× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

CONTRIBUTI VOLONTARI

05/04/2018 15:34#51467 da daniela.56
Risposta da daniela.56 al topic CONTRIBUTI VOLONTARI

Gentile Daniela,
per quanto riguarda la decorrenza della pensione, il funzionario mi ha detto che il mese di gennaio 2020 dovrò fare subito domanda di pensione con decorrenza 1 febbraio, poi alla scadenza del pagamento dell'ultima rata, cioè entro giugno 2020, automaticamente mi sarà accreditata la pensione con i relativi addietrati dal 1 febbraio; non so se aveva fatto già domanda di pensione precedentemente agli ultimi versamenti, fermo restando che il "SIGNOR" INPS stà usando filtri tramite i patronati la cui funzione è solo quella di fare da tramite con l'Inps e allungare così "Il Brodo" .....morale della favola si sbatte contro un muro di gomma....e resta il fatto, che questa è una burocrazia VOLUTA !
Le faccio tanti auguri....continui...siamo sulla stessa barca.


Gent.le Torelli,

Ho fatto domanda di pensione tramite CAF a ottobre 2017 ( come dettomi da un funzionario INPS ) con decorrenza pensione 1.11.2017 e ho finito di pagare i contributi il 5 gennaio 2018 ( invece di aspettare la scadenza MAV del 31.3.2018 ) perché prima INPS non me l'ha permesso.
seguendo quanto hanno detto a te avrebbero dovuto erogarmi la pensione automaticamente nel mese di aprile , mentre invece la domanda è ferma in prima istanza dal 3.10.2017, nessuno l'ha presa in carico e nessuno l'ha lavorata .
fra prima istanza e pagamento ,come mi è stato spiegato , ci vogliono i tempi tecnici per cui o fanno miracoli entro il 15 di questo mese e me la pagano a maggio o il tutto , se va bene , viene rimandato al mese di giugno.
Quello che mi sembra strano è il ritardo nonostante i ripetuti solleciti : ho lavorato in un'unica azienda e poi ho versato i contributi volontari , non ho nessun periodo di scopertura o altre situazioni particolari e come mi hanno detto sia al CAF che all'inps ( ma allo sportello ) ho una situazione contributiva perfetta e semplice da lavorare .
Allora il dubbio sorge spontaneo!! e se per coprire un loro ritardo rigettassero la domanda , e mi facessero ricominciare da capo , perderei anche gli arretrati ? ( 6 -7 mesi di pensione mancata sono tanti soldi che io mi sono anticipata con immensi sacrifici ) , su questo aspetto non so se qualcuno del forum può rispondermi
Peraltro prima di novembre 2017 vedevo il calcolo stimato della pensione sul simulatore , ora nemmeno quello , c'è scritto solo che ho già maturato il diritto alla pensione anticipata e di rivolgermi all'inps .
Tantissimi auguri anche a te e grazie per il supporto
Daniela.

Daniela, per convenzione tra Inps e banche i pagamenti MAV se pagati prima della scadenza la banca mette a disposizione dell'Inps la somma solo alla scadenza naturale. in questo caso 31-3-2018 quindi l'Inps appena accreditata la somma procederà a lavorare la pratica pensionistica. nel tuo caso dal 31-3-18 calcoli 30/45g. la pensione verrà accettata e saranno pagati gli arretrati dal momento della domanda effettuata.


Gent.le Pasquino,
Il pagamento è stato fatto il 5 gennaio e già l'8 gennaio sul sito INPS era presente la ricevuta di pagamento da me effettuato (che ho regolarmente stampato) e anche l'estratto conto è stato aggiornato con tutti i versamenti volontari effettuati., compreso l'ultimo, fin dal 15 gennaio 2018.
la sua osservazione tuttavia mi fa pensare che il ritardo possa essere determinato dal fatto che per quanto riguarda l'ultimo trimestre ( 01-01.2018- 31.03.2018 per contributi ott-nov-dic 2017 ) io ho versato solo 4 settimane in quanto quelle mi erano necessarie per coprire l'ultimo mese prima della decorrenza della pensione anticipata ( 1.11.2017) . Per determinare quanto avrei dovuto pagare ho fatto come mi è stato detto dall' INPS e seguendo la procedura on line dei pagamenti ho generato un nuovo MAV per il solo corrispettivo di un mese .
Potrebbe essere invece che al di la' della correttezza sia dei versamenti che dei requisiti (2175 settimane interamente versate ) abbiamo aspettato comunque la scadenza originaria del 31.3.2018 , come lei dice? Se è così non resta che aspettare e che Dio me la mandi buona .
Grazie del supporto
Daniela

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/04/2018 15:30#51465 da daniela.56
Risposta da daniela.56 al topic CONTRIBUTI VOLONTARI

Gentile Daniela,
per quanto riguarda la decorrenza della pensione, il funzionario mi ha detto che il mese di gennaio 2020 dovrò fare subito domanda di pensione con decorrenza 1 febbraio, poi alla scadenza del pagamento dell'ultima rata, cioè entro giugno 2020, automaticamente mi sarà accreditata la pensione con i relativi addietrati dal 1 febbraio; non so se aveva fatto già domanda di pensione precedentemente agli ultimi versamenti, fermo restando che il "SIGNOR" INPS stà usando filtri tramite i patronati la cui funzione è solo quella di fare da tramite con l'Inps e allungare così "Il Brodo" .....morale della favola si sbatte contro un muro di gomma....e resta il fatto, che questa è una burocrazia VOLUTA !
Le faccio tanti auguri....continui...siamo sulla stessa barca.


Gent.le Torelli,

Ho fatto domanda di pensione tramite CAF a ottobre 2017 ( come dettomi da un funzionario INPS ) con decorrenza pensione 1.11.2017 e ho finito di pagare i contributi il 5 gennaio 2018 ( invece di aspettare la scadenza MAV del 31.3.2018 ) perché prima INPS non me l'ha permesso.
seguendo quanto hanno detto a te avrebbero dovuto erogarmi la pensione automaticamente nel mese di aprile , mentre invece la domanda è ferma in prima istanza dal 3.10.2017, nessuno l'ha presa in carico e nessuno l'ha lavorata .
fra prima istanza e pagamento ,come mi è stato spiegato , ci vogliono i tempi tecnici per cui o fanno miracoli entro il 15 di questo mese e me la pagano a maggio o il tutto , se va bene , viene rimandato al mese di giugno.
Quello che mi sembra strano è il ritardo nonostante i ripetuti solleciti : ho lavorato in un'unica azienda e poi ho versato i contributi volontari , non ho nessun periodo di scopertura o altre situazioni particolari e come mi hanno detto sia al CAF che all'inps ( ma allo sportello ) ho una situazione contributiva perfetta e semplice da lavorare .
Allora il dubbio sorge spontaneo!! e se per coprire un loro ritardo rigettassero la domanda , e mi facessero ricominciare da capo , perderei anche gli arretrati ? ( 6 -7 mesi di pensione mancata sono tanti soldi che io mi sono anticipata con immensi sacrifici ) , su questo aspetto non so se qualcuno del forum può rispondermi
Peraltro prima di novembre 2017 vedevo il calcolo stimato della pensione sul simulatore , ora nemmeno quello , c'è scritto solo che ho già maturato il diritto alla pensione anticipata e di rivolgermi all'inps .
Tantissimi auguri anche a te e grazie per il supporto
Daniela.

Daniela, per convenzione tra Inps e banche i pagamenti MAV se pagati prima della scadenza la banca mette a disposizione dell'Inps la somma solo alla scadenza naturale. in questo caso 31-3-2018 quindi l'Inps appena accreditata la somma procederà a lavorare la pratica pensionistica. nel tuo caso dal 31-3-18 calcoli 30/45g. la pensione verrà accettata e saranno pagati gli arretrati dal momento della domanda effettuata.


Gent.le Pasquino,
Il pagamento è stato fatto il 5 gennaio e già l'8 gennaio sul sito INPS era presente la ricevuta di pagamento da me effettuato (che ho regolarmente stampato) e anche l'estratto conto è stato aggiornato con tutti i versamenti volontari effettuati., compreso l'ultimo, fin dal 15 gennaio 2018.
la sua osservazione tuttavia mi fa pensare che il ritardo possa essere determinato dal fatto che per quanto riguarda l'ultimo trimestre ( 01-01.2018- 31.03.2018 per contributi ott-nov-dic 2017 ) io ho versato solo 4 settimane in quanto quelle mi erano necessarie per coprire l'ultimo mese prima della decorrenza della pensione anticipata ( 1.11.2017) . Per determinare quanto avrei dovuto pagare ho fatto come mi è stato detto dall' INPS e seguendo la procedura on line dei pagamenti ho generato un nuovo MAV per il solo corrispettivo di un mese .
Potrebbe essere quindi che al di la' della correttezza sia dei versamenti che dei requisiti abbiamo aspettato comunque la scadenza originaria del 31.3.2018 , come lei dice?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/04/2018 14:47#51460 da Pasquino Romano
Risposta da Pasquino Romano al topic CONTRIBUTI VOLONTARI

Gentile Daniela,
per quanto riguarda la decorrenza della pensione, il funzionario mi ha detto che il mese di gennaio 2020 dovrò fare subito domanda di pensione con decorrenza 1 febbraio, poi alla scadenza del pagamento dell'ultima rata, cioè entro giugno 2020, automaticamente mi sarà accreditata la pensione con i relativi addietrati dal 1 febbraio; non so se aveva fatto già domanda di pensione precedentemente agli ultimi versamenti, fermo restando che il "SIGNOR" INPS stà usando filtri tramite i patronati la cui funzione è solo quella di fare da tramite con l'Inps e allungare così "Il Brodo" .....morale della favola si sbatte contro un muro di gomma....e resta il fatto, che questa è una burocrazia VOLUTA !
Le faccio tanti auguri....continui...siamo sulla stessa barca.


Gent.le Torelli,

Ho fatto domanda di pensione tramite CAF a ottobre 2017 ( come dettomi da un funzionario INPS ) con decorrenza pensione 1.11.2017 e ho finito di pagare i contributi il 5 gennaio 2018 ( invece di aspettare la scadenza MAV del 31.3.2018 ) perché prima INPS non me l'ha permesso.
seguendo quanto hanno detto a te avrebbero dovuto erogarmi la pensione automaticamente nel mese di aprile , mentre invece la domanda è ferma in prima istanza dal 3.10.2017, nessuno l'ha presa in carico e nessuno l'ha lavorata .
fra prima istanza e pagamento ,come mi è stato spiegato , ci vogliono i tempi tecnici per cui o fanno miracoli entro il 15 di questo mese e me la pagano a maggio o il tutto , se va bene , viene rimandato al mese di giugno.
Quello che mi sembra strano è il ritardo nonostante i ripetuti solleciti : ho lavorato in un'unica azienda e poi ho versato i contributi volontari , non ho nessun periodo di scopertura o altre situazioni particolari e come mi hanno detto sia al CAF che all'inps ( ma allo sportello ) ho una situazione contributiva perfetta e semplice da lavorare .
Allora il dubbio sorge spontaneo!! e se per coprire un loro ritardo rigettassero la domanda , e mi facessero ricominciare da capo , perderei anche gli arretrati ? ( 6 -7 mesi di pensione mancata sono tanti soldi che io mi sono anticipata con immensi sacrifici ) , su questo aspetto non so se qualcuno del forum può rispondermi
Peraltro prima di novembre 2017 vedevo il calcolo stimato della pensione sul simulatore , ora nemmeno quello , c'è scritto solo che ho già maturato il diritto alla pensione anticipata e di rivolgermi all'inps .
Tantissimi auguri anche a te e grazie per il supporto
Daniela.

Daniela, per convenzione tra Inps e banche i pagamenti MAV se pagati prima della scadenza la banca mette a disposizione dell'Inps la somma solo alla scadenza naturale. in questo caso 31-3-2018 quindi l'Inps appena accreditata la somma procederà a lavorare la pratica pensionistica. nel tuo caso dal 31-3-18 calcoli 30/45g. la pensione verrà accettata e saranno pagati gli arretrati dal momento della domanda effettuata.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/04/2018 14:27 - 05/04/2018 14:31#51457 da daniela.56
Risposta da daniela.56 al topic CONTRIBUTI VOLONTARI

Gentile Daniela,
per quanto riguarda la decorrenza della pensione, il funzionario mi ha detto che il mese di gennaio 2020 dovrò fare subito domanda di pensione con decorrenza 1 febbraio, poi alla scadenza del pagamento dell'ultima rata, cioè entro giugno 2020, automaticamente mi sarà accreditata la pensione con i relativi addietrati dal 1 febbraio; non so se aveva fatto già domanda di pensione precedentemente agli ultimi versamenti, fermo restando che il "SIGNOR" INPS stà usando filtri tramite i patronati la cui funzione è solo quella di fare da tramite con l'Inps e allungare così "Il Brodo" .....morale della favola si sbatte contro un muro di gomma....e resta il fatto, che questa è una burocrazia VOLUTA !
Le faccio tanti auguri....continui...siamo sulla stessa barca.


Gent.le Torelli,

Ho fatto domanda di pensione tramite CAF a ottobre 2017 ( come dettomi da un funzionario INPS ) con decorrenza pensione 1.11.2017 e ho finito di pagare i contributi il 5 gennaio 2018 ( invece di aspettare la scadenza MAV del 31.3.2018 ) perché prima INPS non me l'ha permesso.
seguendo quanto hanno detto a te avrebbero dovuto erogarmi la pensione automaticamente nel mese di aprile , mentre invece la domanda è ferma in prima istanza dal 3.10.2017, nessuno l'ha presa in carico e nessuno l'ha lavorata .
fra prima istanza e pagamento ,come mi è stato spiegato , ci vogliono i tempi tecnici per cui o fanno miracoli entro il 15 di questo mese e me la pagano a maggio o il tutto , se va bene , viene rimandato al mese di giugno.
Quello che mi sembra strano è il ritardo nonostante i ripetuti solleciti : ho lavorato in un'unica azienda e poi ho versato i contributi volontari , non ho nessun periodo di scopertura o altre situazioni particolari e come mi hanno detto sia al CAF che all'inps ( ma allo sportello ) ho una situazione contributiva perfetta e semplice da lavorare .
Allora il dubbio sorge spontaneo!! e se per coprire un loro ritardo rigettassero la domanda , e mi facessero ricominciare da capo , perderei anche gli arretrati ? ( 6 -7 mesi di pensione mancata sono tanti soldi che io mi sono anticipata con immensi sacrifici ) , su questo aspetto non so se qualcuno del forum può rispondermi
Peraltro prima di novembre 2017 vedevo il calcolo stimato della pensione sul simulatore , ora nemmeno quello , c'è scritto solo che ho già maturato il diritto alla pensione anticipata e di rivolgermi all'inps .
Tantissimi auguri anche a te e grazie per il supporto
Daniela.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/04/2018 13:37#51450 da TORELLI
Risposta da TORELLI al topic CONTRIBUTI VOLONTARI
Gentile Daniela,
per quanto riguarda la decorrenza della pensione, il funzionario mi ha detto che il mese di gennaio 2020 dovrò fare subito domanda di pensione con decorrenza 1 febbraio, poi alla scadenza del pagamento dell'ultima rata, cioè entro giugno 2020, automaticamente mi sarà accreditata la pensione con i relativi addietrati dal 1 febbraio; non so se aveva fatto già domanda di pensione precedentemente agli ultimi versamenti, fermo restando che il "SIGNOR" INPS stà usando filtri tramite i patronati la cui funzione è solo quella di fare da tramite con l'Inps e allungare così "Il Brodo" .....morale della favola si sbatte contro un muro di gomma....e resta il fatto, che questa è una burocrazia VOLUTA !
Le faccio tanti auguri....continui...siamo sulla stessa barca.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/04/2018 13:06#51442 da daniela.56
Risposta da daniela.56 al topic CONTRIBUTI VOLONTARI

Dovendo andare in pensione il 01/02/2020, da gennaio 2018 sto pagando i contributi volontari, dall'inps mi è stato detto che la domanda la dovrò fare a Gennaio 2020, ma il pagamento della pensione con gli addietrati mi sarà accreditata a Luglio, poiché il mese di Gennaio lo potrò pagare solo nel trimestre successivo ( 01 Aprile - 30 Giugno)....tutto questo mi sembra paradossale, vorrei chiedere se , come mi è stato detto dall'INPS sia giusto, grazie.


Sto vivendo la tua stessa situazione ( anch'io cessata dal lavoro con 40 anni di servizio il 31.12.2015 sono stata autorizzata a versare contributi volontari per 22 mesi per perfezionare il diritto di pensione anticipata con 41 anni e 10 mesil' 1.11.2017) e ti confermo che anche a me INPS ha escluso categoricamente la possibilità di versare i contributi volontari prima del trimestre a cui si riferivano , consigliandomi solo , per anticipare i tempi di erogazione della pensione , di non aspettare la data ultima di scadenza ma pagare i inizio dell'ultimo trimestre ( 01 gennaio- 31marzo 2018). Cosa che ho fatto con la conseguenza ,purtroppo ,che ad oggi , pur avendo finito di pagare il 5 gennaio 2018 , la mia domanda risulta ancora giacente in prima istanza di trattazione - ovvero è ferma al giorno in cui è stata presentata dal CAF . Ho sollecitato più e più volte tramite call center , tramite pec da parte del CAF e in ultimo andando di persona agli sportelli dell'INPS . ho cercato di ottenere un appuntamento ma mi hanno risposto che essendoci un ultimo sollecito il 28 marzo tramite call center e il 3 aprile allo sportello non posso parlare con un funzionario ma devo attendere 15 gg per poter richiamare e fissare un appuntamento . Sono demoralizzata e molto preoccupata perché comincio a pensare che alla fine possano trovare motivazioni pretestuose per rigettare la domanda e non pagarmi gli arretrati.
Unica consiglio che mi sento di dare è che quando avrai finito di pagare tutto non fidarti del
call center e quando ti dicono di aspettare 15 gg prima di fare un nuovo sollecito , perchè io di 15 gg in 15 gg sono ancora qui che aspetto.
in bocca al lupo

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2021 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.