× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

ESODATO O DA SALVAGUARDARE?

18/07/2014 20:10#2899 da giorgione
Risposta da giorgione al topic ESODATO O DA SALVAGUARDARE?
Paul attualmente, da quanto apprendiamo, la cessazione deve essere avvenuta entro il 31.12.2012 anche per la sesta salvaguardia. Quindi se sei stato escluso per questa ragione dal prececente provvedimento non credo sarai incluso in questo. La sesta salvaguardia, stavo leggendo un articolo del dott. Rossini, cambia solo la decorrenza spostandola dal 6.1.2015 al 6.1.2016.

Come al solito attendiamo che il provvedimento divfenti legge per una conferma

Collaboro con il patronato INAS di Padova

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

18/07/2014 15:25#2890 da paul
ESODATO O DA SALVAGUARDARE? è stato creato da paul
Mi chiamo Mazzini Gianpaolo, sono nato il 12/03/1952, risiedo a Imola (B0) e sono stato un dirigente di una nota Cooperativa Imolese fino al 31/05/2013, data in cui sono stato licenziato dalla mia azienda conseguentemente ad una situazione concordata nel 2011.
Nel Giugno 2011 ( quindi molto prima della riforma Fornero/Monti ) essendo prossimo alla pensione che con quota 96 ( 60 anni di eta' e 38 anni e 10 mesi di contributi versati) maturava di diritto il 12/03/2012), informo la mia Coop che in tale data sarei andato in pensione senza attendere la finestra di 1 anno prevista dalla vigente normativa, invitando il mio Direttore Generale a cercare all'esterno il mio sostituto, non essendo presente in azienda un profilo adeguato per la mia sostituzione.
Il 15 Settembre 2011 è stato assunto il mio sostituto a tempo indeterminato con le mie stesse mansioni di Responsabile Amministrativo Finanziario Contabilita' e Bilancio e nel contempo la mia Cooperativa mi ha chiesto ( e in quel momento io ho accettato) di affiancare questa persona fino al Marzo 2013 per le le consegne e l'affiancamento del caso essendo la mia azienda nel 2011, tra le prime 3 aziende industriali italiane del settore.
Nel Dicembre 2011 viene approvata la riforma delle pensioni Fornero/Monti e da allora, la mia Cooperativa ha dovuto sostenere a fatica il costo di 2 Responsabili Amministrativi fino al 31/05/2013, data in cui sono stato licenziato essendo dal 2011, di fatto, stato soppresso il mio posto di lavoro con questa nuova assunzione .
Tale riforma mi porta a maturare il nuovo diritto alla pensione al compimento del 64° anno di eta'+ aspettative di vita e cioe' nel 2016.
Ho fatto tutte le domande di salvaguardia , ma mi e' stato risposto che non rientro in nessuno dei casi che dal 2011 sono stati salvaguardati in quanto ho lavorato fino al 31/05/2013 anche se di fatto l’accordo e’ maturato prima della riforma Fornero i cui effetti finali ( il licenziamento) si sono manifestati successivamente.
Tutto quanto ho riportato risulta dai libri sociali della Cooperativa e da tutta la corrispondenza intercorsa tra me e la Cooperativa medesima con data certa prima della riforma Fornero.
In conclusione chiedo , se il mio caso rientra tra gli esodati attuali o futuri avendo perso il posto di lavoro a seguito accordi fatti prima della riforma Fornero/Monti e che a seguito di tale riforma rimarro’ senza lavoro e senza pensione dal 31/05/2013 fino alla fine del 2016 ( sembra che il mio caso non rientri tra gli esodati da salvaguardare e allora cosa sono?)
Ringrazio per l'attenzione e formulo i migliori auguri di buon lavoro.
Mazzini Gianpaolo

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.