Lo prevede un passaggio del dl n. 4/2022 che estende, in coerenza con l’orientamento della Corte Costituzionale, gli indennizzi previsti dalla legge anche a chi si è vaccinato contro il Covid-19 pur non avendo l’obbligo. Negate però le ulteriori indennità previste dalla legge n. 229/2005.
A inizio di quest'anno i contagi in ambito professionale hanno raggiunto i 16.779 casi in crescita del 10,6% rispetto al dicembre del 2021. Più colpite le donne e scende l'età media a 44 anni e mezzo. Il comparto più colpito è costituito dalla sanità e assistenza sociale.
Lo prevede un passaggio del decreto legge n. 221/2021 che proroga lo stato di emergenza. Rinnovata anche la facoltà per le aziende del SSN di disporre il trattenimento in servizio oltre i limiti ordinamentali per il personale medico e sanitario.
Il nuovo servizio «Greenpass 50+», messo a disposizione sul sito dell'Istituto per la verifica del green pass destinato ad aziende sopra i 50 dipendenti.
I chiarimenti in un documento INPS. Fino al 31 dicembre resta la possibilità, «di norma», di svolgere l’attività lavorativa in modalità agile, con eventuale spostamento ad altra mansione, e l’equiparazione a ricovero ospedaliero dei periodi di assenze da lavoro.
Lo prevede un passaggio del dl n. 111/2021 in vigore dal 2 ottobre dopo le modifiche apportate dalla legge di conversione. Torna anche l'equiparazione a ricovero ospedaliero del periodo di assenza dal servizio.
Pagina 1 di 37
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati