× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Domanda di pensione fai-da-te o dal patronato?

24/06/2019 12:12 - 24/06/2019 12:13#63379 da clagar
Ho un dubbio.
Nella scheda "Dichiarazioni" trovo già la spunta sulla voce "lavoratore iscritto nell'assicurazione generale obbligatoria".
Subito sotto trovo anche lì la spunta sulla voce "lavoratore iscritto nel fondo speciale ELETTRICI". Quest'ultima però non è modificabile ed è giusto che sia così visto che all'inizio ho selezionato proprio il fondo speciale elettrici. la prima voce però mi da la possibilità di togliere la spunta.
Tutti i contributi sono sempre andati nel fondo elettrici, compreso quelli del periodo di mobilità e quelli volontari. Mi verrebbe quindi di deselezionare la prima voce, quella dell'AGO, voi cosa ne pensate?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/06/2019 20:35#63367 da robyberto
Risposta da robyberto al topic Domanda di pensione fai-da-te o dal patronato?

...cut...
Curioso quello che fanno i pratronati... forse per questo molte domande vengono respinte. Dipende da chi li vede dall'altra parte e magari qualcuno un pò più fiscale lo interpreta come un requisito non soddisfatto e non va a leggere le note.
Io aspetterò che inizi il mese di luglio così non corro rischi.
...cut...


No, non credo... l'INPS con apposita circolare applicativa ha esplicitamente previsto che le domande inoltrate prematuramente (in attesa della certificazione del diritto) non devono essere rigettate ma lasciate in evidenza. :dry:

Io comunque la domanda l'ho completata e salvata, tra l'altro, ho messo la spunta sulla richiesta di accredito contributi figurativi... male non può fare. ;) Poi il primo luglio cambierò la data di decorrenza e la invierò! :silly:

Buona serata

Io sto con Border

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/06/2019 16:56#63364 da clagar

Ho tentato di inserire la domanda online.
Dopo l'immissione del tipo di gestione di appartenenza e dei dati anagrafici occorre mettere la data presunta di decorrenza della pensione. Nel calendario a tendina però si riesce a selezionare una data non più lontana di 3 mesi esatti. Avendo maturato a giugno dovrei mettere 01/10/2019 giusto? Ma il calendario si ferma al 30 settembre. Il programma non prosegue se non si inserisce tale data. Dovrò aspettare allora il mese di luglio per poter proseguire.
Ma perchè questa limitazione?


Bella domanda... :unsure:
Sicuro che la data limite sia 30 settembre? Nel mio caso (AGO FPLD), la data limite è il primo settembre e forzandone una successiva (anche io avrei decorrenza primo ottobre) appare un messaggio che dice massimo il primo giorno del terzo mese successivo alla data odierna! In pratica credo che sia per evitare di essere intasati di domande premature, infatti gli esperti del forum consigliano di fare la domanda circa a metà della finestra trimestrale. So però che i patronati le inseriscono ugualmente con la data sbagliata e scrivono nelle note quella che dovrebbe essere la corretta decorrenza... :blink:


Buon pomeriggio


Si in effetti doveva essere il 1° settembre e non il 30 come data ultima nel calendario ma è irrilevante. Dovremo aspettare almeno al 1° luglio per poter selezionare la decorrenza al 1° ottobre.
Curioso quello che fanno i pratronati... forse per questo molte domande vengono respinte. Dipende da chi li vede dall'altra parte e magari qualcuno un pò più fiscale lo interpreta come un requisito non soddisfatto e non va a leggere le note.
Io aspetterò che inizi il mese di luglio così non corro rischi.

Per quanto riguarda i redditi credo che la dichiarazione sia finalizzata all'ottenimento degli assegni familiari per chi ne ha diritto. Si può ovviare rinunciando alla dichiarazione come fanno molti e successivamente chiedere gli assegni familiari tramite apposita pocedura online ottenendo anche gli arretrati.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

21/06/2019 15:28 - 21/06/2019 16:01#63363 da robyberto
Risposta da robyberto al topic Domanda di pensione fai-da-te o dal patronato?

Ho tentato di inserire la domanda online.
Dopo l'immissione del tipo di gestione di appartenenza e dei dati anagrafici occorre mettere la data presunta di decorrenza della pensione. Nel calendario a tendina però si riesce a selezionare una data non più lontana di 3 mesi esatti. Avendo maturato a giugno dovrei mettere 01/10/2019 giusto? Ma il calendario si ferma al 30 settembre. Il programma non prosegue se non si inserisce tale data. Dovrò aspettare allora il mese di luglio per poter proseguire.
Ma perchè questa limitazione?


Bella domanda... :unsure:
Sicuro che la data limite sia 30 settembre? Nel mio caso (AGO FPLD), la data limite è il primo settembre e forzandone una successiva (anche io avrei decorrenza primo ottobre) appare un messaggio che dice massimo il primo giorno del terzo mese successivo alla data odierna! In pratica credo che sia per evitare di essere intasati di domande premature, infatti gli esperti del forum consigliano di fare la domanda circa a metà della finestra trimestrale. So però che i patronati le inseriscono ugualmente con la data sbagliata e scrivono nelle note quella che dovrebbe essere la corretta decorrenza... :blink:


Buon pomeriggio

Io sto con Border

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

20/06/2019 14:46 - 20/06/2019 14:46#63343 da clagar
Ho tentato di inserire la domanda online.
Dopo l'immissione del tipo di gestione di appartenenza e dei dati anagrafici occorre mettere la data presunta di decorrenza della pensione. Nel calendario a tendina però si riesce a selezionare una data non più lontana di 3 mesi esatti. Avendo maturato a giugno dovrei mettere 01/10/2019 giusto? Ma il calendario si ferma al 30 settembre. Il programma non prosegue se non si inserisce tale data. Dovrò aspettare allora il mese di luglio per poter proseguire.
Ma perchè questa limitazione?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

19/06/2019 22:04#63332 da clagar
Facendo un pò di ricerche sul forum ho appreso che:

- la parte riguardante la dichiarazione dei redditi è da compilare se si intende ottenere prestazioni aggiuntive oltre la pensione come ad esempio gli assegni per il nucleo familiare (ANF);

- se si rinuncia alla dichiarazione dei redditi significa che non si intende richiedere alcunchè oltre la pensione oggetto della domanda;

- la rinuncia alla dichiarazione dei redditi potrebbe tuttavia bloccare la domanda o ritardare i tempi di lavorazione della pratica in quanto l'Inps potrebbe richiedere altre dichiarazioni; è stato infatti suggerito di allegare alla domanda stessa la dichiarazione RED al fine di evitare eventuali blocchi.

Per quale motivo è stato più volte ribadito su questo forum che la cosa più sensata è quella di rinunciare alla suddetta dichiarazione senza tenere conto del fatto se uno ha diritto agli assegni famigliari oppure no?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.