× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Certificazione precoci inps

12/08/2018 08:33#55076 da maxmodena
Risposta da maxmodena al topic Certificazione precoci inps
Si, vero, la domanda in relazione alla legge non deve essere liquidata , ma questo io l’ho saputo dopo, quando mi è arrivata la reiezione della di manda di pensione stessa. Inps tramite sua comunicazione Mi ha certificato che potevo andare in pensione ed io ho fatto la domanda è la cessazione del lavoro dopo avere ricevuto la certificazione da parte Inps di poter accedere a pensione. Inps ha sbagliato e devo comunque rimetterci solamente io???

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/07/2018 13:51#54834 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Certificazione precoci inps
Max,
non doveva presentare domanda perché sprovvisto dei requisiti.

Questo il comma 199b dell'art. 1 della legge n. 232/2016:

''b) assistono, al momento della richiesta e da almeno sei mesi, il
coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap in
situazione di gravita' ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge
5 febbraio 1992, n. 104''.

Il comma 162f dell'art. 1 della legge n. 205/2017 varia il comma 199b dell'art. 1 della legge n. 232/2016 e permette, oltre al parente, anche all'affine di secondo grado convivente a particolari requisiti di esercitare il diritto.

Ammesso anche che sua suocera possa rientrare nel diritto come affine di primo grado, il comma indica affinità di secondo grado, resta l'impossibilità di esercitarlo perché è in situazione di gravità non ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ma del comma 1.
Nel verbale della commissione di prima istanza di cui lei è in possesso sicuramente è barrata la casella con la lettera B. Non si comprende come l'INPS possa averle risposto in modo positivo.
Ritengo inutile qualunque ricorso ad un legale perché con esito infruttuoso.
Ho letto inoltre che si è cancellato dal registro delle imprese in data marzo 2018.
Le ricordo che a particolari condizioni e requisiti era previsto un indennizzo per i commercianti che chiudevano la loro attività.La possibilità di presentare domanda è scaduta il 31 gennaio 2017, ma non credo che possa essere inclusa una ulteriore proroga. Si tratta di percepire una pensione o un indennizzo pari al trattamento minimo di circa 500 euro mese per 13 mesi.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/07/2018 10:54 - 29/07/2018 08:10#54832 da Side
Risposta da Side al topic Certificazione precoci inps
La definizione presente nel verbale (persona con handicap art. 3 comma 1, Legge 104/1992)
significa che non è stata riconosciuta la connotazione di gravità, ne consegue che il verbale definitivo che non confermi il giudizio di handicap grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, legge n. 104/1992,
preclude il riconoscimento del diritto.

Inoltre, nella Circolare Inps n. 33 del 23/02/2018 viene indicato che il soggetto richiedente in qualità di parente di secondo grado o affine di primo o secondo grado (nel suo caso la suocera è intesa come affine di primo grado) dovrà dichiarare che il coniuge/unito civilmente e i parenti di primo grado conviventi con la persona con disabilità, alla quale è riconosciuto un handicap grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, legge n. 104/1992 si trovino in una delle descritte situazioni:
> compimento di 70 anni d’età,
> patologie invalidanti,
> decesso, assenza.

The dark "Side" of the moon

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

28/07/2018 08:32#54830 da maxmodena
Certificazione precoci inps è stato creato da maxmodena
Buongiorno a tutti i frequentatori del sito, vi sottopongo questo problema personale e spero in una vostra risposta in merito. Ero un lavoratore autonomo ed Ho effettuato richiesta di certificazione precoci ad Inps per accedere a pensione anticipata in novembre 2017 con casistica di assistenza legge 104 a mia suocera invalida art.3 comma.1legge 104/92. Domanda accolta in marzo 2018 da parte di Inps eh ho cessato quindi attività lavorativa cancellandomi da registro imprese il 31/03/2018 per avere decorrenza pensione anzianità come indicato da Inps stessa dal 1/4/2018(Inps mi accordava diritto dal 1/2/2018 su lettera di certificazione). In giugno al momento di liquidare la mia pensione vocom, Inps si accorge di errore fatto (relativo dicono al fatto che mia suocera invalida aveva art.3 comma 1 ed era parente 2 grado) quindi Inps respinge la domanda senza ammettere errore. Mi sono rivolto ad un legale per tutelare la mia situazione di cessazione del danno che mi hanno creato. Ma anche mio avvocato dice che oltre a tempi molto lunghi di attesa, non ha certezza su esito positivo della causa in quanto io avevo dichiarato che mia suocera nella domanda di certificazione Inps, non avevo specificato che era mia suocera e loro avevano interpretato fosse mia madre(software Inps utilizzato con mio pin non prevedeva specifica) . Chiedo vostra considerazione e consigli se possibile .Grazie anticipatamente

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.