× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

lavoratore precoce

31/01/2018 19:19#48297 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic lavoratore precoce
Mauro,
lei chiede:
1)Vorrei sapere se rientro nella quota 41 precoci ed usuranti.
2)Se si, quando presentare la domanda per il riconoscimento dei requisiti.
3)Per quanti anni devo fare valere i contributi notturni, ( sette anni negli ultimi dieci, o per metà della vita lavorativa?
4) Ma come faccio a far pervenire documentazione all’Inps?
5)Quale modulo deve compilare on-line il datore di lavoro ( AP116 o AP45 o altro) che poi dovrò allegare alla domanda?
_________________________________________________________
1)La risposta si ritiene positiva perché ha almeno 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni e perché in possesso dello status di lavoratore usurante notturno.
2)Nell'anno 2020 perché il requisito contributivo di anni 41, dal 1 gennaio 2019 è gravato di 5 mesi di speranza di vita passa a 41 anni e 5 mesi che lei maturerà in quell'anno.
3)Si ritiene sufficiente che lei soddisfi almeno uno dei due requisiti che ha elencato.
4)Esclusivamente in modalità telematica tramite in genere patronati.
5)Deve farsi rilasciare un’attestazione del datore di lavoro redatta su un apposito modello predisposto dall’INPS reperibile on line sul sito www.inps.it nella sezione “tutti i moduli” –Assicurato/pensionato e differenziato.
Lei dovrà scaricare quello di lavoratore dipendente del settore privato, perché il codice AP116 riguarda i lavoratori pubblici e il codice AP117 i lavoratori domestici. I patronati debbono attenersi pedissequamente alle disposizioni contenute nelle Circolari INPS n. 99/2017 e Circolare n. 90 del 24 maggio 2017.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/01/2018 18:18#48291 da Side
Risposta da Side al topic lavoratore precoce
Per quanto riguarda la pensione anticipata Quota 41 per precoci, bisogna sottolineare come tra i lavori usuranti siano state inserite ulteriori attività professionali.
Sono ammessi a fruire delle novità per lavoratori precoci della riforma pensioni anche coloro che soddisfano le condizioni dell’articolo 1 del D.Lgs. 67/2011 (commi 1, 2, 3).
Tra coloro che possono percepire le novità garantite dalla pensione anticipata con Quota 41 figurano anche i lavoratori precoci addetti ad almeno una delle seguenti mansioni:

> Attività particolarmente gravose come a lavori in galleria, cava o miniera, in cassoni ad aria compressa, o per asportazione dell’amianto;
> Lavori notturni;
> Attività lavorative svolte presso una linea di catena;
> Lavori di conduzione di veicoli con capienza complessiva non inferiore a 9 posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

Chi è addetto a questo tipo di lavori usuranti potrà vedersi corrisposta la pensione anticipata con le novità di Quota 41 per lavoratori precoci se ha svolto attività gravose del tipo elencato da almeno 7 anni, compreso l’anno di maturazione dei requisiti, negli ultimi 10 di attività lavorativa. Tale requisito temporale ha validità per le pensioni aventi decorrenza entro il 31 dicembre 2017.

In alternativa per i lavori usuranti indicati con pensione avente decorrenza dal 1° gennaio 2018, si potrà accedere a Quota 41 anche con almeno metà della vita lavorativa complessiva svolta nelle mansioni indicate.

The dark "Side" of the moon

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/01/2018 17:47#48288 da mterazzi
Risposta da mterazzi al topic lavoratore precoce
Mi sono spiegato male, rientro per tre settimane come precoce, cioè 18 anni e 3 settimane. (1 anno e 3 settimane al compimento dei 19 anni)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/01/2018 17:30#48286 da Side
Risposta da Side al topic lavoratore precoce
Mterazzi,
non si rientra nel beneficio come "precoce" soltanto con 3 settimane di contribuzione.
Devi verificare a fondo il tuo requisito contributivo per essere definito precoce:

Beneficio per i lavoratori precoci:
lavoratori dipendenti e autonomi iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria e alle sue forme sostitutive ed esclusive, con almeno 1 anno di contribuzione per periodi di lavoro effettivo svolti prima del compimento del 19° anno di età.

The dark "Side" of the moon

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/01/2018 15:50#48276 da mterazzi
lavoratore precoce è stato creato da mterazzi
Buongiorno,
avrei bisogno se possibile di alcune risposte a riguardo della pensione precoce e usurante con quota 41.
1) Sono nato il 23 11 1960, ho cominciato a versare contributi il 1°11 1978, quindi per tre settimane sono un lavoratore precoce . ( avevo 17 anni e dopo tre settimane ho compiuto i 18 anni)
2) Da oltre 30 anni, e tutt’ora svolgo lavori usuranti con turnazione con oltre 64 notti all’anno.
3) Avrò 41 anni di contributi versati il 1° 11 2019. ( ora sono 39 anni e tre mesi )
Vorrei sapere se rientro nella quota 41 precoci ed usuranti.
Se si, quando presentare la domanda per il riconoscimento dei requisiti.
Per quanti anni devo fare valere i contributi notturni, ( sette anni negli ultimi dieci, o per metà della vita lavorativa?, da tenere presente che se devo far valere le maggiorazioni notturne per la metà della vita lavorativa devo fare pervenire ben oltre 500 fogli riguardanti la buste paga e i cedolini di timbratura che in ogni caso ho in mio possesso, ma come faccio a farli pervenire all’inps?).
Quale modulo deve compilare on-line il datore di lavoro ( AP116 o AP45 o altro) che poi dovrò allegare alla domanda?
Ringraziando anticipatamente per la risposte porgo Cordiali Saluti
Mauro Terazzi

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.