× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

a parita' di lordo, maggiore prelievo IRPEF su arretrati ?

20/04/2021 20:12#73463 da Dazio
Salve Domino, a titolo di aggiornamento e per pubblicizzare la mia esperienza.
Sul sito Inps nella mia pagina personale e' presente il mio mandato di pagamento pensione maggio 2021, l'imposta IRPEF appare correttamente calcolata (scaglione reddito ed aliquota progressiva); a seguito della precedente modifica in applicativo DETRA (inserimento campo vuoto), contestualmente, come mi consigliavi, ho provveduto ad inviare una PEC descrittiva all' INPS. Tutto risolto, grazie ancora.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/03/2021 20:10#72932 da Domino
Dazio, ammesso che la PEC venga presa in carico da una persona competente e disponibile (cosa non garantita) ti conviene dettagliare tutto quello che ritieni utile che ti venga chiarito, allegando copie di schermate, ecc.
Come detto, non ho esperienze su come l'INPS opera in casi come il tuo, quindi il tuo sarà solo un tentativo per trovare le risposte che cerchi.
Ringraziano per il messaggio: Dazio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/03/2021 19:54 - 10/03/2021 20:02#72931 da Dazio
Grazie Domino, seguirò il tuo consiglio. Per quanto riguarda il tuo consiglio circa la richiesta "in parallelo di chiarimento tramite PEC " mi consigli di fare una PEC di chiarimento precisando anche l'argomento circa la eliminazione della percentuale lasciando il “campo vuoto” in DETRA, oppure, in PEC tralasciare questo argomento relativamente alla eliminazione della percentuale lasciando il “campo vuoto” ? grazie

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/03/2021 19:21#72928 da Domino
Non avendo una esperienza approfondita nell’uso di DETRA e soprattutto non riuscendo ad ipotizzare come operano le funzioni INPS quando vengono fatte delle variazioni (e loro tempistiche) non sono in grado di dare dei consigli. Probabilmente eliminerei la percentuale lasciando il “campo vuoto”.

In parallelo io farei comunque delle richieste di chiarimento tramite PEC, anche se la mia sede INPS ignora regolarmente le PEC per mesi o non risponde affatto (ricordiamoci sempre che la PEC garantisce la consegna e non una rapida risposta), ma altri utenti sono stati più fortunati.
Ringraziano per il messaggio: Dazio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/03/2021 19:05 - 10/03/2021 19:09#72927 da Dazio
grazie Domino, ti confermo che "la selezione" dell’aliquota del 41% che l’INPS avrebbe fatto utilizzando l’applicazione DETRA è stata inserita dall' Inps medesima infatti l'ho consultato nella mia area personale nel sito Inps (il documento in pdf l'ho scaricato), quindi a loro iniziativa hanno inserito l'aliquota 41%. Comunque sia, a parte l'aliquota errata, ti chiedo un consiglio, che posso fare ? In applicazione DETRA (vedi allegato) ti confermo che è possibile fare modifiche per la prossima pensione in pagamento ad aprile 2021 pertanto ti chiedo se è consigliabile "eliminare" la percentuale lasciando il "campo vuoto" lasciando poi calcolare all' Inps le trattenute Irpef secondo lo scaglione di reddito ? Oppure inserire altra inferiore aliquota sempre che non venga calcolata l'Irpef sul totale lordo anzichè l'aliquota progressiva ? Ad oggi ogni mese pago un Irpef maggiore di circa euro 400 mensile che recupererò nel 2023 (730 rimborso ordinario). Il problema principale è che l' Inps non applica la "progressione di imposta". Attendo consiglio, grazie.

Questo messaggio ha un file allegato.
Accedi o registrati per visualizzarlo.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

10/03/2021 18:37#72924 da Domino

secondo me, l'errore lo ha compiuto in "origine" l' Inps quando di sua iniziativa ha fleggato nel riquadro detrazioni imposta la aliquota 41%, non avrebbe dovuto fleggare nulla...!!! La detrazione online sul sito Inps va usata solo per chiedere detrazioni a carico (figlio, detrazione pensionato), in aggiunta può essere richiesta una maggiore imposta a ragguaglio di ulteriori redditi. Qualcuno che legge il mio post e magari ha esperienza in CAF sarebbe molto utile per me e per la comunità


Ho qualche dubbio che esperti in materia fiscale (CAF o altri) possano confermare che l’origine del problema sia la selezione dell’aliquota del 41% che l’INPS avrebbe fatto utilizzando l’applicazione DETRA accessibile al sito servizi2.inps.it/servizi/WEBDETRA/Home.
Credo infatti che tale procedura sia a disposizione dell’utente finale che usa la procedura online e non dei reparti e dei sistemi informativi INPS preposti alla liquidazione delle pensioni, previa applicazione di imposte, detrazioni, ecc. L’effetto finale sull’importo liquidato può anche essere equivalente alla selezione dell’aliquota del 41% nella suddetta procedura ma l’errore, se l’INPS l’ha commesso, deve essere avvenuto nei loro sistemi interni. La sostanza non cambia ma solo l’INPS può dare una risposta.
E non è accettabile che l’INPS dica di rivolgersi all’Agenzia delle Entrate perché è lui il sostituto d’imposta. Richieste di chiarimenti tramite PEC non garantiscono risposte celeri ma andrebbero comunque fatte.

Tornando all’applicazione DETRA il problema è che il link per accedervi, disponibile subito prima di eseguire l’invio della domanda di pensione, non è noto a tutti e alcuni utenti del forum avevano suggerito di eseguire comunque la dichiarazione delle detrazioni (da far o non far applicare) anche se si tratta solo di confermare quelle pre-impostate (ad esempio SI per ART.13 e NO per ART. 11 e 12). In questo modo ci si accerta anche che non sia indicato alcun valore per l’aliquota IRPEF.
Tutto ciò per prevenire eventuali errori da parte dell’INPS.
Io non ho ancora caricato la dichiarazione per le mie detrazioni ma so che poi è possibile consultare ciò che è stato salvato ed eventualmente modificarlo. Quindi se si accede a DETRA si può verificare se già esiste una dichiarazione, per quale anno e con quali valori (detrazioni, aliquota IRPEF, ecc.). Non si potrà modificare il passato ma se c’è un dato errato meglio correggerlo per il futuro.
Ringraziano per il messaggio: Dazio

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.