Menu

Visite fiscali, Stop al documento cartaceo per giustificare l'assenza

I chiarimenti in un documento dell'Inps. I lavoratori non dovranno più consegnare ai propri datori di lavoro la documentazione cartacea circa la giustificabilità dell'assenza a visita fiscale.

I pareri dell'Inps circa la giustificabilità delle assenze dei lavoratori alle visite fiscali saranno consultabili online con esonero dei lavoratori dall'obbligo di consegnare il relativo documento cartaceo ai rispettivi datori di lavoro. Lo rende noto l'Inps nel messaggio numero 1270/2019 pubblicato l'altro giorno dall'Istituto di previdenza.

La questione riguarda i casi di assenza alle visite di controllo domiciliare, disposte sia d'ufficio sia su richiesta del datore di lavoro. In questi casi, come noto, il lavoratore pubblico è tenuto a presentare o a trasmettere all'Inps la documentazione giustificativa dell'assenza, qualora questa presenti caratteri prettamente sanitari; lo stesso deve fare il lavoratore del settore privato, nell'ipotesi in cui non abbia diritto all'indennità di malattia a carico Inps. In seguito a ciò l'Inps esprime un parere medico-legale sulla giustificabilità dell'assenza, non avendo altro potere poiché non è tenuto a erogare alcuna prestazione previdenziale. In questi casi, infatti, è rimessa al datore di lavoro la valutazione finale di giustificazione dell'assenza, sia per motivi sanitari (su cui, come detto, l'Inps esprime solo un parere) sia per ogni altro genere di motivi.  A fronte della documentazione ricevuta dal lavoratore, l'Inps (sede territoriale di competenza) annota le proprie valutazioni nell'apposito modello su carta «Visita medica controllo ambulatoriale», da consegnare o trasmettere direttamente al lavoratore. Questi, a sua volta, è tenuto a darne copia al proprio datore di lavoro.

Disponibilità online

Ebbene nel documento di rito l'Inps comunica il rilascio di una specifica funzionalità sul Portale online, finalizzata a fornire direttamente al datore di lavoro l'esito delle valutazioni. Sollevando i lavoratori dall'onere. Per i datori di lavoro pubblici, accedendo con il proprio PIN dispositivo al portale e selezionando il servizio «Richiesta Visite Mediche di Controllo (Polo unico VMC)», è possibile consultare gli esiti delle visite mediche di controllo svolte su richiesta datoriale; inoltre, possono consultare anche gli esiti delle visite mediche di controllo disposte d'ufficio dall'Inps. In entrambi i casi, nelle circostanze in cui il lavoratore sia risultato assente a visita fiscale e l'Inps abbia espresso il proprio parere sanitario circa la giustificabilità dell'assenza, selezionando «consulta verbale giustificabilità» è possibile avere il documento in formato PDF. La medesima funzionalità è altresì messa a disposizione del datore di lavoro del settore privato che, in fase di richiesta di visita medica per i dipendenti non aventi diritto all’indennità di malattia erogata dall’Inps, avesse chiesto la disamina degli atti giustificativi. La funzionalità è disponibile, accedendo al Portale Inps con il proprio PIN dispositivo, all’interno del servizio “Richiesta di visite mediche di controllo”.  L'istituto precisa, infine, che l’Ufficio medico-legale della Struttura territoriale dell’Inps è sempre comunque tenuto a consegnare al lavoratore interessato il parere sulla giustificabilità dell’assenza. La funzionalità descritta, infatti, comporta esclusivamente il venire meno, in capo al lavoratore, dell’onere di consegnare copia del parere sulla giustificabilità dell’assenza al datore di lavoro.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Documenti: Messaggio inps 1270/2019

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici