAVA SALVAGUARDIA è stato creato da alberto battaglini
Salve ho un dubbio : ho 62 anni 41 di contributi mi è stato detto che sarei rientrato nella 6 salvaguardia in quanto ho una madre disabile al 100% per la quale ho anche usufruito di per messi l.104 dal 2008 mia madre è ancora in vita ma il patronato che mi ha stilato la richiesta era per la settima salvaguardia sbagliando oltretutto i moduli cosi da dover ritirare la domanda .Chiedo: se ora rifaccio la domanda per essere salvaguardato anche se la mia 104 non è per un figlio ma per una madre ho qualche possibilità che mi venga accolta oppure non ho speranze visto che oltretutto faccio i turni in ceramica con 62-63 notti annue da 25 anni per cui non rientro neanche nei lavori usuranti se qualcuno mi sa dare qualche dritta lo ringrazio anticipatamente

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.