× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

lavoratori precoci e lavoro all'estero

21/02/2019 19:06#59859 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic lavoratori precoci e lavoro all'estero
La domanda:
''Siamo sicuri che a fronte della specifica "lavoratori dipendenti in stato di disoccupazione a seguito di cessazione del rapporto di lavoro per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale nell'ambito della procedura di cui all'articolo 7 della legge 15 luglio 1966, n. 604" indicata nel testo della norma, un accordo di risoluzione consensuale "privato" sia considerato legittimo?''.
________________________________________________________
La risposta si ritiene negativa.
La Circolare INPS 99/2017 prevede al par. 5.2 che se il lavoratore è cessato per risoluzione consensuale, debba allegare il verbale di accordo stipulato ai sensi dell’articolo 7 della legge 15 luglio 1966, n. 604.
In difetto l'INPS respinge la domanda.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/02/2019 15:12#59852 da PreGio
Risposta da PreGio al topic lavoratori precoci e lavoro all'estero
Ciao Nicola, grazie.

Punti 1 e 3 chiari.
Punto 2:
leggendo il testo di legge ho qualche perplessità.
Siamo sicuri che a fronte della specifica
"lavoratori dipendenti in stato di disoccupazione a seguito di cessazione del rapporto di lavoro per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale nell'ambito della procedura di cui all'articolo 7 della legge 15 luglio 1966, n. 604"
indicata nel testo della norma, un accordo di risoluzione consensuale "privato" sia considerato legittimo?

grazie ancora

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/02/2019 14:34#59851 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic lavoratori precoci e lavoro all'estero
1- ai fini del requisito dei 41 anni di anzianità, come lavoratore precoce gli anni di contributi per lavoro dipendente all'estero in CH sono totalizzabili (gratuitamente) vero?
2- se il rapporto di lavoro è stato interrotto per "accordo consensuale tra le parti" (non esiste la procedura prevista dalla legge n°604/66 italiana) e al lavoratore è stata riconosciuta la NASPI come Frontaliero, al termine della stessa si ha diritto come per gli altri profili di tutela previsti ad accedere alla pensione anticipata con 41 anni?
3- con le nuove norme del 2019 oltre ai tre mesi dal termine della NASPI si devono aspettare ulteriori 3 mesi di "finestra" per maturare il diritto?
________________________________________________________
1)Per quanto riguarda i 12 mesi di contributi che debbono essere perfezionati prima del diciannovesimo anno d'età la Circolare INPS n. 99/2017 al par. 1.1 precisa che sono utili, a tale fine anche i periodi di lavoro all’estero riscattati ed i periodi riscattati per omissioni contributive.Per quanto riguarda il requisito contributivo di 41 anni la circolare precisa che è possibile accedere al trattamento pensionistico anticipato anche con l’esercizio della facoltà di cumulo di cui all’articolo 1, comma 239 della legge 24 dicembre 2012, n. 228.
2)Si ritiene necessario terminare integralmente il periodo della NASPI per aver diritto al trattamento pensionistico anticipato.
3)Dal termine di tre mesi di inoccupazione che è successivo alla percezione NASPI è necessario attendere una finestra di tre mesi.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/02/2019 12:39#59847 da PreGio
lavoratori precoci e lavoro all'estero è stato creato da PreGio
Buongiorno.
Chiedo gentilmente agli esperti del forum i seguenti chiarimenti/conferme:

1- ai fini del requisito dei 41 anni di anzianità, come lavoratore precoce gli anni di contributi per lavoro dipendente all'estero in CH sono totalizzabili (gratuitamente) vero?
2- se il rapporto di lavoro è stato interrotto per "accordo consensuale tra le parti" (non esiste la procedura prevista dalla legge n°604/66 italiana) e al lavoratore è stata riconosciuta la NASPI come Frontaliero, al termine della stessa si ha diritto come per gli altri profili di tutela previsti ad accedere alla pensione anticipata con 41 anni?
3- con le nuove norme del 2019 oltre ai tre mesi dal termine della NASPI si devono aspettare ulteriori 3 mesi di "finestra" per maturare il diritto?

Grazie in anticipo per la disponibilità e il supporto.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.