× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Contributi da Riscatto negati dall'INPS

06/01/2017 19:27#33765 da giorgiorollo
Risposta da giorgiorollo al topic Contributi da Riscatto negati dall'INPS
Grazie sig. Nicola.

Penso a questo punto sia meglio mi rassegni alla possibilità di recuperare quel pregresso.
Pazienza.

Sì, visto che è così gentile, penso che prossima settimana la chiamerò.

Grazie ancora.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

06/01/2017 18:58#33763 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Contributi da Riscatto negati dall'INPS
Signor Giorgio,
lei non può far parte di quel comma 214a perché pur essendo un lavoratore in mobilità non perfeziona come contributore volontario entro 36 mesi dal termine della mobilità.
Purtroppo ritengo corretta seppur restrittiva la risposta dell'INPS che lei ha precedentemente allegato. I termini di interruzione o sospensione sono interpretati dall'INPS nel senso che si deve interrompere o sospendere presso la stessa azienda un rapporto di lavoro per poi riprenderlo successivamente.
Non deve scusarsi per l'insistenza e mi contatti telefonicamente, al patronato da lunedì prossimo, nel caso necessiti di ulteriori spiegazioni.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

06/01/2017 17:43#33762 da giorgiorollo
Risposta da giorgiorollo al topic Contributi da Riscatto negati dall'INPS
Sig. Nicola,

la mia domanda di riscatto è stata rigettata.

Però, per nulla rassegnato, sto ancora cercando un appiglio che mi possa consentire di recuperare quelle 23 settimane di vuoto contributivo del 2008.

Avrei trovato nella normativa ultima, Legge 11 dicembre 2016, un comma che, e chiedo a lei conferma, mi potrebbe favorire tramite riapertura, a domanda, dei termini dei versamenti volontari.

Il comma a cui faccio riferimento è il n° 215 che recita:
Per i lavoratori di cui al comma 214, lettera a), che siano gia' stati autorizzati ai versamenti volontari in data antecedente a quella di entrata in vigore della presente legge e per i quali siano decorsi i termini di pagamento, sono riaperti a domanda i termini dei versamenti relativi ai trentasei mesi successivi alla fine del periodo di fruizione dell'indennita' di mobilita' o del trattamento speciale edile come specificato nel medesimo comma 214.

Nella risposta n° 33537 Lei mi spiegava che io avrei potuto fare richiesta di riscatto solo se avessi perfezionato il requisito ante Fornero entro 36 mesi dal termine della mobilità. Cosa che non ho fatto.

Ma adesso questo comma 215, apre uno spiraglio alla mia situazione?

Ringrazio anticipatamente e mi scuso per l’insistenza.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/12/2016 12:39#33638 da giorgiorollo
Risposta da giorgiorollo al topic Contributi da Riscatto negati dall'INPS
Sig. Nicola,

come temevo l'INPS ha rigettato la domanda di riscatto.

Allego la raccomandata con la motivazione. Era giusto lo sapesse.

Ritiene possano esserci, adesso, margini per un eventuale ricorso o è tempo sprecato?

Grazie e buon anno.

Questo messaggio ha un file allegato.
Accedi o registrati per visualizzarlo.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/12/2016 06:52#33543 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Contributi da Riscatto negati dall'INPS
Errata corrige: ''lavora'' della quart'ultima riga leggasi invece:''lavoro''.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

27/12/2016 06:50#33542 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Contributi da Riscatto negati dall'INPS
Giorgio,
il d.lgs.N. 564 al comma 1 dell’art. 5 precisa che è possibile riscattare periodi non lavorati e privi di contribuzione, previsti da specifiche disposizioni di legge, e comunque successivi al 31/12/1996.

A differenza di quanto indicatole nel mio precedente messaggio, questi periodi possono essere riscattati in qualunque momento, cioè il riscatto è possibile senza che ci siano limiti temporali per esercitarlo.

Ma non tutte le interruzioni, tra un’attività lavorativa e l’altra possono essere riscattate.Il riscatto si esercita producendo un documento che attesti che nel periodo di riscatto ci sia la regolare iscrizione alle liste di collocamento perché così è previsto dalla Circolare INPS n. 220 del 20 novembre 1996.

Il paragrafo 3.2 della Circolare recita:
3.2 - Interruzione o sospensione del rapporto di lavoro
I periodi di sospensione o di interruzione del rapporto di lavoro che possono formare oggetto di riscatto sono quelli previsti da specifiche disposizioni di legge o da norme contrattuali e devono perciò risultare da apposita attestazione rilasciata per iscritto dal datore di lavoro di appartenenza con la precisazione che i periodi stessi sono privi di retribuzione imponibile di previdenza.
________________________________________________________
Si ritiene quindi che i periodi che possono essere oggetto di riscatto siano quelli che intercorrano tra un rapporto di lavora a tempo determinato ed a quello successivo escludendo il riscatto per le sospensioni che intercorrano successivamente ad un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.
La risposta richiede comunque la verifica nelle competenti sedi.
Mi faccia sapere.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.