× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Conferma

05/01/2019 11:49#57710 da aldobi
Risposta da aldobi al topic Conferma
Ok grazie Side aspetto

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/01/2019 11:46 - 05/01/2019 14:59#57709 da Side
Risposta da Side al topic Conferma
Ciao Aldo,
no, soltanto per i 6 mesi precedenti la data di richiesta di autorizzazione per il versamento di contributi volontari se scoperti da contribuzione, poi trimestralmente fino al raggiungimento del requisito contributivo e successivamente procedere con la domanda.

Comunque per non dare indicazioni fuorvianti su possibili alternative, vorrei avere una conferma da Nicola:
Il quesito posto da Aldobi era il seguente (copio-incollo):
Ho 42 anni di contributi
Ho 2 anni di contributi maturati prima dei 18 anni
Sono in naspi fino a febbraio
Sono disoccupato iscritto al centro per l’impiego.
Stamattina al inps mi hanno detto di fare le domande acesso ai requisiti e la domanda di pensione precoci finito la naspi ma che non erano sicuri che mi accettassero le domande.
Volevo chiedervi ma con i seguenti requisiti ho o non ho il diritto alla pensione precoci?

Ancora francamente non ho capito se quel diritto possa maturarlo o meno con lo status di disoccupato a seguito di cessazione di un contratto a termine, e/o siano presenti altre ragioni di impedimento che renderebbero vana la presentazione dell'istanza.

The dark "Side" of the moon

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/01/2019 11:22#57708 da aldobi
Risposta da aldobi al topic Conferma
Vorrei chiedervi se io mi pago i contributi che mi mancano per il pensionamento
Posso pagarli in un unica rata
E pagati posso fare domanda di pensione subito dopo averli pagati

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

05/01/2019 06:08 - 05/01/2019 06:28#57707 da Side
Risposta da Side al topic Conferma
Nicola,
è qui effettivamente che volevo concludere con il mio intervento in attesa di un riscontro certo.
In determinate occasioni il cittadino deve districarsi in una giungla interpretativa indefinita, e nello specifico magari pensa di trovare risposte certe e documentabili rivolgendosi ad esperti di settore.
Ma ora chiedo, chi è il depositario di queste certezze quando una legge/comma etc. viene interpretata da un funzionario Inps in un determinato modo (prova ne è la risposta data all'utente Aldobi - faccia domanda ma non sappiamo se verrà accettata) da un Caf nell'altro e magari dal tuo commercialista di fiducia in altro ancora ?....
L'italia che ha lavorato e lavora onestamente è stanca di risposte evasive !

The dark "Side" of the moon

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/01/2019 22:35#57705 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Conferma
Per Side,
suo post di oggi pomeriggiosulla risposta dell'esperta Patrizia Delpidio che copio e incollo:
''Il patronato al quale si è rivolto ha perfettamente ragione. L’accesso alla quota 41 per i lavoratori precoci è limitato, oltre agli altri profili di tutela, ai lavoratori dipendenti in stato di disoccupazione per cessazione del rapporto di lavoro a seguito di licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale e che non percepiscono più da almeno tre mesi la prestazione per la disoccupazione loro spettante. Lei si trova in stato di disoccupazione e a percepire la Naspi a seguito di cessazione di un contratto a termine e questo la esclude dalla possibilità di fruizione di questa forma di previdenza anticipata''.
__________________________________________________________________________
Non è corretta né la risposta dell'esperta, né quella del patronato.
Non si può stabilire a priori che il contratto a termine possa precludere l'accesso al prepensionamento precoci.
Con Messaggio INPS n. 4195 del 25 ottobre 2017 si fornisce un nuovo indirizzo interpretativo che cassa quanto scritto in precedenti risposte FAQ da parte dell'INPS.
Lo stato di disoccupazione è sospeso in caso di rapporto di lavoro subordinato di durata fino a sei mesi” ; se ne deduce quindi che eventuali rapporti di lavoro subordinato di durata non superiore a sei mesi, svolti dal richiedente nel periodo successivo alla conclusione della prestazioni di disoccupazione, non determinano il venir meno dello stato di disoccupazione.
Pertanto il lavoratore che cessa il rapporto di lavoro a tempo indeterminato per licenziamento, poi percepisce la disoccupazione, poi si rioccupa a tempo determinato per un periodo inferiore a 6 mesi non perde il diritto al beneficio prepensionamento precoci, perché qul periodo viene considerato neutro, anche se dovrà comunque percepire integralmente la nuova indennità di disoccupazione.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma
Ringraziano per il messaggio: cochise

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

04/01/2019 21:19 - 04/01/2019 21:22#57702 da ricoc_61
Risposta da ricoc_61 al topic Conferma
Il link c’e Clicca nel post precedenti, post 57699

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.