× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Lavoratrice precoce

13/04/2019 18:15#61707 da border
Risposta da border al topic Lavoratrice precoce
Vedi Carmen,
Nicola 54 moderatore ed esperto del forum, intendeva dire che nel messaggio INPS a cui fa riferimento, si dice che per i lavoratori con contratto a tempo determinato, non è possibile accedere ne a APE SOCIALE ne a quota 41 precoci.
E' per questo che chiedevo a Nicola 54 se Tu facendoti licenziare per giusta causa prima della scadenza del contratto, avresti potuto usufruire ugualmente della Naspi e in seguito seguire il percorso quota 41 precoci come ti avevo indicato..

PS l'eta minima di 62 anni è riferita a quota 100, altra cosa

‘Guarda negli occhi un cane e prova ad affermare che non ha un’anima’ (V. Hugo)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

13/04/2019 18:12#61706 da CAT-ALDO
Risposta da CAT-ALDO al topic Lavoratrice precoce
Salve Carmen, prima ho scritto un post sui contr. volont. ma mi sbagliavo ugualmente. Per essere un precoce, è d'obbligo il licenziamento e fare la naspi, essendo disoccupati. Ape social è un'altra cosa, ma ha regole uguali come i precoci. Saluti, Aldo.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

13/04/2019 15:30#61702 da Carmen Paola
Risposta da Carmen Paola al topic Lavoratrice precoce
Buongiorno ancora
Il contratto di lavoro attuale è iniziato il 22 maggio 2018 e termina il 22 maggio 2019. Precedentemente ho lavorato per circa 3 anni come commerciante e ancora prima circa 36 come dipendente.
Mi scusi ma non mastico molto la materia, ma a me sembra che l'ape sociale sia tutt'altra cosa è che preveda un'età minima di 62 anni che non ho.
Sono nata il giorno 11 settembre 19 60 e ho quindi 58 anni. Cordialità

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

13/04/2019 15:13 - 13/04/2019 15:14#61700 da border
Risposta da border al topic Lavoratrice precoce
Buongiorno Nicola 54,

Ringraziandoti per la tua corretta puntualizzazione, ti chiedo.. e se la Signora Carmen Paola venisse licenziata "tirandola per i capelli" per giusta causa (cosa non piacevole ), potrebbe rientrare nel diritto del percorso Naspi > quota 41 ?

‘Guarda negli occhi un cane e prova ad affermare che non ha un’anima’ (V. Hugo)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

13/04/2019 14:45#61696 da Nicola54
Risposta da Nicola54 al topic Lavoratrice precoce
Signora Carmen Paola,
di seguito le copio e incollo la FAQ n. 19,cioè una delle risposte dell'INPS a quesiti su Ape Social.Tenga presente che ad esclusione del requisito contributivo, i restanti sono simili a quelli dei lavoratori precoci:

I lavoratori agricoli e non, lavoratori a termine che hanno una scadenza naturale del contratto, non possono accedere all’APE sociale perché manca la condizione del licenziamento.Si chiede di sapere se tutte le forme di lavoro a termine che giungono a naturale conclusione, escludono la possibilità di accesso all’APE sociale.
Risposta
SI, un lavoratore che cessi l’attività lavorativa in seguito alla scadenza naturale di un contratto a termine non rientra tra i potenziali beneficiari dell’APE sociale. Questo tuttavia non esclude che anche un lavoratore a termine, ove sia licenziato prima della naturale scadenza del contratto, possa, in presenza di tutti i requisiti e le condizioni normativamente previsti, accedere all’APE sociale.

___________________________________________________________
Con il comma 169 dell'art. 1 della legge n. 205/2017 si modifica il comma 179a dell'art. 1 della legge n. 232/2016 con la conseguenza che coloro che abbiano stipulato contratti a termine e che richiedono prestazione Ape Social rientrano di diritto.
Purtroppo per lei questa norma non è stata estesa ai lavoratori precoci.
Dovrebbe però precisare la durata del contratto a tempo determinato, cioè se è almeno di 6 mesi e se nel precedente rapporto di lavoro è stata licenziata dalla sua azienda.

Collaboro con patronato INCA CGIL a Roma

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

13/04/2019 14:30#61693 da border
Risposta da border al topic Lavoratrice precoce

Buongiorno e grazie della risposta
Sono attualmente occupata a tempo determinato fino al 22 maggio poi andrò in naspi per sei mesi e cioè fino al 22 novembre 2019.
Se le occorre altro mi scriva
Sono molto contenta di poter condividere i miei pensieri/problemi
Grazie ancora


Riepilogo:
Se Lei non puo far valere una delle posizioni al punto 2-3-4 io procederei cosi :

intanto si faccia fare da un patronato o da Inps un certificato di contribuzione ( ECOCERT)

il 22 maggio entrerà in Naspi e maturerà la contribuzione figurativa utile ai fini della pensione
contestualmente provveda anche ad iscriversi al centro impiego competente per la sua zona ( in modo di confermare lo status di disoccupazione)

al termine della naspi a Novembre, avra già maturato (grazie alla figurativa) i 41 anni e potrà tramite il Patronato presentare contestualmente le domande di verifica delle condizioni di accesso e accesso alla prestazione pensionistica.

Ci saranno tre mesi di “finestra” ma a primavera 2020 dovrebbe avere la sua pensione.

Spero che altri utenti del forum più esperti di me, confermino o correggano quanto Le ho detto.
Buona serata

‘Guarda negli occhi un cane e prova ad affermare che non ha un’anima’ (V. Hugo)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.