× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

pensione a 64 anni per i nati nel 1952

08/02/2016 16:20#25488 da Francesco1111
Risposta da Francesco1111 al topic pensione a 64 anni per i nati nel 1952
Dimenticavo....

Inizialmente per questa platea non si parlava di aspettative di vita, quindi allo stato attuale
i fortunati devono aggiungere 7 mesi, quindi il regalo, solo per i prediletti dall'INPS, diventa di 2 anni e 2 mesi, sempre per aver avuto la sfiga di essere nati nel 52 e di essere
a carico dell'INPS.

BYE

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/02/2016 16:12#25487 da Francesco1111
Risposta da Francesco1111 al topic pensione a 64 anni per i nati nel 1952
Mi sembra ovvio he i nati nel 52, nel 2012 abbiano compiuto 60 anni.

Un esempio, per uomo, lavoratore dipendente del 1952, pensione di anzianita' :

la precedente normativa fine 2011 diceva che avrebbero potuto andare in pensione con
quota 96 (60 anni di età + 36 di contributi oppure 61 anni di età + 35 di contributi)
piu' la finestra di 12 mesi .

Se il lavoratore a dicembre 2011 avesse completato 34 anni, ne avrebbe poi completati
35 a fine 2012 e nel 2013 a meta' anno con 61,5 anni e 35,5 anni avrebbe raggiunto quota 96,
di conseguenza con il diritto piu' 12 mesi, sarebbe andato in pensione a meta' 2014.
eta' 62,5.

E' chiaro che con la nuova legge per anticipare i 67 anni ne servono 42 piu' aspettative di vita, ora 9 mesi, che pero' lui completerebbe all'eta' di 67 e nove mesi, data superiore alla vecchiaia e quindi il nostro amico per pochi mesi andrebbe in pensione quattro anni e mezzo
più tardi.

Ed e' qui' che il genio di Fornero dice, NO per lui teniamo ferma l'eta' di 64 penalizzandolo sempre per pochi giorni di 1,5 anni, grazie per il suo buon cuore!

Peccato pero' che l'INPS ha pensato bene di interpretare a modo suo e dice SI solo a quelli
che hanno avuto il culo di non perdere il lavoro oppure se lo hanno perso, lo hanno fatto in modo elegante, tipo chi aveva la fortuna di lavorare in grosse aziende e magari aveva gia' ottenuto una buonuscita.
Lo abbiamo battezzato (ESODATO), e lui si, è diverso dagli altri.

Per le donne, fate i conti Voi e scoprirete che e' anche peggio.

Francesco

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

08/02/2016 12:12#25481 da valebetta
Risposta da valebetta al topic pensione a 64 anni per i nati nel 1952
Perdonami, ma nel 2012 i nati nel 1952 possono solo avere 60 anni, non 61.elisabetta

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

07/02/2016 23:34#25478 da Francesco1111
Risposta da Francesco1111 al topic pensione a 64 anni per i nati nel 1952
Ringrazio Sergio per la ottima descrizione di quanto accade.

Vorrei riportare un articolo che racconta delle Meraviglie di questo governo come viene sostenuto il gioco sporco tra i PD..ini:

Il Governo è contrario all’estensione
Proprio su questo 'difetto' di interpretazione, la rappresentante del PD e della Commissione Lavoro della Camera, Maria Luisa Gnecchi, ha interrogato il Governo sulla possibilità di eliminare questa discriminazione ed estendere quindi il provvedimento anche a coloro che non erano in costanza di lavoro a quell’epoca. Si trattava di correggere una circolare dell’Inps che ratificava questo veto nei confronti di molti lavoratori. La risposta del Governo è stata data dal Sottosegretario del Welfare, Cassano, che ha rispedito al mittente l’istanza perché come tutte le disposizioni previdenziali, conoscere il numero dei potenziali beneficiari anche se approssimativo, diventa necessario per stabilirne le coperture finanziarie. In altri termini, non si può fare nulla perché quando entrò in vigore la norma, si stanziarono delle somme solo per i lavoratori dipendenti e non per coloro che avevano perso il posto di lavoro. Dal canto suo, la Gnecchi ha detto che è diversa l’idea del legislatore da quella interpretativa dell’INPS, poiché la norma andava a favore di quei soggetti che a causa della crisi avevano difficoltà lavorative. In effetti sembra un controsenso non permettere l’uscita anticipata per la pensione a coloro che proprio per aver perso il lavoro, avrebbero necessità di andare in pensione prima. Restando così il provvedimento negherebbe la pensione a molti lavoratori nati nel 1952 che nonostante avessero 61 anni di età e 35 di contributi al 2012, solo per un cavillo, perché risultavano a quella data senza lavoro, dovranno attendere 66 anni e 7 mesi per la pensione. Per le donne che come dicevamo avevano un trattamento migliore, la situazione sarebbe peggiore perché, una donna nata nel 1952, dovrà aspettare il 2019 per andare in pensione per via dell’aumento di età pensionabile delle donne che sta per diventare uguale ai colleghi maschi.

Di qui si evince che Cassano ha inserito la modifica della Fornero tra lestesse che dovrebbero salvare gli esodati grazie a fondi prestabiliti
(GRANDE BUGIA, NON E’ QUESTA L’INTENZIONE) l’eccezione fa parte del decreto legge e non e’ condizionato da coperture finanziarie extra, si tratta di salvare TUTTI i nati nel 52 che per la vecchia legge sarebbero andati in pensione nel 2012, limitando l'impatto assurdo che per pochi giorni porta avanti la data di 7 anni.

La frase (lavoratori dipendenti) non intende affatto che essi fossero
In forza lavoro alla data del decreto, solo distinguono i tre possibili
Scenari:
Lavoratori Dipendenti del settore privato
Lavoratori Autonomi
Lavoratori Dipendenti del settore Pubblico

Poi naturalmente possiamo aprire una ulteriore discussione in merito alla discriminazione inserita tra le tre tipologie, ma questo è un altro film.

Se poi andiamo a leggere attentamente, ribadisco che non bisogna essere dei geni per interpretare in modo corretto la frase Lavoratori dipendenti del settore privato e non lavoratori in essere/occupati al 28 dicembre nel settore privato.
Inoltre continuo a dire che se cosi’ fosse cambierebbe tutta la struttura pensionistica perche’ la frase e’ ripetuta in diverse occasioni, ma cosi’ viene interpretata solo per la 15bis, solo dai ‘’signori’’ dell’INPS e Vergognosamente dall'attuale Governo.

La legge fa schifo, ma bisogna applicarla e non modificarla a piacimento
VERGOGNA!!!


Il ministro Damiano alla trasmissione ‘’DIMARTEDI la7’’ se la tirava alla grande vantandosi di aver fatto correggere un'altra errata interpretazione da parte dell’INPS, in merito alle pensioni per le donne con 57 anni e 35 di contributi,
In questo caso dove la BUFALA dell’INPS è grossa come un Macigno non fa assolutamente nulla.

Grazie cari ministri, ma cosa ci state a fare li???
Neanche riuscite a far rispettare le leggi?

P.S.
Se qualcuno si presta a formare un comitato per la difesa dei Nostri diritti, ben venga.
Coinvolgiamo anche le varie associazioni che dicono di agire in difesa legale dei Cittadini o ancor meglio promuoviamo una causa Civile nei confronti dell’INPS.

Ne frattempo il Nostro caro Governo ha impegnato due mesi di discussioni sui matrimoni omosessuali e si sta prodigando a regalare 3 miliardi di euro alla Turchia.
Ma questi soldi a quali categorie di cittadini li avete tolti?

Grazie.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/02/2016 11:18#25426 da sergio22041952
Risposta da sergio22041952 al topic pensione a 64 anni per i nati nel 1952
Ciao Giorgione e grazie per le tue parole di solidarietà.
Praticamente fino a pochi giorni fa mi ero disinteressato della mia pensione in quanto ero convinto di rientrare nei parametri del decreto legge del 2011. Probabilmente ho commesso alcuni errori tecnici nel mio precedente post, in quanto la materia pensionistica (ma cosa non lo è in Italia?) è complicatissima.
Questa mattina scartabellando sul sito ho appreso che il governo, attraverso il sottosegretario massimo cassano, ha risposto negativamente all’interrogazione di Maria Luisa Gnecchi sull’opportunità di cassare il vincolo della costanza di attività lavorativa subordinata al 28/12/2011 prevista dalla circolare inps 35/2012.

COME VOLEVASI DIMOSTRARE!!!

Probabilmente suppongo lo abbiano fatto per tagliare fuori la vasta platea delle donne casalinghe che avevano lavorato in gioventù, le quali già aiutano il werfare accudendo gli anziani genitori e/o facendo da babysitter ai nipotini (e poi sono mantenute dalle pensioni dei loro mariti…..) mentre questi marpioni regalano 500 € a tutte le insegnanti per acquistare ad es. l’ultimo modello di tablet che poi potrebbero utilizzare per i cavoli loro, danno soldi a pioggia ai diciottenni con motivazioni demenziali ecc.

Caro Giorgione, mi aggrego a Elisabetta: come possiamo fare x contattarti privatamente in modo da chiederti COME FARE PER ORGANIZZARCI E QUALI ARMI LEGALI E POLITICHE POTREMMO AVERE A DISPOSIZIONE.
Sergio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/02/2016 10:32#25425 da valebetta
Risposta da valebetta al topic pensione a 64 anni per i nati nel 1952
Forza, facciamo questo comitato!!!!!!!Come si fa ad iscriversi?????Anche io sono del 1952, di maggio; alla data fatidica avevo già perso il lavoro ( all'epoca avevo già dovuto chiudere la attività di consulente, da circa 1 anno, per le tante spese e il pochissimo fatturato); in precedenza, dal 1976 al 2001, quindi per 25 anni, sono stata dipendente privato (banca).Avrei pertanto tutte le caratteristiche per poter andare in pensione a 64 anni, se non ci fosse stata la "circolare interpretativa" dell'inps. Facciamo il comitato ed andiamo a protestare in piazza, sotto Montecitorio. Tanto, i famosi sindacati non lo faranno mai. Elisabetta

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.