× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Nuovo Tetto alle Pensioni d'oro

13/01/2015 10:42#12126 da pinob
Risposta da pinob al topic Nuovo Tetto alle Pensioni d'oro
Gentilissimo Pablito

Ho atteso che gli eventi maturassero, ed oggi la norma di cui sopra è legge dello stato, perciò ora sto muovendomi per vedere di non vanificare ulteriormente il mio calcolo retributivo maturato a fine 2011.

Sto prendendo in considerazione l'idea di proseguire a lavorare versando solo nella gestione separata, interrompendo quella ordinaria, avrei bisogno a questo punto di capire alcuni aspetti fondamentali e precisamente :

a. I due fondi sono completamente indipendenti ?
b. Interrompendo la gestione ordinaria, congelo lo stato contributi ad oggi, così come il calcolo della pensione relativo a questo fondo in futuro quando maturerò il diritto alla pensione ?
c. Continuando a versare nella gestione separata, quando maturo il diritto alla pensione ? Cioè gli anni di gestione separata faranno cumulo (solo gli anni) a quelli della gestione ordinaria per accedere alla pensione anticipata ?
d. Quanti sono gli anni minimi di gestione separata perché vengano presi in considerazione ?
e. Mi sembra di capire che non esiste (oltre che non convenirmi) il concetto di ricongiunzione con la gestione separata, mentre esiste quello di totalizzazione, mi può spiegare cos'è ?

Grazie del tempo che mi accordate

Cordiali Saluti

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/12/2014 12:26#10535 da cochise
Risposta da cochise al topic Nuovo Tetto alle Pensioni d'oro
Ritengo che si stia preoccupando più del dovuto.
E' evidente che , interrompendo la contribuzione , il calcolo verrà fatto considerando le contribuzioni fino al 30/11/2014 e prendendo a riferimento (quota A) le retribuzioni dal 1° dicembre 2009 al 30 novembre 2014, periodo che comprenderebbe anche retribuzioni già ridotte e, comunque costretto ad aspettare la pensione di vecchiaia per neutralizzarle.
Quindi non vedo la necessità di rinunciare all'attività espletata al momento e non vedo perchè ci si debba preoccupare più del dovuto.
Inoltre a parte la neutralizzazione, si potrà ricorrerere allo strumento del cumulo (mi era sfuggita la chance in precedenza), grazie al quale l'importo della pensione (sempre di vecchiaia però) sarà dato dalla somma dei pro-quota, tante quante saranno le gestioni interessate: ciascuna determinerà il trattamento in rapporto ai rispettivi periodi di iscrizione maturati, secondo le regole di calcolo previste da ciascun ordinamento e sulla base delle rispettive retribuzioni.
Quindi non vedo la necessità di rinunciare all'attività espletata al momento e non vedo perchè ci si debba preoccupare più del dovuto, considerando che le opzioni possibili sono due ed entrambe consentono di mantenere intatta la quota pensione maturata in precedenza della variazione del rapporto lavorativo che è l'obiettivo principe da conseuire.
Con il cumulo si avrebbe anche la possibilità di vedere valorizzata la quota contributiva maturata dal 1/1/2012.
Spero di averla rassicurata.

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

01/12/2014 08:44#10523 da pinob
Risposta da pinob al topic Nuovo Tetto alle Pensioni d'oro
Buongiorno

Non Le nascondo che non è stata una delle migliori notti quest'ultima, avrei comunque un'ultima domanda da porLe.

Nel caso decidessi di interrompere la mia attività lavorativa oggi e perciò non versare più contributi, tutta la mia situazione previdenziale si congelerebbe ad oggi (così come il calcolo della pensione) ?

Ancora molte grazie per la Sua cortese attenzione

Pino

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

30/11/2014 21:05#10513 da cochise
Risposta da cochise al topic Nuovo Tetto alle Pensioni d'oro
Pino, come avrai notato il msg inps è a valle di una sentenza della corte di cassazione, si è vero siamo nel paese delle banane e certezze non c'è ne sono però , se non vuoi compromettere ulteriormente il calcolo, già compromesso da circa 3 anni di retribuzione molto ridotta, dovresti versare C.V. per un importo rapportato alle retribuzioni ante 2012.
A prescindere che costerebbero una cifra, non so neanche se ti verrebbe concesso perchè , da quanto a mia conoscenza, la contribuzione figurativa va rapportata alla retribuzione dell'ultimo anno.
Poichè tra andare in pensione con l'anticipata o con la vecchiaia, il delta temporale è abbastanza contenuto , io opterei per aspettare la pensione di vecchiaia ed avere fiducia sull'opzione neutralizzazione.

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

30/11/2014 20:49#10512 da pinob
Risposta da pinob al topic Nuovo Tetto alle Pensioni d'oro
Grazie

Speravo di chiudere qui, tuttavia ora mi è venuto uno sconforto incredibile.

A questo punto facendo una ipotesi estrema se dovessi smettere di lavorare e versare i contributi oggi avrei "l'unica" garanzia che il calcolo si "congelerebbe" ad oggi, con la nuova norma.

E' chiaro che così dovrò aspettare comunque i 67 anni per la pensione di vecchiaia, dico questo perché 7 anni sono tanti e non esiste nessuna garanzia che la norma della neutralizzazione sia ancora in essere tra 5 o 7 anni; quanti si fidano del futuro oggi giorno ?

Non so se il Governo Renzi abbia pensato a casi come questo, esiste modo di intervenire ? Quanti altri si possono trovare nella mia posizione, dove oggi molta gente sui 50/60 sta perdendo il lavoro e deve arrabattarsi per andare avanti ?

Grazie per la pazienza dimostrata di Domenica, l'ho veramente apprezzata.


Saluti

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

30/11/2014 19:56 - 30/11/2014 19:58#10510 da cochise
Risposta da cochise al topic Nuovo Tetto alle Pensioni d'oro
Pino, in assenza neutralizzazione, sarebbero lacrime e sangue.
Se le retribuzioni degli ultimi anni sono ridotte nella misura che hai esposto, non c'è dubbio che occorrerà aspettare la pensione di vecchiaia e richiedere l'applicazione della neutralizzazione. Non so se viene applicata d'ufficio ma ci credo poco, forse renato O Giorgione possono chiarire questo detteglio.
Per chiarezza le retribuzioni da prendere a riferimento per il calcolo della quota A (anzianità contributiva fino al 31/12/1992) sarebbero quelle delle ultime 260 settimane (in pratica da agosto 2016 a luglio 2020 compreso) e quelle per la determinazione della quota B (anzianità contributiva dal 1/1/1993 al 31/12/2011) quelle relative alle ultime 520 settimane (da agosto 2011 a luglio 2020).
I periodi di riferimento indicati sono da considerarsi in assenza vuoti contributivi.
La contribuzione versata dal 1/1/2012 costituirebbe il montante contributivo (salvadanaio)

Grande Guerriero e Capo Apache, membro storico di PensioniOggi.it

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.